- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Le recensioni superano il prezzo nella pianificazione dei viaggi

recensioni hotel marketingDalla prenotazione di tariffe aeree alla ricerca di alberghi, se fate parte di un social network siete sulla buona strada. Quando si tratta di viaggiare, forse più di qualunque altro settore, le recensioni sono fondamentali. I viaggiatori prendono sempre più spesso decisioni su dove alloggiare, dove mangiare e cose da fare sulla base di raccomandazioni da “amici” in rete.

Non sorprende, quindi, che molti degli attuali Social Network di nicchia siano costruiti intorno ai viaggi, con esempi come WAYN, TravelPod, TripAdvisor, IGoUGo, SideStep. Rohit Bhargava, scrittore sul Blog “Influential Marketing”, sostiene che: "E’ un dato di fatto che le ricerche per i viaggi e le prenotazioni stiano crescendo on-line. La gente vuole condividere conoscenze ed esperienze di viaggio, se questo significa trovare l'affare migliore o suggerire alle altre persone dove non andare”.

Le iniziative “social” di Travelocity e Yahoo Travel

I marketer turistici hanno risposto a queste tendenze facendo pubblicità nei Social Networks, costruendo le proprie reti, e raccogliendo i feedback lasciati dai consumatori su altri siti.

Travelocity, per esempio, mantiene una pagina MySpace che permette di inviare agli amici e-mail sulle offerte speciali. Joel Frey, rappresentante di Travelocity, ha commentato in proposito: “Quando sono venute fuori le prime recensioni sugli hotel, c’era molto scetticismo. Le recensioni negative su un particolare hotel hanno fatto spesso infuriare il management”

In un sondaggio di quest'anno, Yahoo Travel ha constatato che il 61% delle persone cercano on-line raccomandazioni per le vacanze: "Il Travel 1.0, quando la pianificazione dei viaggi si è spostata su Internet, è stata una battaglia basata sui prezzi. Ma ora, con il Travel 2.0, non si cercano più gli hotel solo sulla base del prezzo, ma sulle recensioni, valutazioni e foto degli utenti”.

Yahoo Travel ha recentemente aggiunto Yahoo Travel messenger  che consente agli utenti di ricercare e prenotare voli in modo collaborativo. Questo è solo un esempio di alcune iniziative per rispondere al desiderio dei consumatori di nuove applicazioni per poter interagire durante la pianificazione turistica.

Le prime iniziative di compagnie aeree

Le grandi compagnie aeree non sono ancora riuscite a creare con particolare successo spazi di Social Networking. La KLM Royal Dutch ha però lanciato una rete di Social Networks — Club Africa, Club China e Flying Blue Golf Club — per viaggiatori Business. Le reti si rivolgono ad un settore molto redditizio per le compagnie aeree, ed offrono valore extra ai viaggiatori business che vogliano stare in contatto durante i viaggi.
 
 

Poco legame con la prenotazione on-line e troppe recensioni? Siamo solo agli inizi…

I consumatori in tutto il mondo continueranno sempre di più confrontarsi in siti come TripAdvisor, e gli hotel dovranno proteggere la propria Brand Reputation [2].

Ci possono essere ancora tanti miglioramenti nei siti di social network turistici: due cose importanti che al momento mancano sono un legame più diretto ed efficiente con i siti di prenotazione e la presenza di filtri editoriali.

L’eccessiva offerta di recensioni crea negli utenti indecisione più che chiarimenti, soprattutto quando le opinioni su un hotel sono fortemente contrastanti. Con la crescita degli elementi di interazione nei Social Networks, alla fine della giornata il viaggiatore potrebbe però non avere bisogno di leggere 100 recensioni, ma solo una scritta da un utente ormai conosciuto e considerato affidabile; si riproporrebbe così un più efficace flusso di comunicazione a due stadi, con la creazione di opinion leaders che facciano da filtro editoriale ai contenuti di queste comunità “sin troppo produttive”.

Fonti:
 Media Post [3]