Resort Fees: quando la “Miglior Tariffa Garantita” non è poi la migliore

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Resort Fees: quando la “Miglior Tariffa Garantita” non è poi la migliore

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Duccio Innocenti 8 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15373

    Duccio Innocenti
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...Non molto tempo fa sono state le OTA Expedia, eDreams e Opodo a finire nel mirino dell’Antitrust per mancanza di trasparenza e pubblicità ingannevoli, oggi sono gli hotel statunitensi (in particolare quelli di Las Vegas) ad essere accusati di assumere atteggiamenti “scorretti”, mostrando agli utenti come specchietti per le allodole prezzi non comprensivi di costi aggiuntivi obbligatori (resort fees) – fino a 20-30 dollari al giorno – che poi questi dovranno necessariamente pagare al check-out.

    E’ proprio Internet a portare a questo – denuncia Ed Perkins, direttore del sito SmartTravel.com – la Rete ha a tal punto elogiato l’importanza della comparazione dei prezzi, che molti hotel hanno sentito come essenziale l’esigenza di mostrare tariffe base più basse possibili. La tentazione di scindere i servizi che dovrebbero fare parte della tariffa e aggiungerli in un secondo momento, è molto alta.”

    Resort Fees: quando la “Miglior Tariffa Garantita” non è poi la migliore

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.