Recensire i siti di Recensioni? TripAdvisor si difende e accusa i suoi detrattori

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Recensire i siti di Recensioni? TripAdvisor si difende e accusa i suoi detrattori

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Zeno Govoni Zeno Govoni 9 anni fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15811

    leggi l’articolo completo...Per la prima volta in assoluto, è TripAdvisor a sputare veleno sulla Kwikchex, l’azienda inglese che sembra aver fatto della lotta alle “fake reviews” e a TripAdvisor stesso la propria ragion d’essere.

    Dopo le ultime provocazioni, TripAdvisor, oltre ad aver come sempre difeso il valore dei propri contenuti e il suo impegno per controllare le recensioni, si è scagliata con durezza contro la Kwikchex, affermando che l’azienda avrebbe “chiari interessi commerciali nel minare la fiducia nei confronti delle piattaforme di contenuti generati dagli utenti.”

    Recensire i siti di Recensioni? TripAdvisor si difende e accusa i suoi detrattori

    #20533
    Zeno Govoni
    Zeno Govoni
    Partecipante

    Non mi sembra la soluzione dei problemi il “certificatore” dei siti di recensioni. Giusto per analizzare il caso in questione Kwikchex parte già male in quanto assegna 5 stelle a Booking.com e nei requisiti delle 5 stelle il sito di recensione deve dare la possibilità di poter contattare gli autori delle recensioni. Bene è da quasi 40/45 giorni che nel back office di Booking.com (la sezione dove possono accedere gli albergatori) che alcune recensioni non hanno nessun nominativo, non sono legate a nessun riferimento della prenotazione perché Booking.com ha dato la “possibilità” al Cliente recensore di non farsi riconoscere!!! Interessante questa politica “democratica” di Booking.com … e alla mia domanda di tutto ciò alle centraliniste di Booking.com mi hanno risposto che stanno facendo dei test!!!. Io sono assolutamente propenso alle recensioni però sarebbe giusto sapere chi le scrive e avere la possibilità di replica da parte della proprietà, perché anche se l’albergatore screditasse sempre il Cliente rispondendogli che tutto quello che ha scritto non corrisponde alla realtà, alla fine chi legge capisce benissimo che se ci sono tante review negative allora la struttura ha dei problemi.

    #20534
    Zeno Govoni
    Zeno Govoni
    Partecipante

    In sostanza non serve un “certificatore” dei siti di recensione, perché altrimenti servirebbe prima o poi il “certificatore del certificatore” una situazione paradossale, quasi all’italiana.

    Se il sistema di recensione fosse veramente democratico con recensione e risposta della proprietà il sistema si “autoregolerebbe”. Questa la mia riflessione.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.