Albergatori, attenti a scrivere recensioni false su Booking.com

Home Forum TripAdvisor e i Social Network turistici Albergatori, attenti a scrivere recensioni false su Booking.com

Questo argomento contiene 75 risposte, ha 19 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marghe 7 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 76 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #17281

    Filippo
    Membro

    Buongiorno. Concordo con Leonardo. Nessuno obbliga chicchessia ad essere affiliati con Expedia, o con qualsiasi altro Portale. Sono appena tornato da BIT, dove ho parlato anche con Expedia. Al di la’ del loro “potere” e delle commissioni alte e tutto quanto di negativo, niente da dire sulle loro operazioni di marketing, sono veramente bravi ed efficaci. Fossero le Agenzie tradizionali così sveglie!! Saluti

    #17285

    Leonardo
    Membro

    Egr. Dott. Tiribocchi, mi permetta di dissentire dalla sua affermazione dello strumento di marketing, io penso che il vero marketing debba spettare all’albergatore, in alcuni suoi commenti lei parla che noi dobbiamo ricercare nelle nostre strutture la qualità e migliorare i nostri servizi, quindi credo che spetti a me scegliere il mio marketing interno (offerte, pacchetti, sconti) oppure esterno (campagne mirate ad hoc, pay per click, affidarsi anche a società esterne) non dare semplicemente più soldi alla cieca per scavalcare un mio collega/concorrente per ottenere cosa essere pubblicizzato su di un altro portale a loro affiliato? allora lo posso fare da solo!

    Come ha scritto il Sig. Faggioli il marketing di expedia è efficace ti avvertono delle loro campagne, ma da parte di bookings io non ho mai ricevuto una loro proposta per “vendermi meglio” (se qualcuno ha ricevuto qlc da parte loro me lo faccia sapere e mi cheto…)anzi loro ti dicono dammi più commissioni! spetta sempre a me, come giusto, farmi avanti con qlc di nuovo…

    Buon Fine settimana a tutti

    #17292

    Tripadvisor è un sito ingannevole, non tanto perchè non garantisce la veridicità delle recensioni, o perchè non può garantire che a ciascuna recensione ci sia stata una effettiva prenotazione, quanto per il fatto che mostrano quello che a loro fa più comodo, pilotando la scelta del potenziale viaggiatore.

    Sig. Leonardo, la invito a leggere i precedenti commenti , se già non lo avesse fatto per capire meglio la scorrettezza di questa “arma” commerciale di Expedia.

    In poche parole : se lei cercando genericamente una struttura in una città ne trova , su una lista , alcune con recensioni negative ( tutte o la maggior parte) ed altre con recensioni medie ed alcune con la maggior parte di recensioni positive, quale sceglierebbe?!

    Ora , cortesemente, segua il ragionamento, lasciando la risposta alla precedente domanda , solo dopo ciò che le vado a scrivere ora: delle varie strutture listate ce ne saranno alcune ( una buona parte) prenotabili tramite expedia e siti collegati, ed altre che invece sono solo lo “specchietto per le allodole” ( strutture listate che servono a giustificare il “get the truth and go” imparziale del quale vorrebbero tanto fregiarsi!!!).

    Ora colleghi i precedenti concetti nella seguente serie:

    strutture prenotabili tramite expedia—Recensioni in gran parte positive

    strutture prenotabili NON tramite expedia—Recensioni negative

    Allora adesso le è più chiaro quale grande potere possono esercitare “pilotando” le scelte verso le strutture alle quali, tra l’altro richiedono oltre il 30% del valore della prenotazione andata a buon fine!

    Scrivo tutto ciò perchè la mia struttura non si è piegata alla loro politica infima e per tutta risposta , operando da quasi 9 anni, mi ritrovo due recensioni negative ed una serie di recensioni positive, rilasciate da ospiti reali che mi hanno dato riscontro, mai pubblicate.

    Ora giudichi lei, perchè possa essere avverso ad un sito come Tripadvisor che è una trappola.

    Le faccio presente che ho richiesto più volte la cancellazione di tutti i dati della mia struttura, come sancisce univocamente l’art.7 del Dgls 196/2003, e non si sono neanche mai degnati di rispondere.

    ( provi a cercare sul sito ufficiale tripadvisor.it se trova un numero di telefono, una sede ufficiale ed il responsabile del tratamento dei dati sensibili….e se lo trovasse gridi al miracolo! )

    La invito inoltre a cercare notizie su come viene visto da colleghi ed operatori esteri, in inglese e capirà che non è tutto oro quello che luccica.

    Tripadvisor ed Expedia con questa politica sono contro la libera concorrenza!

