Prenotazioni senza carta di credito a garanzia… possibile?!

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Prenotazioni senza carta di credito a garanzia… possibile?!

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  krista 8 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15199

    sfarinel
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...Egregio partner alberghiero, un recente sondaggio fra gli utenti HRS conferma che l’obbligo di indicare i dati della carta di credito per le prenotazioni standard è una delle principali cause di abbandono durante il processo di prenotazione.

    I clienti HRS confidano nella prassi, consolidata da anni, di poter effettuare prenotazioni senza carta di credito in tutto il mondo.Pertanto, le tariffe standard senza richiesta dei dati della carta di credito e senza condizioni di prenotazione speciali sono la migliore ricetta per il successo!“.

    #19435

    Credo che se continuiamo ad avere paura di rimanere fuori dal mercato online, le OTA prenderanno il sopravvento.

    Credo che sia importante che neanche un albergo aderisca alla richiesta di HRS, altrimenti si darebbe vita ad un circolo vizioso.

    Credo che sia sempre più chiaro che bisogna investire sul proprio sito ufficiale al fine di veicolare sempre più prenotazioni online. Solo così si può ridurre il “potere” che detengono Booking.com, Expedia, HRS & C.

    #19436

    GIANLUCA1
    Membro

    Buongiorno a tutti,

    la carta di credito delle prenotazioni HRS, specie per alcuni clienti africani o dell’est Europa, sono aria fritta …..sono quasi sempre non coperte e quindi quando il cliente non arriva non puoi fare il no-show.

    A differenza di altri portali quali Booking e Venere, la carta di credito, facendo la preautorizzazione come chiede lo stesso Booking.com, sono sempre coperte.

    Cmq non vedo il problema e sono concorde con ROCMVV.

    Saluti

    #19437

    Riporto il commento che ho lasciato anche su Facebook:

    Credo che il problema sia diverso. Non pensate solo ai viaggiatori individuali. Pensate alle agenzie di viaggio che magari bloccano 5 o 6 camere senza darvi nessuna garanzia. Poi vedono dove prendono la migliore offerta e cancellano all’ultimo minuto.

    O peggio: pensate all’albergo vicino al vostro in una data dove ci sono eventi. Vi blocca le camere, prende le prenotazioni e tanti saluti all’ultimo giorno.

    Secondo me bisogna pensarci molto, ma molto bene.

    Insisto: i soldi che diamo di commissioni ai portali, investiamoli in marketing 😉

    http://www.webeturismo.com

    #19438

    “bisogna lasciare il cliente il più libero possibile nel prenotare”

    ma piallonder no (è un neologismo)!

    allora: la prenotazione di un servizio ad alta distribuzione/visibilità/variaiblità, come è una camera di hotel deve avere delle garanzie che permettono di avere stabile un certo cliente che acquista ad una certa tariffa.

    Se così non fosse è la fine.

    La cancellation policy è fondamentale nel revenue.

    per me è follia, anche se HRS si rivolge prettamente al mercato tedesco dove sono “tutti precisi” non me la sento di rischiare, rischiare poi per avere quale vantaggio?

    S.

    #19439

    Duccio Innocenti
    Amministratore del forum

    secondo me è ridicola un’ipotesi del genere perchè il portale venderebbe sicuramente di più incassando maggiori commissioni a danno delle OLTA competitor ma… tutti i no-show (in sicuro aumento) sarebbero a carico della struttura…

    senza pensare all’hotel di fronte che oltre a scriverci recensioni negative potrebbe chiuderci tutte le date con prenotazioni fittizie…

    HRS, non scherziamo…

    #19440

    Condivido con Davide che oggi fare “marketing” è tabù, ma è proprio quello il fondamento della mia provocazione. Condivido anche e soprattutto che non prenoterei dove non richiedono garanzie perché, giustamente, a loro volta non ne danno.

    Noto che alcuni sono smaniosi di gettarsi nel mondo delle prenotazioni non garantite, ma almeno fatelo dal vostro sito ufficiale senza arricchire sempre le Agenzie Online.

    A mio parere il gioco non vale la candela! Vedi overbooking, riprotezioni, brand reputation & C.

    A parte che, abbiamo dimenticato di menzionare gli scherzi telefonici! Mi divertirei a cercare gli hotel che non chiedono garanzie e telefonare per bloccare una decina di camere 😉

    Ciò che è successo a “piccologabri”, senza garanzia e con numero di telefono, credo sia successo a tutti almeno una volta nella vita. Ed in questo caso era una sola…!

    Magari per attirare più prenotazioni piuttosto che prostituirsi sempre più ad agenzie ed OLTA “basterebbe” aumentare la professionalità, la chiarezza e la tecnologia.

    http://www.webeturismo.com

    #19441

    Mi sembra una provocazione, è vero poi come detto in precedenza che la carta di credito su Hrs è un optional in quanto non controllata.

    Credo che questa sia null’altro che una trovata pubblicitaria per far parlare del loro portalem, e indubbiamente ci sono riusciti.

    La carta di credito è fondamentale per gli albergatori, soltanto in bassa occupazione se ne può prescindere.

    La cancellation policy è anche per me un aspetto fondamentale.

    Comunque brava hrs.com un modo originale per far parlare di se.

