Guida al Social CRM per gli hotel

Home Forum TripAdvisor e i Social Network turistici Guida al Social CRM per gli hotel

Questo argomento contiene 142 risposte, ha 29 partecipanti, ed è stato aggiornato da  AllaDolceVita 9 anni fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 136 a 143 (di 143 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #19577

    Aggiornamenti sulla denuncie per ABUSIVISMO e PUBBLICITA’ INGANNEVOLE del sito TRIPADVISOR posseduto da Expedia:

    ITALIA: http://www.comitas.it/rassegnaDet.asp?id=63

    FRANCIA: http://www.synhorcat.com/syn_page.php?rb=recherche&srub=&id_article=3139&var_recherche=tripadvisor&PHPSESSID=8a5dd3ada4e803371f03713d8459bd32

    http://www.synhorcat.com/syn_page.php?rb=recherche&srub=&id_article=3130&var_recherche=tripadvisor&PHPSESSID=8a5dd3ada4e803371f03713d8459bd32

    Azioni in corso di definizione in Inghilterra ed addirittura USA!!! ( http://www.luxique.com/blog/2010/09/hotel-review-site-under-review-itself/ )

    Per tutti coloro che avallano e sostengono un sito abusivo, si invita a valutare attentamente il vero beneficio di apparire “bene” su una piattaforma che consente il FALSO, andando ad inficiare proprio la credibilità della struttura.

    …cosa dicono in merito gli esperti del settore?

    Cordialità

    Alla Dolce Vita

    #19562

    ottaviofebb
    Membro

    KOK54RO

    TU DIRESTI AD UN AMICO DI SCRIVERE UN GIUDIZIO POSITIVO SULLA TUA STRUTTURA? IO NO…CI PERDEREI DI CREDIBILITA …E POI LA MIA COSCENZA NON ME LO PERMETTEREBBE..E POI CHE FIGURA FAREI DI FRONTE AL MIO AMICO?

    RIFLETTI CHE NON è FACILE COME SEMBRA

    #19569

    ottaviofebb
    Membro

    @kok54ro

    scusami ma io non sto interpretando niente…ho soltanto fatto una riflessione che non è facile far scrivere un giudizio da un amico..ci sono valori che ognuno di noi ha ..che non permettono di essere scorretti….con questo non voglio dire che tutti sono bravi e tutti sono buoni…anzi ce ne sono..di malfattori…ma da qui a dire che sono tutti criminali ce ne vuole…no?

    poi voglio dire la mia su tripadvisor…questo sito ha una buona credibilita sui clienti ..e sulle persone che prima di cercare un hotel leggono i giudizi che hanno lasciato gli altri…ma poi decidono loro dove prenotare…e poi il cliente legge i giudizi di booking.com expedia venere…ecc…ecc..e si una idea …non legge soltanto tripadvisor..anzi a volte non sanno neanche che esiste…..e poi non credo che il cliente è stupido e si lasci influenzare da un giudizio certo se una struttura ha 20 giudizi di cui 17 sono negativi…allora..

    tu poi mi fai il paragone con la stazione dell’anagnina…..ma che centra ….a volte le cose sembrano talmente normali……che neanche ci fai caso…quante volte incontri gente ubriaca sdraiata per terra…..e quante volte cerchi di aiutarli e mandano addirittura a fare in culo…se non ti danno una cortellata?…tu questo non lo consideri?

    il discorso è più complesso di quello che sembra…

    secondo me tu sei troppo pessimista….bisogna avere fiducia del prossimo…se vogliamo cambiare le cose

    e non te la prendere troppo….

    ciao

    ottavio

    #19568

    ottaviofebb
    Membro

    @kok54ro

    volevo aggiungere che ognono lascia un giudizio diverso ..c’è chi la colazione è ricca chi invece dice che è scarsa….chi dice che wifi il segnale era buono chi invece dice che aveva problemi….chi dice che si mangia molto bene chi dice che non si mangia bene…chi dice che la camera era grande ..chi dice che era piccola…insomma ognuno dice la sua dal suo punto di vista…quindi ….i giudizi sono sempre soggettivi…

    io credo che quello che conta è il rapporto qualita prezzo….

    ciao

    #19574

    ottaviofebb
    Membro

    @kok54ro

    io sono il primo ad accettare che il giudizio deve seguire il numero di prenotazione…comunque non serve ..io ti posso garantire che posso riconoscere il giudizio di tutti i miei clienti…e sai perchè? perche sono nella mia struttura 16 ore al giorno…e qualsiasi problema cerco di risolverlo…io non so dirti cosa succede negli altri alberghi di fronte a te…ma comunque prima o poi chisi fa scrivere giudizi falsi viene scoperto….e poi come ti ho gia scritto i clienti non sono stupidi e sanno leggere i vari giudizi e danno loro la giusta considerazione….poi quelli che presentano una struttura nel sito e poi non si rileva come descritta stai tranquillo che non può essere posizionato in prima classe su tripadvisor…..sul programma non ne so niente…cosa è ?

    ciao

    #19584

    marghe
    Amministratore del forum

    @alladolcevita

    in queste ultime settimane abbiamo ricevuto in redazione da te almeno 12 commenti ad articoli relativi a TripAdvisor o recensioni false (purtroppo talvolta in un contesto errato) in cui a nostro avviso tu hai scritto pressoché sempre le stesse cose, hai inserito gli stessi link e hai sostenuto, con parole diverse, sempre la stessa tesi relativa a TripAdvisor ed Expedia.