    Naturalmente, come ho sempre fatto, invito chi può rispondere i nome e per conto loro a farlo pubblicamente, visto che questi argomenti interessano tutti e per fortuna il presnete blog è indizzato bene con la parola tripadvisor!!!

    #17293

    Leonardo
    Membro

    Sig. Alla Dolce Vita,

    condivido in parte ciò che dice in quanto ho esempi di alberghi che non lavorano con Expedia e da sempre sono tra i primi 10 della mia città, io stesso nella struttura in cui lavoravo precedentemente non lavoravo con expedia eppure ero su Tripadvisor (sinceramente non mi ricordo il posizionamento) con commenti positivi che negativi, ripeto quello che non trovo corretto sia la cernita dei commenti attualmente ho dei commenti di Hotels.com che non figurano su TA, mi sembra strano cmq che un’albergo aperto quest’estate anche elevata categoria sia già in prima pagina con moltissimi commenti quando io faccio fatica ad averne 1 inserito su TA (con clienti che mi dicono che scriveranno del loro soggiorno su internet), posso anche sbagliare a livello professionale ma i dubbi restano

    #17301

    Gentile Sig. Leonardo, la invito ad essere più cauto nell’affermare che gli alberghi a cui si riferisce non lavorano con Expedia.

    Le faccio presente che una miriade di siti con grafica e intestazioni diverse da Expedia, reindirizzano le prenotazioni su Expedia.

    Solo per curiosità, se mi dice la città in questione, estrapolo a puro titolo di esempio , sui primi dieci alberghi, degli esempi di siti di prenotazione, che con diversa dizione, riportano sempre ad Expedia.

    Tripadvisor non si propone come sito di prenotazione, ma solamente come sito di recensioni…questo ufficialmente, poi sappiamo tutti che consente di verificare la disponibilità ed effettuare la prenotazione attraverso i siti controllati da Expedia.

    Quindi quelle che lei cita come classifica dei primi 10 posti, non ha alcun senso, visto che ufficialmente non “vendono” prenotazioni, ma informazioni!

    …però…guarda caso gli alberghi e le strutture nei primi posti sono sempre prenotabili tramite un sito specchio di Expedia!

    Tripadvisor ha la logica di consentire al potenziale cliente di reperire informazioni sulla struttura : qualità dei servizi, sensazioni di chi è già stato e giudizi che facciano capire se vale o no la pena prenotare quella struttura.

    Quindi quando Tripadvisr pilota le recensioni, sta in realtà pilotando la prenotazione!

    Provi ad indossare questa visione e si dia una risposta sul perchè una albergo nuovo ha tanta notorietà e magari quello che gestisce lei, non viene trattato nel medesimo modo….

    #17313

    Leonardo
    Membro

    Di fatti, io non sto dicendo che TA è fonte di verità assoluta, e che non ha alcun tipo di contatto con expedia e soci, ma posso dire che anche alberghi che non hanno un contatto diretto con expedia possono avere buoni giudizi, poi certo alcuni possono essere più favoriti di altri, come dicevo in un mio precedente posto su Hotels.com ha alcuni commenti che non ritrovo su TA quindi TA filtra i commenti, mi piacerebbe sarebbe con quale metro di giudizio effettua questa discriminazione…

    e poi per toccare un argomento terra terra se io non ho un contratto diretto su expedia da loro le prentazioni non le ricevo, ma le riceverò dal soggetto con cui ho un contratto, mi spiego con nomi e cognomi se io lavoro esempio con Hotel.de e loro mi danno la possibilità di apparire su expedia, io ci sono su expedia (in 325 pagina senza foto, descrizione in italiano etc etc), ma le prenotazioni se mai le dovessi ricevere le ricevo con intestazione Hotel.De e questo vale per tutti i portali, worldseller, tour operator etc etc le è mai capitato di riceve un voucher di un TO con cui lei non ha un contratto diretto ma pagabile da uno in cui lei lo ha? quindi il classico specchietto per le allodole funziona solo con chi ha il contratto con expedia, come la vecchia pubblicità per molti ma non per tutti…

    e poi un’ultima cosa lei è stato alla BTO di Firenze? se non ci è stato le consiglio di visitare il loro sito: http://www.buytourismonline.com e vedere se riesce a trovare la mail di un responsabile di TA che ha partecipato come relatore così può inviare a lui le sue domande se non lo trova me lo faccia sapere che da qlc parte ce l’ho ancora

    Saluti

    #17305

    Secondo me questo accanimento nei confronti di Tripadvisor è decisamente eccessivo. Da frequentatore e recensore per quanto riguarda la mia sfera privata, devo dire che non ho mai avuto alcuna censura delle mie recensioni positive e negative. Allo stesso modo, posso asserire con sicurezza che ci sono alberghi che pur essendo listati nelle prime posizioni su TA, non sono listati sui siti expedia e hotels.com

    Certamente expedia, essendo proprietaria del sito TA, farà di tutto per cercar di convogliare le prenotazioni tramite i propri canali, ma questo esula dalla veridicità delle recensioni.

