- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Profumo di Travel: ecco cosa bolle in pentola a casa Google!

[2]Un pizzico di hotel, una manciata di sconti, una spruzzata di voli aerei: in casa Google c’è una pentola che bolle piano piano, ma costantemente, tutta a base di travel mobile.

D’altronde Google stesso lo ha detto: “Mentre voi vi godete il sole estivo, chi si occupa di marketing è già al lavoro per affrontare il periodo delle feste. Specie quest’anno, in cui il mobile giocherà un ruolo centrale. Infatti, le ricerche e gli acquisti travel da mobile continuano a crescere del 30% di anno in anno.”

E siccome le visite ai siti mobile nei primi 3 mesi del 2016 sono già arrivate a costituire il 42% di tutto il traffico relativo al travel, Google non perde tempo e mantiene alta l’attenzione sul suo obiettivo: fornire agli utenti tutto quello di cui hanno bisogno per prenotare hotel e voli da mobile in pochi clic.

Per raggiungerlo, Google sta tirando fuori dal suo arsenale novità sempre più sofisticate [3], per fare ricerche sempre più specifiche e soprattutto personalizzate. Introdotte prima negli Stati Uniti, presto diventeranno attive a livello globale.

 

Hotel Smart Filters

Google aggiunge dei filtri intelligenti per restringere ancora di più la ricerca hotel sulle mappe, in base alle preferenze personali. Già adesso sono visibili filtri come “I più votati” e “di lusso”, ma a quanto pare se ne aggiungeranno presto anche altri, come “budget” e “pet allowed”.


(fonte immagine: Tnooz [4])

 

Hotel Deals

Forse questa sarà la novità di maggior impatto sugli hotel.

Da un sondaggio di Google risulta che il 69% dei viaggiatori leisure teme di non trovare il miglior prezzo o di non fare la scelta giusta. Per aiutarli a orientarsi, Google metterà il bollino DEAL agli hotel il cui prezzo è più basso rispetto al solito, oppure quando l’hotel applica uno sconto per certe date.

“Questi deals sono individuati in modo automatico dai nostri algoritmi quando vediamo un significativo abbassamento di prezzo. Nei nostri primi test abbiamo visto che gli hotel con i migliori prezzi messi in mostra ricevono circa il doppio delle prenotazioni rispetto agli altri hotel.”

Questo cambiamento nella visualizzazione dei risultati di ricerca delle mappe potrebbe avere una forte ricaduta sia sulle visite organiche al sito dell’hotel, sia sulle performance delle campagne Hotel Ads: se avere dei deals è così vantaggioso, come dovrà comportarsi l’hotel? Dovrà necessariamente cercare di abbassare le tariffe rispetto al solito per risultare più appetibile? O di fare sconti per tutto l’anno? Non resta che aspettare e vedere.


(fonte: Skift [5])

 

Hotel Tips

Attraverso un’analisi in tempo reale, Google fornirà all’utente dei consigli per migliorare i risultati di ricerca: ad esempio cambiare le date per avere prezzi più vantaggiosi o maggiore diponibilità di tipologie di camera.

 

Flights Price Tracking

Per completare questa carrellata di “facilitatori di viaggio”, Google offre all’utente anche la possibilità di tracciare i voli aerei su Google Flights per sapere quando il volo costa di meno. Un servizio che è già presente da anni su siti come Kayak.

Queste novità si vanno a sommare a tutte le altre degli ultimi mesi: nuove recensioni hotel [6] sulle mappe, nuovi strumenti per fare annunci video [7] e Google Trips [8], il nuovo sistema per pianificare viaggi da mobile. Questo significa che la stragrande maggioranza di viaggiatori che utilizzano il mobile per definire un itinerario passeranno attraverso i servizi di Google, regalandogli sempre più dati e sempre più controllo sul loro percorso di acquisto e prenotazione.