OTA vs. Sito dell’Hotel: 6 semplici mosse per favorire la disintermediazione

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog OTA vs. Sito dell’Hotel: 6 semplici mosse per favorire la disintermediazione

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Filippo 10 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15167

    marghe
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...Ogni tanto mi diverto a leggere i commenti della community Crazy Hotel, un gruppo che abbiamo creato su Facebook dedicato a tutti coloro che lavorano in hotel o nel turismo, dove possono raccontare le quotidiane imprese con i clienti e le loro richieste spesso assurde.

    Qualche settimana fa, in mezzo alle comiche storie di front office e direttori, mi capita di leggere alcuni commenti relativi ai portali turistici a mio parere perfettamente esemplificativi di una situazione molto diffusa negli hotel italiani:

    #19325

    il problema è che nella loro ingnoranza (cioè non conoscenza), così come quando io vado dal meccanico e la moto è per me ROTTA e basta, mentre lui può raccontarmi che è rotta qualsiasi cosa lì dentro, idem dal medico, l’albergatore di fronte al sito WEB, ad oggi, cioè nel 2010 continua a guardare e interpretare solamente l’aspetto GRAFICO, che come ben sappiamo non è che una parte degli elementi fondamentali di un sito.

    L’unica cosa che l’albergatore pensa in merito al suo sito è BELLO o BRUTTO, poi rileva il fatturato, in merito a usabilità e indicizzazione campa cavallo, l’usabilità nn hanno ancora bene capito cosa sia, l’indicizzazione è per loro essere primo con “rome hotel”.

    Ed è per questo che compagnie con booking engine a commissione ancora prolificano allegramente, fisheyes, fastbooking e bookassist.

    S.

    #19326

    Filippo
    Membro

    Mah, il commento di Marghe l’ho letto, anche due volte per la verità. Attentamente i 6 punti consigliati, dei quali eravamo già a conoscenza ed infatti ci abbiamo lavorato sopra in vari modi, su tutti e 6 i punti. I risultati in termini di prenotazioni premiano ancora le Ota rispetto al nostro sito, evidentemente ci abbiamo lavorato male…. Oppure abbiamo sbagliato web agency????? Saluti

    #19327

    marghe
    Amministratore del forum

    Ciao Filippo,

    a dir la verità sono molto contenta di sentire che ci sono albergatori che seguono certi principi, secondo me fondamentali nel settore del web marketing turistico. Ti assicuro che in pochi lo fanno e non sono iniziative da dare per scontate!

    I 6 punti da me enunciati non sono la chiave della disintermediazione, sono solo un passo in più verso una maggiore indipendenza dai portali… perchè la disintermediazione è un processo molto complesso che dipende da una miriade di altri fattori e variabili on-site e off-site che qui non ho enunciato ma che vanno sempre considerati attentamente.

    Per quanto concerne la presenza sui portali, come abbiamo scritto tante volte bisogna ricordare che l’hotel NON deve scomparire dalle OTA, perchè come abbiamo detto tante volte il portale dà visibilità e anche visite sul sito ufficiale. E’ vero però che i portali vanno scelti con attenzione a seconda di quanto fruttano in termini di profitti in relazione alle commissioni.

    Per ogni hotel si verificano condizioni diverse che portano a scelte di web marketing e di distribuzione sui canali diverse.

    Io non conosco il tuo caso, però posso dirti che è davvero molto importante affidarsi a un’agenzia specializzata: ci sono web agency molto molto brave ma che non sono esperte di settore turistico e quindi purtroppo non possono dare una consulenza qualificata sul web marketing turistico.

    #19328

    ciao Filippo,

    1) il link alle offerte speciali fallo mettere MOLTo piu in alto è una delle call to action FONDAMENTALI, quindi come 12esimo link su 14, è lontano.

    2) le offerte che stai facendo coprono solo una parzialitò dell’utenza, cioè le conditio sine qua non, o requisiti all’attivazione sono solamente:

    – se prenoti 30 giorni prima hai il 20%

    – se prenoti sul sito hai il 5%, poi se clicchi hai il 10% ma te lo devi andare a capare

    – poi c’è un pacchetto a valore aggiunto ed è ok.

    Riscrivile e segmenta per un bacino piu ampio:

    – se prenoti 90 giorni prima fai il 20%

    – se prenoti 60gg fai il 15

    – se prenoti 30gg fai il 10

    – se paghi contanti fai il 10

    – se hai meno di 30 anni fa 8%

    – se hai piu di 60 anni fa 8&

    segmentando temporalmente e demograficamente oltre che per tipologia di pagamento allarghi la base

    poi presentale meglio

    cioè il titolo deve contenere

    SCONTO X% NOME OFFERTA

    quindi SCONTO 10% OFFERTA PAGA IN CONTANTI

    e per ogni offerta un box sul sito.

    S.

    #19329

    ci sono tre aspetti fondamentali da non sottovalutare:

    1- il traffico sul sito: se il sito web ha visite limitate le offerte per quanto allettanti per non vi daranno soddisfazioni

    2- le offerte devono essere immediatamente prenotabili con il booking engine quindi ben rappresentate e facilmente reperibili ovunque

    3- le offerte devono essere non più di 3 altrimenti l’utente si trova a fare delle scelte che spesso si concludono con l’abbandono invece va stimolato a prenotare nella stessa sessione creandogli urgenza di acquisto

    #19334
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @duccio:

    Le “regole”, più che aspetti fondamentali, che hai enunciato, se fossero seguite dal 5% degli albergatori indipendenti si trasformerebbero in un meraviglioso successo!

    Buon lavoro e buone offerte a tutti!

    Riccardo Cocco

    #19333

    @filippo

    il bottone del controllo disponibilità è messo in una posizione errata

    l’utente segue la mascherina di prenotazione da sx a destra e dall’alto al basso, il bottone di VERIFICA DISPONIBILITà è messo in alto a destra, ha la forma di un logo tipo quello di tripadvisor che gli sta accanto e in italiano c’è scritto CHECK!!

    e chi lo clicca???

    @duccio

    ciao duccio io sto provando con 6-7 offerte speciali e va molto bene. sui precedenti due punti concordo pienamente.

    S.

    #19332

    @filippo

    ma il bollino di Thawtee secured by con data 30 Marzo 2009…

    io non la metteri per niente così pare scaduto…

    S.

    #19336

    @davide

    in un settore a così alta competizione credo che non si possa affidare la gestione del canale diretto ad una web agency generica. Non si può cercare sempre il risparmio ma il miglior modo di investire budget anche importanti . Purtroppo qualsiasi informatico

    #19338

    Filippo
    Membro

    Appena tornato in Albergo dopo due giorni “OFF”. Grazie a Stefano Tiribocchi e a tutti quanti per le Vostre risposte, che appena avro’ un attimo di tregua, leggero’ con molta piu’ attenzione e ci andremo a lavorare sopra, magari faro’ altre domande tecniche. Ma ora mi aspetta il front desk……. Grazie ancora!!!!

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.