    Io capisco benissimo il tuo punto di vista ed è importante confrontarsi su certi argomenti, ma non penso che sia conveniente che posti continuamente gli stessi contenuti in questo modo: hai chiarito la tua posizione meglio di qualunque altro e sono sicura che continuerai a farlo, ma attento a non scadere nello spam, perché sarebbe del tutto deleterio, per te, per Booking Blog e per tutta la community! Io credo di essere una persona moderata on-line e apprezzo chi fa lo stesso con criterio.

    Ci tengo infine a spiegare la mia personale opinione su TripAdvisor, come più volte mi hai chiesto: dunque, a me piace molto, ma so perfettamente che ci sono tantissime recensioni poco attendibili, dunque quando devo valutare una struttura sinceramente cerco di prendere in considerazione più fonti, cerco il nome dell’hotel su Google e mi leggo quello che viene fuori. Sono d’accordo sull’importanza di abbattere l’anonimato sul sistema, forse può essere una soluzione plausibile, anche perché se utenti ed albergatori continueranno a pubblicare recensioni false, prima o poi il sito verrà chiuso in modo naturale perché non attendibile. Ma per inciso, trovo le recensioni libere degli utenti online geniali ed essenziali per scegliere dove soggiornare ed una fonte di successo da imparare a sfruttare per ogni albergatore, che oggi non può essere cancellata, ignorata o sottovalutata.

    #19585

    marghe
    Amministratore del forum

    @alladolcevita

    in queste ultime settimane abbiamo ricevuto in redazione da te almeno 12 commenti ad articoli relativi a TripAdvisor o recensioni false (purtroppo talvolta in un contesto errato) in cui a nostro avviso tu hai scritto pressoché sempre le stesse cose, hai inserito gli stessi link e hai sostenuto, con parole diverse, sempre la stessa tesi relativa a TripAdvisor ed Expedia.

    Io capisco benissimo il tuo punto di vista ed è importante confrontarsi su certi argomenti, ma non penso che sia conveniente che posti continuamente gli stessi contenuti in questo modo: hai chiarito la tua posizione meglio di qualunque altro e sono sicura che continuerai a farlo, ma attento a non scadere nello spam, perché sarebbe del tutto deleterio, per te, per Booking Blog e per tutta la community! Io credo di essere una persona moderata on-line e apprezzo chi fa lo stesso con criterio.

    Ci tengo infine a spiegare la mia personale opinione su TripAdvisor, come più volte mi hai chiesto: dunque, a me piace molto, ma so perfettamente che ci sono tantissime recensioni poco attendibili, dunque quando devo valutare una struttura sinceramente cerco di prendere in considerazione più fonti, cerco il nome dell’hotel su Google e mi leggo quello che viene fuori. Sono d’accordo sull’importanza di abbattere l’anonimato sul sistema, forse può essere una soluzione plausibile, anche perché se utenti ed albergatori continueranno a pubblicare recensioni false, prima o poi il sito verrà chiuso in modo naturale perché non attendibile. Ma per inciso, trovo le recensioni libere degli utenti online geniali ed essenziali per scegliere dove soggiornare ed una fonte di successo da imparare a sfruttare per ogni albergatore, che oggi non può essere cancellata, ignorata o sottovalutata.

    #19665

    Salve a tutte e tutti.

    Per Margherita: grazie per la sua risposta e per aver deciso di pubblicare i commenti e non averli censurati…una garanzia di democrazia e rispetto della libera espressione.

    Eviterò di essere ripetitivo, ma l’argomento di per sé induce a ciò, soprattutto alla luce del fatto che non ci sono cambiamenti o miglioramenti di questo sistema abusivo ed iniquo.

    Grazie inoltre per aver esposto il suo punto di vista che apprezzo, ma in alcune cose non condivido.

    Il fatto che noto, con maggior entusiasmo, è il non considerare questa fonte come l’unica ed attendibile…già questo è cambiato rispetto a due anni fa quando Tripadvsor passava per la PANACEA per il mercato turistico in crisi.

    Il paragonare diverse fonti non è solamente utile, ma OBBLIGATORIO soprattutto su internet , dove le prime posizioni sui risultati rilasciati dai motori di ricerca sono “conquistate” da chi spende di più in indicizzazione…

    …mi sembra chiaro il messaggio, ma meglio esplicitarlo: in un mercato libero, se le condizioni di informazioni non sono paritetiche ( e su internet così come è costruito, NON lo sono ), vince chi ha il MEGAFONO più grande!

