Social Network, terra di conquista per i viaggiatori business

Home Forum TripAdvisor e i Social Network turistici Social Network, terra di conquista per i viaggiatori business

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  filippo 10 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #14872

    Duccio Innocenti
    Amministratore del forum

     Da tempo siamo abituati a pensare ai social media e in generale a tutti gli strumenti del web 2.0 come regno indiscusso ed esclusivo dei più giovani: forse all’inizio era così, ma oggi non lo è più.

    Secondo recenti statistiche, solo nel settembre 2008 erano più di 8 milioni gli Italiani frequentatori di Myspace, Facebook e LinkedIn, ormai considerati una vetrina irrinunciabile per conoscere e farsi conoscere, per scambiare opinioni e consigli, sia nella vita personale che in quella professionale.

    #17299

    Nel caso della valutazione di un prodotto, così come un processo,la figura del TERZO ESTERNO è fondamentale, perchè considerato un super partes disinteressato e così in ogni social network la parola di chi “dice la sua in merito a qualcosa che ha esperenziato personalmente e con la quala non ha collegamento economico” è molto preziosa, oltre ad avere maggiore credibilità se appartenente a una comunità di cui facciamo parte e condividiamo le regole. E’ come chiedere ad un ristoratore come cucina, “oste com’è il vino” e questo è il sito istituzionale dell’hotel, ben altro è pescare un cliente uscente e chiedergli come ha mangiato, ancor meglio farlo con CENTINAIA ANZI MIGLIAIA di clienti uscenti. Il social network genera social opinion e l’insieme delle social opinion genera credibilità di un certo fatto.

    Per quanto riguarda un hotel è fondamentale tenere sempre sotto monitoraggio la propria immagine aziendale descritta da terzi e cercare di implementarla al meglio, cercare che le persone raccontino belle storie sul suo conto e le raccontino agli altri e quando un nuovo utente riprende il racconto, è importante che ne segua il filo. Se ho una bella sala colazione ogni utente aggiungerà nel suo commento un nuovo dettaglio che ne sottolinea e riconferma agli occhi degli altri il concetto di bellezza, e all’aumentare dei commenti, il concetto si solidifica e si fa vero.

    Un bel progetto che stiamo cercando di portare avanti (e che ad esempio travelocity ha gia fatto utilizzando myspace) è quello di portare la propria struttura allo scoperto, inserirla su my space su facebook e trattarla come un “artefatto animato” diciamola “struttura golem”, tale struttura puà essere a questo punto costruita dall’hotel, ma una volta online è pronta a ricevere nuove costruzioni o decustruzioni, deve quindi essere di cristallo, trasparente, senza crepe, per porter accoglieri i contributi degli utenti e per mostrarsi come ufficiale nel suo essere lanciata dalla proprietà ma anche maggiormente veritierea nel suo farsi manipolare dai clienti, tutto quello che ne viene è pubblicità gratuita e credibilità.

    #17314

    Anto4444
    Membro

    una sorta di passaparola evoluto insomma..

    interessante..

    #17316

    Leonardo
    Membro

    devo dire in tutta franchezza che stavo pensando di mettere il mio hotel su FB, premetto non lo so usare… però ho ancora qualche dubbio, ho avuto un esempio di un hotel a Londra inserito su myspace in cui i proprietari avevano una sorta di rapporto con i “clienti” un po come fosse un blog, d’altra parte ho visto hotel italiani che hanno fatto una sorta nuovo sito ufficiale se mi passate il paragone vale a dire foto video ed un semplice link al sito quello vero dove poter fare la prenotazione… ma e qui c’è il blocco dovuto alla mia ignoranza di FB dopo che l’ho creato come dico a tutti ehi io ci sono? che poi anche li gli utenti/clienti possono inserire commenti proprio come ha scritto il dott. Tiribocchi, questo metodo non ci permette di svincolarci dai vari nostri intermediari che ne pensate?

    Saluti

    #17322

    Qualcuno sta riscuotendo un discreto successo con la messa online dell’hotel su FB, però sono hotel dove la componente dell’evento (aperitivo, congresso, happening) o dei servizi extra (centro benessere, escursioni) hanno un ruolo consistente. Nel vendere la camera tous court la vedo un po’ più difficile. Comunque per prima cosa dei crearti un numero considerevole di contatti…con tutto il dispendio di tempo che comporta.

    #17323

    filippo
    Membro

    @leonardo,

    guarda che non esiste un metodo per far conoscere la tua attività ed avere successo in pochi giorni o in pochi mesi.

    Nè su internet nè fuori da internet.

    Pochi giorni fa ho assistito ad un convegno sul Social Network applicato al turismo, ho sentito tante belle cose, ma che all’atto pratico richiedono comunque molto lavoro in proporzione all’evoluzione del mercato. (com’è giusto che sia).

    Quindi anche FaceBook, per quanto se ne faccia un gran parlare, è un valido strumento ma che richiede molto tempo prima di poterlo sfruttare per attrarre clienti, in particolare se punti ad una clientela straniera.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.