Come scegliere (o depennare) le OTA per l’hotel

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Come scegliere (o depennare) le OTA per l’hotel

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  MAX PIERGENTILI 7 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15727

    sfarinel
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...Le discussioni sul tema della disintermediazione che scoppiano su questo blog praticamente ogni mese, ogni volta che parliamo di OTA, non si contano più. Dopo aver condotto un sondaggio sulla disintermediazione, ho capito che gli albergatori per lo più si schierano dall’una all’altra parte della barricata e difficilmente scendono a compromessi.

    C’è chi si oppone i portali per principio pur continuando a utilizzarli, chi crede che senza OTA potrebbe non sopravvivere più di qualche mese ma allo stesso tempo non possiede nemmeno un sito ufficiale dotato di booking engine. Pochi sono disposti ad ammettere che anche i portali fanno la loro parte nella vita di un hotel. Che in modo più o meno fruttuoso, fanno parte del “puzzle della distribuzione”.

    Come scegliere (o depennare) le OTA per l’hotel

    #20484

    il consiglio che posso darvi da esperienza è il POCHI MA BUONI, due tre OTA normalmente fanno il loro lavoro a mestiere, in primis BOOKING.com ha un potere distributivo dirompente, poi se vogliamo andare sui colossi il secondo posto sul podio ovviamente va a EXPEDIA, il resto sono realtà minori che possono comunque in alcune destinazioni e per alcune tipologie di hotel fare i numeri (coma ad esempio HRS).

    Capire se una OTA funziona è semplice, dovete valutare il totale fatturato, la commissione, la periodicità del fatturato (tutto in alta stagione? o spalma a 365 giorni?) il tiraggio delle prenotazioni, cioè se il prenotato è costante nel tempo, chiamiamolo anche AFFIDABILItà.

    S.

    #20492

    Franc1980
    Membro

    sono daccordo con Tiribocchi,

    booking in assoluto è il migliore. certo anche expedia è forte. Io ad esempio ho deciso di far sparire il mio sito ufficiale e chiudere con tutti gli altri portali così magari booking mi fa una buona offerta e riesco a vendergli il mio albergo.

    comunque se expedia aumenta la sua commissione potrei anche valutare di chiudere booking e finire per lavorare per expedia.

    facciamo un sondaggio: chi vuole l’aumento delle commissioni? siete daccordo con noi che l’aumento delle commissioni favorisce la disintermediazione?

    #20493

    MAX PIERGENTILI
    Partecipante

    Concordo con la sperimentazione, nel senso che in linea di massima Booking ed Expedia sono il Must e credo in qualsiasi location diano il loro apporto determinante ( semprechè gestiti in maniera adeguata).

    Se dal discorso di elimina il GDS, io credo che si debba poi sperimentare le varie ota minori sul mercato di riferimento, non si può (sempre secondo me) fare una cernita a prescindere, ma vanno testate almento per 1 anno.

    Personalmente, anche se in termini di fatturato inferiori ai 2 colossi ho avuto un ottimo incremento di Orbitz e anche uno sviluppo esponziale del GDS, mentre altri canali malgrado un lavoro certosino sono rimasti desolatamente a 0.0.

    Per quelli che restano a 0 se gestiti con un channel manager secondo me possono anche restare, sono comunque una finestra in più. Non bisogna però fare l’errore di lasciarli morire e ogni tanto una rinfrescatina anche a loro.

    Massimiliano.

    #20494

    MAX PIERGENTILI
    Partecipante

    @Francy

    Scusa non ti seguo, che vuol dire far sparire il tuo sito ufficiale per sperare che booking ti faccia un’offerta particolare??

    Se Expedia aumenta la sua commissione allora vai con expedia?

    Chi vuole l’aumento delle commissioni e chi siete?

    E’ tutto ok?….fammi sapere perchè o mi sono perso qualcosa o non capisco.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.