- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Pinterest per l’Hotel: top tips per sviluppare un buon piano marketing

leggi l’articolo completo... [2]Jetsetter – sito specializzato in offerte di viaggio luxury – grazie ad un contest lanciato su Pinterest, ha ottenuto ottimi risultati in termini di traffico e brand image.

Oltre 1000 partecipanti al concorso hanno creato una bacheca dal titolo “Jetsetter Curator” e hanno condiviso foto con l’omonimo hashtag. I risultati? 50.000 pins, aumento delle visite al sito ufficiale del 150%, abbassamento del tasso di rimbalzo del 15% e aumento del traffico da Facebook e Twitter, dove i follower sono saltati da 2.000 a 5.300. Come sfruttare dunque le potenzialità di Pinterest in ambito travel?

Jetsetter è solo un esempio di come il social network delle immagini possa essere utilizzato per incentivare le visite al sito ufficiale e favorire la diffusione del brand, soprattutto per quegli hotel che godono di uno stile particolarmente attraente e di una location invidiabile.

Come abbiamo visto in un prendente articolo dedicato a Pinterest [3], questo nuovo social network, se ben utilizzato, può rivelarsi davvero prezioso per chi opera nel turismo, e non solo all’estero.

Il Sole 24 ore [4] in un recente articolo ha proprio citato il caso di un hotel indipendente italiano, l’Hotel Universo di Lucca [5], che ha all’attivo 21 board, 140 follower e 160 like: non male per un esperimento social.

Come sfruttare Pinterest per l’Hotel: le linee guida

Se avete già deciso di seguire l’esempio dell’Hotel Universo e fare social media marketing su Pinterest o se state pianificando di farlo, ci sono alcune linee guida fondamentali da tenere presente:

1. Create bacheche che piacciano (non solo camere)

Pinterest è organizzato per “boards” (bacheche). Potete dare loro il nome che preferite. Evitate di pinnare solo foto delle vostre camere. Gli studi hanno dimostrato che le categorie che vanno per la maggiore sono il cibo, abbigliamento e calzature, casa e arredo, design, matrimonio. Anche perché gran parte degli utenti di Pinterest sono donne. Sulle bacheche potete davvero sbizzarrirvi, noi vi suggeriamo qualche idea:

Ricordatevi che non è obbligatorio ma è meglio se le suddette foto sono collocate all’interno del vostro sito o su un vostro profilo Flickr, così che riconducano sempre al vostro hotel.

Un buon modo per diffondere il vostro brand e non perdere visite è aggiungere a ogni immagine pinnata il watermark con l’url del vostro sito ufficiale.

2. Non solo immagini

Ricordate che si possono pinnare anche video, quindi create una bacheca dove inserire i tour del vostro hotel, le video-testimonianze dei vostri ospiti e altri video interessanti sulla vostra destinazione.

3. Socializzate

Su Pinterest si può facilmente perdere la bussola e dimenticare che si tratta di un social network, ma di fatto lo è. Quindi scovate chi ha simili interessi ai vostri, seguitelo, commentate, likkate e ripinnate le sue immagini, sarà più probabile che poi faccia lo stesso con voi.

Per trovare potenziali follower basta entrare nelle categorie che possono riguardare anche il nostro hotel (ad es. Travel o Wedding), oppure fare una ricerca per argomento e individuare ad esempio chi posta immagini dell’Italia o di viaggi.

4. Coinvolgete gli utenti

Potete permettere ad alcuni utenti di diventare vostri “contributor”, quindi di contribuire alle vostre bacheche. È un ottimo modo per premiare i vostri follower più attivi.

Per farlo basta creare un board e aggiungere dei contributor specifici (cliccate sul tasto “edit” della bacheca e vi verrà offerta questa opzione).

5. Collegate Pinterest agli account social

Aggiungete i tasti “pin” e “follow” al sito, ma promuovete il canale Pinterest anche sugli altri profili sociali che possedete in modo da aumentare i vostri contatti e aver maggiori possibilità di essere condivisi.

In uno dei prossimi articoli, vi mostreremo alcuni utili tool per gestire Pinterest. Intanto vogliamo sapere se avete già aperto un account per il vostro hotel e quali strategie state adottando.