Front desk: mai sottovalutare il più tradizionale canale di vendita #2

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Front desk: mai sottovalutare il più tradizionale canale di vendita #2

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da Riccardo Cocco Riccardo Cocco 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15340

    sfarinel
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...Promuovere l’hotel in Rete, ottimizzare il sito internet ufficiale, potenziare il sistema di booking on-line, non deve portare a trascurare i più classici canali di vendita.

    Se il mese scorso abbiamo parlato dell’importanza del più tradizionale canale di distribuzione, ovvero il telefono, oggi ci concentriamo invece sul rapporto tra front desk, clienti in hotel e walk-in. Il ruolo del front-desk non è da trascurare: ricordate che questo incarna il primo e l’ultimo saluto rivolto al cliente e rappresenta il metro di giudizio con cui i vostri ospiti giudicano il grado di accoglienza e di servizio dell’hotel.

    Front desk: mai sottovalutare il più tradizionale canale di vendita #2

    #20030

    Katerina
    Membro

    Un’idraulico non parla le lingue che parliamo noi, e nemmeno sa usare il software sofisticato. Quando arriva la proposta di qualche corso offerto dall’azienda in collaborazione con la LUISS nessuno ha tempo libero per frequentarlo. Io personalmente leggo il Booking blog con la speranza di imparare qualcosa di nuovo. Quando volevo migliorare la corrispondenza in inglese o in spagnolo ho mandato e-mail in tutto il mondo con la richiesta di tariffa e disponibilità, ho memorizzato le migliori risposte e le uso. Quando ho voluto migliorare la gestione del telefono ho chiamato tanti alberghi a Roma per sentire come parlano( alcuni mi mandavano a prenotare su internet)incredibile! Un saluto a tutti entusiasti come me a far parte del mondo alberghiero. La scuola ANPA di Roma offre una buona formazione iniziale.

    #20032
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @katerina:

    Gentilissima Katerina, il suo assunto è un po’ presuntuoso. Cosa ne sa lei se un idraulico parla le lingue che parla lei e se sappia usare un software sofisticato così come lo usa lei?

    Quel che è sicuramente certo è che lei non sa riparare una perdita d’acqua come invece sa fare un idraulico.

    Katerina, ad ognuno le sue competenze senza necessità alcuna di doversi misurare con le professionalità altrui.

    Buon lavoro e Buon GIOVANNI PAOLO II°, BEATO a tutti!!

    Riccardo Cocco

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.