Edizione straordinaria: le 3 novità di Google che scuotono il mondo del turismo

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Edizione straordinaria: le 3 novità di Google che scuotono il mondo del turismo

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  bestholiday 5 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #24330

    sfarinel
    Amministratore del forum

    L’era dell’Hotel Finder è finita. Ma non crediate che Google resti fuori dai giochi del Turismo, anzi. Presto gli hotel potrebbero essere prenotabili
    [Leggi l’articolo completo: Edizione straordinaria: le 3 novità di Google che scuotono il mondo del turismo]

    #24376

    windy kaouki
    Partecipante

    Buongiorno a tutti,
    mi sembra un’ottima iniziativa ,ma che potrà funzionare a dovere solo per quelle strutture che si trovano su zone con bassa densità di “popolazione”(suppongo max 10-20 hotels), per le zone ad alta “densità” si ricadrà inevitabilmente sul problema visibilità.
    Poi bisognerà vedere l’entità della commissione sperando che non sia il salasso stile OTA.
    Resterebbe comunque un vantaggio non indifferente cioè la possibilità di avere un rapporto diretto con il cliente (che è un vantaggio anche per il cliente stesso), possibilità non contemplata ad esempio da booking.com.
    NOBOOKINGCOMnection.

    #24358

    bestholiday
    Partecipante

    Ottimo riassunto Sergio.
    Mercoledì mattina alle 9.30 ho riportato la notizia in Italia con un primo vademecum per gli hotel, dopo alcune ore sono giunti degli ulteriori commenti a Tnooz relativi ad un punto presente anche qui nel tuo articolo.
    Su Tnooz ne parlai nel mio articolo a riguardo dei Meta Channel Managers e la notizia in italiano l’ho diffusa su LinkedIn Pulse.
    Il chiarimento inviato da Mulders alla redazione Tnooz riguarda la differenziazione tra Book On Google e il sistema a commissione.
    E’ stato chiarito che si tratta di due aspetti diversi.
    A riguardo del primo è stato specificato che la finalizzazione della prenotazione è attiva da mercoledì solo in Usa. E’ specificato però sul Blog Ufficiale di Google Travel che segue un’integrazione di 24 stati e che il primo partner di connettività citato da Google è Austriaco! Non c’è quindi da attendere con le mani in mano…

    A riguardo del sistema da Ppc a commissione è stato specificato, a differenza di quanto riporti che questo è già attivo in tutto il mondo.

    In merito sono in attesa di intervistare il partner di connettività Austriaco ma la mia impressione è che siano vere entrambe le versioni.
    Sappiamo infatti che il metodo di lavoro in RoAS (una forma di cpa) è già possibile nel tradizionale Google Ads Hotel, laddove sussiste una base statistica sufficiente per stabilire un cpa percentuale per una determinata transazione.

    Tra i multipliers delle campagne utilizzo infatti il metodo di pcc “IN PERCENTUALE” del prezzo della camera. La conversione che ne deriva è per gli hotel che già lavorano così in Hpa , di fatto un metodo a commissione percentuale.

    E’vero altresì che come riporti qui, su fonte autorevole, che il passaggio a Book on Google, semplifica fortemente questo processo già esistente, rendendolo molto più accessibile.

    Il titolo del post sul blog di Google : “Google Hotel Ads makes it easier for more hotels to participate” è stato proprio a riguardo di questa “semplificazione”, che io intendo come rendere più facilmente accessibile una modalità che utilizziamo da tempo .

    Ultimo commento su Google Hotel Finder. Vero che è chiuso lato utenti ma è vivo e vegeto come riferimento all’interno delle api e come engine di gestione delle disponibilità + prezzi degli hotel all’interno delle google properties.

    E’ un lungo commento, spero che non leda a interessi e che risulti un confronto utile.

    Osvaldo Mauro

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.