    Un po’ come avveniva agli albori della stampa: lo “strillone” più potente attirava maggiore attenzione e vendeva più copie.

    Quindi se a dire che Expedia, tramite Tripadvisor sta abusivamente listando le strutture per poi veicolare le prenotazioni su alcune altre, siamo in pochi, mentre LEI ha MILIONI di dollari da spendere in indicizzazione su internet…tragga lei le conclusioni.

    Sono d’accordo con lei che le recensioni siano un VALORE ed una GRANDE OPPRTUNITA’, ma… non sull’accezione di LIBERE che Expedia vuole dare!

    Perché se libere si intende in perfetto anonimato, senza che si possa far risalire la responsabilità di ciò che si scrive , in caso di DIFFAMAZIONE, questo non è accettabile.

    Provi a mettersi nei nostri panni: lei che ha e gestisce una struttura turistica ed un ospite che ha soggiornato ,trovandosi male perché incontentabile o poco coerente, rilascia, in perfetto anonimato, una recensione NEGATIVA e DIFFAMANTE,ed al contempo si ritrova listata su un sito ABUSIVO, che la mette in concorrenza con strutture similari listate in ordine di distanza in metri dalla sua, e la possibilità di essere prenotate in tempo reale, con tantissime recensioni POSITIVE sempre rilasciate in anonimato e magari in serie tale da far passare una recensione negativa in seconda pagina e rilasciate da un viaggiatore che scrive una sola volta…

    Chiamarla concorrenza sleale, tramite pubblicità ingannevole è la definizione giuridica, ma per dargli un nome in parole povere è una BASTARDATA!

    Questo che le ho appena descritto, è un vero e proprio FURTO di notorietà e di buona reputazione , tramite diffamazione!

    Ora comprende perché TRIPADVISOR nasconde la sua sede legale locale?

    …altrimenti si troverebbe ad affrontare MIGLAIIA di denunce di richiesta per risarcimento danni a seguito di diffamazione protratta in qualità di editore che non identifica l’autore del commento.

    SEMPLICE e DIRETTO!

    Ma nonostante tutto, questo teatrino va avanti perché nel frattempo Expedia sta macinando MILIARDI di controvalore, a danno non solo degli albergatori e gestori, ma ache e soprattutto dei concorrenti ( gli altri TOUR OPERATOR ) che ancora si stanno chiedendo come faccia EXPEDIA a essere così “brava”.

    Per non parlare di quanto sono ridicoli alcuni giornalisti che fanno finta di denunciare quello che sta accadendo e non scrivono PERCHE’ tripadvisor è ABUSIVO e perché sta facendo pubblicità ingannevole ( la ultima della serie scritta sul Corriere della Sera il 27 Ottobre 2010 da Alessandra Mangiarotti !!!)

    …mi auguro che qualcun altro abbia letto quest’articolo “taroccato” e voglia commentare in tal senso.

    Caro Ottavio, sono lieto che tu sia disposto a concedere almeno il beneficio del dubbio…

    E mi auguro che presto anche altri colleghi e colleghe riflettano sul meccanismo iniquo e volutamente lacunoso, avallato da Expedia con Tripadvisor.

    Per il Sig.Kok54ro: di metodi per aggirare i pseudo controlli sbandierati da Expedia-Tripadvisor ce ne sono molti altri, gratis e senza neanche disturbare amici e colleghi ( a puro titolo di cronaca si riporta questo articolo pubblicato su sos albergatori : http://club.quotidiano.net/sosalbergatori/quanto_costa_una_recensione_su_tripadvisor )

    Quindi quello che voglio dire, visto che la consapevolezza sulla fallacità del sistema è oramai conclamata, è invitare all prudenza anche coloro che hanno riposto in Expedia-Tripadvisor piena fiducia e che si trovano PER MERITO nelle prime posizioni, mescolati invece a taluni soggetti, senza scrupoli, che manipolano con facilità il sistema, rendendo , quindi, meno credibile anche la loro professionalità.

    Io ho deciso, fin dall’inizio ( fine del 2004 ), di non interagire con il sistema per non diventarne COMPLICE, ma denunciarlo!

    E per tutti coloro che hanno timore di inimicarsi EXPEDIA, andando a denunciarne la poitica sporca e laida: il mercato è pieno di altri operatori SERI e COERENTI che rispettano la professionalità e valorizzano CHI MERITA DAVVERO e non chi bleffa ed inganna come accade su Tripadvisor ( cosa voluta da EXPEDIA, visto che non fa nulla per cambiare ciò! )

    Mi auguro ci siano commenti e opinioni .

    Cordialmente

    Alla Dolce Vita

Stai vedendo 8 articoli - dal 136 a 143 (di 143 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.