    Se poi si volesse asserire su altri criteri tipo il ranking sul sito, classificazione delle strutture in base ad un obsoleto sistema della nothstar, le autorecensioni degli hotel, se ne può parlare…ma credo si tratti di un altro capitolo.

    Qualcuno ha citato le recensioni dei ristoranti; mani nei capelli! Sebbene TA non abbia alcun ritorno economico, ci sono delle situazioni a dir poco imbarazzanti che possono fare il bello ed il cattivo tempo per un locale scaltro o meno. Ma questo è un altro capitol ancora.

    Saluti,

    #17325

    Il 7 Agosto 2008, Officialwire.com ha pubblicato un articolo che riguardava supposte “truffe” da parte di Booking.com. La Storia comincia il 2 Agosto, quando  Yiorgos Yiannios, dipendente di Booking.com, sospetta che alcune prenotazioni sul sito siano "fraudolente", effettuate dal proprietario dell’hotel per poter scrivere recensioni false. Una pratica che tutti conosciamo e che non ci stupisce troppo…
     
    Quello che è un po’ meno scontato è la conclusione della vicenda. Senza attendere una “difesa” da parte dell’albergatore, Yiannios ha eliminato l’hotel da Booking.com.

    Albergatori, attenti a scrivere recensioni false su Booking.com

    #17343

    Se non vado errato l’indirizzo di roberto frua è rfrua@tripadvisor.com

    Si era impegnato a rispondere alle richieste che non hanno mai avuto seguito tramite il form di richiesta o il supporto hotel.

    Sia ben chiaro che, come affermato sopra, anche secondo me ci sono delle dinamiche all’interno di TA molto discutibili, ma non per questo condanno l’intero sistema.

    Per quanto concerne le normative del .it, ammetto la mia ignoranza in materia. Non so pertanto esprimermi circa le ottemperanze che una società estera debba avere.

    #17350

    In merito all’articolo originale pubblicato su TravelTrend, il caso del Yasawa su Fiji ha indotto TripAdvisor ha cancellare le recensioni, in particolare quelle positive, in seguito alla mancata risposta della mail che TripAdvisor ha inviato agli stessi autori. Trovate l’articolo completo (in inglese) qui: http://www.traveltrends.biz/ttn550-tripadvisor-removes-up-to-60-of-reviews-for-resort

    #17351

    Gentile Anto4444,

    sono stato di recente 4 notti a Parigi, e sa cosa ho prenotato? Un hotel 2 stelle che costava 40 euro a notte, la doppia, senza colazione, ma a due passi da una metro e che aveva dei commenti/giudizi buoni, che la camera era pulita, la connessione internet funzionante, la doccia calda e il materasso comodo. Avrei potuto spendere il doppio o il triplo, ma perchè? Se ho un budget di 150 euro al giorno, ne spendo 40 per la camera, 80 al ristorante e con 30 ci vado a vedere la tour eiffel e l’arc de triomphe, e mi prendo anche un gelato a 4 euro, e la colazione me la faccio ogni mattina in un posto diverso.

    Oramai il turista vuole essere stupito, non è più sufficiente la camera standard di hotel, a roma ce ne sono troppe! Cerchiamo di tirare fuori il concetto di “albergo tematico” di soggiorno evento, inventiamo qualcosa di creativo per i nostri hotel, una degustazione di vini, il noleggio gratuito di biciclette, una spaghettata offerta al ristorante, magari solo una volta a settimana, ma la notizia poi fa il giro e ci stacchiamo dalla semplice vendita del posto letto.

    #17371

    Gentile Sig. Fracassi,

    la ringrazio del riferimento che mi ha comunicato.

    Aggiornerò la situazione su come ho utilizzato l’indirizzo da lei fornito, e su quali riscontri riuscirò a ricevere…

    Per il Sig. Aggiato: questa è una goccia nel mare magno di mistificazioni che sono presenti su Tripadvisor.

    Per una volta, in qusta fattispecie, si può plaudire alla loro azione di “pulizia”.

    ….ma per tutto il resto che non è sotto la luce dei riflettori del vero web 2.0 cosa succede?!…niente!