    #19443

    crt
    Membro

    Buongiorno a tutti . Premetto che avendo anche appartamenti per i quali alla prenotazione chiedo l’acconto , ho notato che per gli stranieri dare i dati della carta di credito e’ molto piu’ naturale che per gli italiani sempre un po’ piu’ restii , generalmente si preferisce fare ancora un bonifico magari in internet ma i dati preferiamo tenerceli stretti . Resto dell’idea che chi ha veramente intenzione di prenotare interagisce senza problemi , gli altri recedono perche’ al punto ” caccia i soldi ” ti dicono ” ci penso” per cui sarebbe una potenziale camera bidonata .Quindi Alla fine non so se veramente sia una perdita , certi contatti ( ..non ancora clienti ! ) e’ meglio perderli che trovarli . Comunque concordo anche con chi sopra ha sostenuto che dare i dati della carta di credito o versare un acconto e’ una garanzia anche per il cliente di trovare la camera concordata , sinceramente fra un dubbioso che non sa se pagare o no ed un acconto pronto da ricevere mi sembra inutile dire chi scarto .Personalmente lavoro ANCHE con booking.com , ma dovessi avere problemi del loro servizio , perche’ e’ di servizio che si parla , potrei farne tranquillamente a meno come la maggior parte , mentre le ota di noi ,che siamo i loro clienti , sicuramente necessitano . Buon lavoro a tutti .

    #19468

    GIANLUCA1
    Membro

    @gabud

    COMPLIMENTI PER AVER AVUTO IL CORAGGIO DI CHIUDERE TUTTI I PORTALI….

    3 DOMANDE:

    – QUANTE CAMERE HAI?

    – HAI UN SITO CHE TI LAVORA BENE?

    – hai moli clienti fidelizzati?

    SAI DA UN Pò DI TEMPO SI DICE CHE IL WEB SARà IL FUTURO…IO CREDO SIA IL PRESENTE.

    saluti.

    #19470

    GIANLUCA1
    Membro

    @gabriele

    RISPETTO QUELLO CHE PENSI MA NON MI HAI CONVINTO.

    ES.: SE TU FAI UN’OCCUPAZIONE DELL’80% ATTRAVERSO I TUOI CANALI CHE NON E’ IL WEB, PERCHE’ NON LASCI CHE INTERNET TI FACCIA L’ALTRO 20%.

    MA NON SONO CERTO IO CHE TI CAMBIERO’ IL MODO DI FARE LE VENDITE.

    SALUTI.

    GIANLUCA

    #19473

    Farto
    Membro

    Non sono daccordo con chi dice che la i dati della carta di credito data a garanzia su hrs non sono attendibili, non nel nostr piccolo 15gg prima dell’arrivo preautorizziamo, con un semplice pos, la somma dell’eventuale penale, se la carta non và…..cancelliamo la prenotazione e via.

    il problema è proprio questo, a mio modesto modo di vedere,vendere on line non significa non fare investimenti giusti o non instaurare ottime relazioni, etc. …..una cosa non esclude un altra!!!

    concordo in pieno con Marcello, quando dice di investire i soldi delle commissioni investiamoli marketing, perchè solo noi possiamo far cambiare la posizione dominante che hanno le OLTA!!

    come???

    facciamoci tutti un bell’esame di coscienza…quanti di noi hanno un sito moderno, facilmente navigabile e in più lingue???? quanti di noi hanno un booking engine???? e se si è adeguato, ha tutte le funzioni??? quanti di noi hanno un sito sviluppato per gli smartphone???

    quanti di noi hanno fatto un acampagna pubblicitaria su google (ppc)???

    tutto questo finirà solo quando noi concederemo sempre il minor numero di camere alle olta, perchè siamo bravi a vendercele da soli…..fino a quel momento le olta le faranno da padrona e aumenteranno sempre di più il loro potere.

    io cerco quanto più possibile di “sfruttare” le olta!!!

    per es.

    a tutti i clienti che mi arrivano dai portali assegno un “promo cod” che gli permette di risparmiare il 5% dalla tariffa on line (BAR) quindi la prossima volta il cliente è incentivato a prenotare da mio sito perchè risparmia il 5% che è sicuramente meno della % di commissione di qualsiasi OLTA!!!!

    Sfruttiamo le OLTA non ci facciamo sfruttare da loro!!!

    #19474

    @gabud @gianluca1

    innanzitutto complimenti a gabud per aver trovato un CIRCUITO DI VISIBILITà proprietario senza intermediazioni, questo è un grosso successo.

    Il discorso della DIFFERENZIAZIONE dei canali di vendita merita una trattazione, il punto è se ti abbandona il canale diretto (difficile ma non impossibile)che cosa fai?

    comunque devi fare due conti, l’esserti tolto dai canali intermediati non è un vantaggio nella evasione della commissione, ma è un vantaggio nel toglierti dai mercati di riferimento del canale, quindi una maggiore liberalizzazione dei TUOI PREZZI.

    A conti fatti penso che ti convenga rinunciare a un 20% sull’occupazione ma poter fare la tua politica di prezzo, cosa oggi piu difficile nella intermediazione.

    S.

    #19587

    ottaviofebb
    Membro

    ognuno è libero di fare la sua politica…ma non credo che si possa escludere le prenotazione on line…l’unica cosa che secondo me si può fare è associarsi e trattare il prezzo della commissione…non come federalberghi che ormai è come i sindacati ..fanno soltanto i loro interessi….

    io direi di associarsi più albergatori possibili e trattare il prezzo di commissione a 5%……questo è l’unico modo di farci valere…

    #19662

    GIANLUCA1
    Membro

    @OTTAVIO FEB

    ….UTOPIA….

    ABBIAMO CHIESTO, IN 18 ALBERGHI NAPOLETANI, DI NEGOZIARE LA COMMISSIONE DI EXPEDIA….LA RISPOSTA E’ STATA, IN PAROLE POVERE, SE VI STA BENE ALTRIMENTI…

    ALLORA A CHI CONVIENE E CAPISCE CHE NE VALE LA PENA ACCETTA ALTRIMENTI …

    SALUTI

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.