- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Novità Google My Business: come ottimizzare la scheda dell’hotel da oggi in poi

[2]Un tempo, rivendicare la scheda di Google My Business (meglio conosciuta come Google Places), per l’hotel era fondamentale: la scheda infatti garantiva la possibilità di ottimizzare la propria presenza sulle mappe e di offrire ai potenziali clienti l’immagine migliore della struttura.

Ma alla luce di recenti cambiamenti, ci siamo resi conto che rivendicare e ottimizzare la scheda My Business non offre più queste garanzie. Anzi, molte informazioni vengono quasi ignorate da Google, e talvolta ne vengono fuori dei veri pasticci. Cosa può fare l’hotel per tornare ad essere padrone della sua immagine?

Attenzione alle foto: Google mette in prima fila le foto e il link dei portali

Uno dei motivi per cui è sempre stato importante la rivendicazione sono le foto: sappiamo bene quanti utenti scelgano di prenotare o meno un hotel anche solo guardando le foto online. Ma spesso l’hotel non si sofferma neanche a guardare con quali immagini compare sulle mappe e talvolta viene fuori che le foto in evidenza sono quanto di più assurdo si possa immaginare [3]. Il problema è che adesso pare proprio che l’hotel non possa più scegliere quali foto mostrare.

In qualità di agenzia web per hotel, ci occupiamo di ottimizzare ogni mese le informazioni, le foto e quant’altro sulla scheda My Business dei nostri clienti.

Ma pochi giorni fa ho notato che le foto che compaiono per prime sul Knowledge Graph di Google (sarebbe a dire la scheda informativa sull’hotel che compare nel riquadro a destra sui risultati di ricerca), non erano più quelle regolarmente inserite dall’hotel sulla scheda My Business, ma provenivano in grande quantità dai portali.

Per quello che abbiamo potuto constatare, si tratta di:

Per capire se si trattasse solo di un caso, ho selezionato e analizzato un campione di 20 clienti per i quali ho rivendicato e ottimizzato la pagina e i risultati sono stati sconfortanti: su 20 hotel, 16 presentano come prime tre foto 1, 2 o addirittura 3 immagini provenienti da portali.

Certo, anche prima comparivano foto provenienti da siti come Oyster o caricate dagli utenti, ma insieme si potevano vedere anche le foto della scheda. Adesso invece le immagini inserite in Google My Business sono scese in posizione secondaria o addirittura sono sparite.

 

Come tornare a mostrare le foto dell’hotel?

La mia impressione è che Google stia testando un nuovo format di Knowledge Graph e che stia aggiornato l’algoritmo con cui filtra le foto da mostrare agli utenti. Algoritmo secondo il quale le foto inserite dall’hotel sembrano avere minor peso rispetto a quelle provenienti da altre fonti.

Per cercare di capire come tornare a mostrare le foto dell’hotel – quelle più recenti e professionali – ho chiamato l’assistenza di Google più di una volta, ma non ho avuto una risposta univoca, sebbene siano saltati fuori alcuni suggerimenti importanti.

 

Perché è importante rivendicare la scheda di Google My Business?

Ora resta solo da rispondere a una domanda: vale davvero la pena rivendicare la scheda di Google My Business?

Per quanto ci siano aspetti che non potrete controllare, ci sono ancora molti motivi per cui è importante farlo:

  1. È l’unico modo che avete per rispondere alle recensioni scritte dai clienti su Google
  2. Potete controllare la corretta collocazione sulle mappe
  3. Potete impostare i contatti corretti
  4. Accedere alle statistiche della pagina (vedere quante persone accedono da desktop e da mobile o quali azioni compiono con più frequenza)

Non sappiamo se i cambiamenti che abbiamo rilevato siano duraturi o solo temporanei, perché Google testa e cambia continuamente, ma la nostra impressione è che nel futuro purtroppo l’hotel avrà sempre meno possibilità di controllare la propria immagine online.

Ma proprio per questa ragione, finché potete, rimboccatevi le maniche e valorizzate l’hotel online come merita, con tutte le informazioni di cui disponete.