    Ed il mio caso, come migliaia di altri, ne sono la concreta esemplificazione.

    #17386

    Gentile Sig. Capo,

    non posso che concordare con lei e ribadire un concetto: ben venga il vero web 2.0 dove le notizie pubblicate possano consentire una maggior consapevolezza nella scelta di prodotti o servizi, ma che sia sempre supportato da una politica trasparente, e per quanto possibile, latrice di un valore aggiunto in termini di efficacia ( notizie che siano vere e che consentano una scelta basata su criteri di utilità).

    Quando Tripadvisor si spaccia per essere una “fonte di verità” , offre in realtà una mistificazione!

    Lo dimostra il suo modus operandi, gli eventi da più fonti riportati e, non da ultimo, quello che lei ha scritto.

    Sono d’accordo con lei che il futuro è internet in tutti i sensi, ma come è sempre stato nella storia, ciò che porta reale valore aggiunto è la verità e non la menzogna o la mistificazione.

    Per questo non bisogna mai arrendersi , ne accettare passivamente la prepotenza di soggetti come Tripadvisor, che pilotando l’immagine delle strutture, lucrano, veicolando traffico “edotto su ciò che è buono”, verso i siti di prenotazioni, da loro scelti ( sempre controllati o collegati ad Expedia!) che propongono le “migliori strutture” che accettano una intermediazione sulla prenotazione andata a buon fine, che spesso supera il 30% ( giudicate da soli , se questa strategia non sia efficace…per spremere risorse finanziarie da chi si presta alla prepotenza! ).

    La domanda che bisognerebbe porsi, ogni volta che qualcuno offre dei servizi assolutamente “gratuiti”, come fa Tripadvisor ( dicendo che loro assolutamente non effettuano servizi di intermediazione e prenotazione, alias commissioni da lucrare !), è: ma dove ci guadagnano?

    Lo fanno veramente gratis et amore dei?

    Chiaramente la risposta è no.

    Addirittura propongono la disponibilità delle strutture che recensiscono tramite dei veri e propri portali di prenotazione che ….sono tutti controllati direttamente o indirettamente ( ex art. 2359 c.c. ), da Expedia.

    Allora perché nascondersi dietro ad un dito, perché consentire a chiunque di poter scrivere recensioni sulle strutture turistiche?

    La risposta è scritta sopra.

    Inviterei chiunque a riflettere prima di osannare Tripadvisor: soprattutto gli operatori turistici commerciali sia diretti ( proprietari e gestori ) che indiretti ( agenzie di prenotazione, tour oparator, esperti di “marketting” , e opinionisti del settore turistico in genere.)

    Cordialità

    Alla Dolce Vita

    #17385

    Sempre per il Sig. Capo.

    mi sono dimenticato di scriverle che è possibile comprare ed avere intestato un dominio con estensione territoriale estera , per un soggetto non residente, ma nel caso si offra un archivio dati , quando questo riguarda attività o soggetti, automaticamente ricade nella normativa sulla privacy ex Dlgs 196/2003 e successivi ).

    …come dovrebbe accadere per Tripadvisor.it!

    #17402

    01 Aprile 2009

    Per il Sig. Fracassi e per tutte le lettrici ed i lettori:

    ad oggi non ho ottenuto alcuna risposta alle tre e-mail ( che allego a seguire ) che ho inviato a tutti gli indirizzi e-mail che è possibile rastrellare sui contatti di Tripadvisor oltre a quello del Sig. Frua che mi ha lei fornito.

    Tra l’altro non è stato possibile recapitarle a privacy@tripadvisor.it ed annullamento@tripadvisor.it …quasi, il loro filtro “antispam” non volesse ricevere comunicazioni dagli indirizzi di posta, a loro ben noti, dai quali scrivo loro.

    Chiedo un aiuto a chi può recapitare il testo che segue ai due indirizzi facendo riferimento alla struttura in oggetto: fosse la volta buona che qualcuno rispondesse!?!


    Original Message


    From: “Alla Dolce Vita”

    To: rfrua@tripadvisor.com ; TripAdvisor ( assistenzahotel@tripadvisor.it ); Silvia Scorfani ( scrofani@competencecommunication.com ) ; privacy@tripadvisor.it ; annullamento-it@tripadvisor.it

    Cc: “Alla Dolce Vita”

    Sent: Monday, March 23, 2009 5:09 PM

    Subject: Re: Abuso da parte di Tripadvisor ( Alla C.a. Sig. Roberto Frua, amministratore di Tripadvisor )

    Gentili Sig.ri,

    siete pregati di dare seguito alle mie lecite richieste, e cancellare tutti i dati riportati tramite il portale Tripadvisor sulla struttura “Alla Dolce Vita” .

