- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Pinterest Visual Storytelling: come fare hotel engagement su Pinterest

leggi l’articolo completo... [2]Ogni hotel ha una storia. Credo che la maggior parte delle persone scelga attentamente un hotel come sceglierebbe un vestito o l’arredamento della sua casa. Lo sceglie per lo stile, per il mood, per l’atmosfera: tutte cose che si possono trasmettere solo raccontando una storia.

La storia di un hotel si può raccontare in molti modi. Con le parole ma non meno con le immagini, e non solo quelle dei vostri spazi, ma anche dei vostri volti, di quello che succede dove gli ospiti non entrano, o nelle stagioni in cui in molti non possono venirvi a trovare.

Dopo aver imparato come raccontarsi attraverso Instagram [3], torniamo a occuparci di Pinterest [4], uno dei social network che in ambito “visual storytelling” ha senza dubbio le più ampie potenzialità di crescita.

Tanto per darvi un’idea del boom che ha ottenuto Pinterest, secondo Hubspot gli utenti seguono più brand qui che su Facebook e su Twitter, mentre il 70% degli utenti ha dichiarato di aver condotto almeno una scelta offline guidati da quello che avevano visto su Pinterest.

Nielsen riporta che Pinterest è il social network con il più forte aumento annuale di traffico. E senz’altro per la nostra esperienza diretta è uno degli strumenti che comporta:

Visual storytelling definitivo su Pinterest

Il modo più semplice – ma anche più banale – di promuovere l’hotel su Pinterest, è quello di creare board (lavagne) tematizzate come le pagine del sito: le camere, il ristorante, la destinazione, ecc.

Ma siamo onesti, questo non è in grado di raccontare a 360 gradi l’atmosfera del vostro hotel. Potreste fare molto di più con un po’ di fantasia e creatività.

Per raccontare una storia che crei vero engagement, vi diamo qualche idea per cominciare:

  1. Nostalgia: se la vostra è un’attività familiare e vi passate il testimone dell’albergatore di generazione in generazione, scovate le vostre foto più antiche, scannerizzatele, e caricatele in un’apposita “board” di Pinterest. E non parlo solo di quelle della struttura, ma anche di quelle scattate all’interno del vostro hotel, dei vostri nonni o bisnonni, che hanno inaugurato la struttura. Mai come oggi i “bei vecchi tempi”, il vintage in bianco e nero o in seppia, le immagini sfocate e nostalgiche di altri tempi, hanno avuto tanto successo. Un esempio: date un’occhiata alle board dell’Hotel Universo di Lucca [5], che abbiamo intervistato [6] proprio a questo proposito. Oppure vistate la bacheca dei Fairmont Hotels and Resorts [7].
  2. Citazioni: sia che siate un hotel moderno che antico, avrete senz’altro una mission a cui ispirate il vostro lavoro e il servizio ai clienti. Raccontatela agli ospiti attraverso le citazioni di uomini famosi. Dal Mahatma Gandhi a JF Kennedy fino all’inflazionatissimo Steve Jobs, ci sono milioni di citazioni online che possono di sicuro fare al caso vostro. Altrimenti potete esprimere la vostra idea in modo autonomo: fate in modo che il vostro pensiero, conciso ed efficace, diventi una “quote” da condividere online. Potete farlo con un semplice strumento come Quozio, di cui vi abbiamo parlato nell’articolo 10 Strumenti per gestire al meglio il Profilo Pinterest dell’Hotel [8].
  3. In cucina o al bar: se c’è un settore che ha avuto un forte boom grazie ai social network negli ultimi anni è senz’altro quello della cucina. Ricette, consigli e co. hanno riempito bacheche, blog e siti a non finire. Se avete un ristorante create una sezione dedicata alle ricette. Aggiungete foto sparse: i vostri cuochi all’opera, l’impiattamento, la preparazione di un dolce di compleanno… trasmettete attraverso le foto lo stesso amore che mettete nei vostri piatti. Evitate quelle belle ma asettiche board dove si presentano solo piatti senza volto e senza voce. Guardate cosa può raccontare una foto così:
  4. Magic moments (ovvero matrimoni, compleanni o anniversari): di spose che cercano consigli e idee su Pinterest ce ne sono una valanga. Se il vostro hotel è specializzato nell’organizzazione di matrimoni, allora create una bacheca apposita. Chiedete gentilmente ai vostri sposi e ai loro fotografi il permesso di poter condividere qualche foto a loro scelta sul vostro sito e sui canali sociali. Come altro raccontare l’atmosfera che si respira da voi?
  5. Lo staff e gli ospiti: come avrete di certo fatto già su Facebook, fate lo stesso su Pinterest. Dedicate una board al vostro staff, singolarmente e mentre è all’opera, oppure insieme ai suoi colleghi. Ma soprattutto cercate di coinvolgere i vostri clienti. Qualcuno si sentirà sicuramente onorato di entrare a far parte della vostra fotogallery e della vostra famiglia.
  6. Il vostro stile: per comunicare il suo stile di alto profilo gli hotel Four Seasons [9] hanno scelto addirittura di dedicare delle bacheche alla moda stagionale o agli oggetti di culto di lusso. Questa ad esempio è una collezione di oggetti utili all’uomo business:
  7. Board stagionali: ogni stagione ha le sue festività, le sue particolarità e i suoi colori. Dedicate una bacheca ad ogni stagione, mostrando come cambiano le decorazioni in hotel e come cambia il contesto intorno. Sempre prendendo spunto dalla pagina Pinterest degli Hotel Four Seasons, guardate questa board di San Valentino, ispirata interamente al colore rosso:
  8. Raccontate una storia: come ho detto all’inizio, ogni hotel è pieno di storie. Organizzate la cena di capodanno a tema? Una mostra nei vostri spazi comuni? Fate corsi di cucina? State ristrutturando le suite? Raccontatelo attraverso le vostre foto su un’apposita bacheca. Creerete così tante mini-storie che incapsuleranno il vostro spirito.

 

Best Tips: dettagli da non dimenticare

Prima di gettarvi nell’impresa Pinterest, mi preme ricordarvi un paio di cose fondamentali:

  1. Pinnate dal vostro sito – blog – Flickr: se volete portare traffico ai vostri canali, pinnate – quando è possibile – foto inserite nel vostro sito, sul blog o nella pagina ufficiale di Flickr. La foto che postate infatti porta con sé il link al sito in questione. Se le foto che scattate non sono sul vostro sito, caricatele in una pagina dedicata o su quella della galleria. Se invece avete un canale Flickr, potete farlo direttamente da lì.
  2. Non vi dimenticate di accompagnare ogni foto con una descrizione coinvolgente, di inserire il link al vostro sito e gli hashtag che ritenete più opportuni in base alla foto.

Vi ricordate di quando abbiamo parlato dell’ottimizzazione delle immagini [10] dell’hotel per rendervi più presenti sui motori di ricerca? Ricordate che la gente fa ricerche visuali anche su Pinterest e più saprete diventare virali, più avrete possibilità di farvi conoscere e trovare.