Come rendere il sito dell’hotel rintracciabile tramite le long long tail e aumentare le conversioni

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Come rendere il sito dell’hotel rintracciabile tramite le long long tail e aumentare le conversioni

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mdini 5 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #14946

    leggi l’articolo completo...Già più volte abbiamo sottolineato come, ai fini dell’indicizzazione del sito e della sua ottimizzazione sui motori di ricerca, affidarsi a parole chiave generiche e fortemente competitive è quasi del tutto inutile: tutti siamo coscienti che il più alto tasso di conversione è generato dalle “long-tail keyword” (in italiano “parole chiave dalla coda lunga”), cioè chiavi di ricerca specifiche di tre o più termini.

    Le long tail infatti, rispondono a una ricerca targettizzata da parte del cliente, che sarà portato a scegliere quasi sicuramente una tra le prime opzioni offerte dal motore di ricerca per quella specifica ricerca condotta.

    #17679

    mdini
    Membro

    Concordo sul concetto della long tail: una frase con un maggiore numero di parole denota che il cliente si trova in uno stadio avanzato del suo processo di acquisto ed è quindi maturo per convertire. Comunque può valere la pena di puntare anche su frasi più generiche, per catturare i clienti che sono all’inizio della loro ricerca, quando stanno raccogliendo informazioni e dissipando i loro dubbi e preoccupazioni. Per loro bisogna allestire landing pages appropriate, in cui non si deve forzare la vendita, ancora prematura, ma piuttosto gettare le basi per guadagnarsi una loro prossima visita, quando staranno in fase di selezione e magari di acquisto.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.