    Attendo un vostro riscontro.

    Distinti saluti

    “Alla Dolce Vita”


    Original Message


    From: “Alla Dolce Vita”

    To: rfrua@tripadvisor.com ; TripAdvisor (assistenzahotel@tripadvisor.it )

    Cc: “Alla Dolce Vita”

    Sent: Tuesday, March 17, 2009 6:35 PM

    Subject: Re: Abuso da parte di Tripadvisor ( Alla C.a. Sig. Roberto Frua, amministratore di Tripadvisor )

    Preg.mo Sig. Frua,

    è cortesemente invitato a farci conoscere il responsabile della gestione di dati sensibili, come sancito dalla normativa sulla privacy ex Dlgs 196/2003.

    Grazie

    “Alla Dolce Vita


    Original Message


    From: “Alla Dolce Vita”

    To: rfrua@tripadvisor.com

    Cc: “Alla Dolce Vita”

    Sent: Friday, March 13, 2009 12:54 PM

    Subject: Abuso da parte di Tripadvisor ( Alla C.a. Sig. Roberto Frua, amministratore di Tripadvisor )

    Preg.mo Sig. Frua,

    le scrivo dopo aver reperito il suo indirizzo e-mail, tramite un lettore che ha assistito ad una presentazione del Sito Tripadvisor del quale, a quanto riferito , è l’amministratore per il mercato italiano.

    Prima di farle una richiesta esplicita, alla quale la invito ad ottemperare senza indugi, le pongo alcune domande chiedendole di dar delle risposte esplicite, chiare e fruibili:

    1) come fate a CERTIFICARE che chi scrive ha EFFETTIVAMENTE soggiornato nella struttura oggetto di recensione ?

    2) come fate a GARANTIRE che a scrivere non sia un FALSO ospite o un concorrente o un burlone ?

    3) come fate ad ASSICURARE che il relato dal “potenziale” ospite, sia confacente all’accaduto ?

    4) e soprattutto: su quale principio mostrate dati sensibili della struttura come nome, indirizzo, foto e dettagli quando NON HAVETE MAI RICEVUTO UNA LIBERATORIA SCRITTA a tale scopo?!

    Le faccio presente che a queste domande ed alla richiesta che le sto per fare, MAI nessuno di Tripadvisor ha dato risposta ( ho scritto innumerevoli volte all’unico indirizzino e-mail che vi degnate di rendere noto : assistenza@tripadvisor.it.)

    5) Come mai un sito con dominio Italiano ( http://www.tripadvisor.it ) non si allinea alla normativa per cui DEVE rendere noto un responsabile del trattamento dei dati sensibili ex Dlgs 196/2003 e successivi ( ed in particolar modo dando seguito ed applicazione all’art. 7 )?

    6) Come mai un sito che vanta ai 4 venti la “potenza” scaturente da un archivio così folto di recensioni ed alla appartenenza ad una Società così strutturata come Expedia non mostra, fra i contatti, una sede sociale, uno o più numeri di telefono o una sede amministrativa con un indirizzo fisico?!?!

    Il portale per il quale lei sta lavorando sta abusando da anni del nome della struttura, dell’indirizzo della struttura, del nome dei titolari e dei riferimenti geografici, della quale sono titolare, arrecando danni all’immagine ed al buon nome della proprietà e della conduzione , consentendo la pubblicazione di recensioni che non corrispondono a verità.

    7) Quale è stata la fonte per la pubblicazione di tali recensioni? Tramite quale portale di prenotazioni avete ottenuto delle informazioni sulla presunta prenotazione andata a buon fine?

    Le faccio presente che non ho mai accettato alcuna proposta da parte di Tripadvisor e non mai concesso l’utilizzo di qualsiasi dettaglio diretto od indiretto che facesse riferimento alla mia struttura o alle persone che vi lavorano.

    A fronte di ciò come prima cosa le richiedo la CANCELLAZIONE TOTALE DI TUTTI I RIFERIMENTI DIRETTI ED INDIRETTI ALLA MIA PROPRIETA’.

    Per i danni arrecati fino ad ora dal 2005, sarà fatta una valutazione ad hoc.

    Se necessitasse di ulteriori o maggiori informazioni sulla mia posizione e sulla mia legittima richiesta, la invito a non esitare a contattarmi o a farmi contattare dall’ufficio legale che rappresenta la sua società.

    Distinti saluti

    “Alla Dolce Vita”

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 76 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.