Guida al Social CRM per gli hotel

Home Forum TripAdvisor e i Social Network turistici Guida al Social CRM per gli hotel

Questo argomento contiene 142 risposte, ha 29 partecipanti, ed è stato aggiornato da  AllaDolceVita 9 anni fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 106 a 120 (di 143 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #18939

    ottaviofebb
    Membro

    veramente è parecchio che venere è stata acquistata da expedia e per ora non è successo niente…poi vedremo ..se non conviene uno non rinnova il contratto…..ma poi non riesco a capire perchè siete contro expedia loro fanno gli interessi reciprochi..se vendono guadagnano se no no…punto ..per esempio miavevano chiesto di inserire un ulteriore sconto ed io ho riufiutato …ma voi pensate che esiste soltanto expedia?

    secondo me booking.com è il migliore ed è conosciuto ..infatti io lavoro con loro ….HRS …HOTEL DE..IN ITALIA OFFER HOTEL ..E CHISSà QUANTI CE NE SONO ANCORA …

    #18940
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @gianluca1:

    Il tuo netto, ovvero il tuo Room Revenue di una vendita, deve essere scorporato da tutti gli altri centri di ricavo e/o tasse.

    Pertanto se vendi la tariffa con il breakfast, devi levarlo.

    @ottaviofebb:

    “ma poi non riesco a capire perchè siete contro expedia”: Mai asserito una cosa del genere.

    “ma voi pensate che esiste soltanto expedia?”: Mai pensato.

    “secondo me booking.com è il migliore”: per il tuo prodotto e per il business mix che hai identificato può esserlo sicuramente ma non puoi pensare di poter adattare le tue esigenze a tutte le strutture.

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18941

    ottaviofebb
    Membro

    si ho capito hai sempre ragione te…a me non frega niente di tripadvisor ma ritengo che sia un portale che è visto e seguito da miliono di persone e e tutto questo male non lo vedo …vedo invece una battaglia persa in partenza perchè mi sembra ..come la politica loro credono quello che il popolo non crede …in poche parole ..la maggiorparte deglialbergatori sono contenti di tripadvisor…certo non si può pretendere che a tutti piaccia …basta con questa discussione inutile..ciao

    #18942
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @gianluca1:

    Alla domanda di Alla Dolce Vita ho risposto come hai risposto anche tu, carissimo. Il tuo successivo post indicava il calcolo per ottenere il netto di Revenue da una prenotazione ricevuta da Expedia:

    “Commento di GIANLUCA1 — 12 Febbraio 2010, alle ore 17:01

    @alladolcevita

    EXPEDIA:

    TARIFFA DI VENDITA 100 (DEVI CALCOLARE -25% :1.10 QUELLO CHE VIENE E’ IL TUO NETTO)

    CIAO”

    Il mio successivo commento è a te riferito e non Alla Dolce Vita. Stiamo un po’ attenti quando scriviamo, no?

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18944
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @gianluca1:

    Carissimo,

    Non mi sembra che nessuno abbia chiesto nemmeno a te come si calcola la commissione Expedia, è stato solo chiesto quanto si paga in genere per Expedia e per le altre OTA.

    Quindi che tu me lo abbia chiesto o meno poco importa, ora sai una cosa in più.

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18948
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @gianluca1:

    Carissimo, noto nel tuo scritto un seme di risentimento per chi ha provato a sensibilizzare l’utilizzo di termini in modo appropriato e che vorrebbe che le domande dei colleghi trovino una risposta costruttiva e professionale.

    Mi spiace ancora una volta apprendere che non hai, sempre a mio avviso, compreso il tema trattato da Alla Dolce Vita, che chiedeva appunto: “quanto pagate su ogni prenotazione andata a buon fine…?”.

    Vedi, non credo che Alla Dolce Vita abbia avuto necessita’ di comprendere il calcolo per estrarre un valore percentuale da una data tariffa di vendita.

    Alla Dolce Vita (a cui chiedo conforto nella mia interpretazione) richiedeva un valore medio di commissioni richieste dai portali in modo da fare una sorta di autovalutazione se le OTA con cui collabora gli stiano chiedendo il giusto o meno.

    Perdonami, Gianluca1, io non sto facendo polemica, mi stolimitando a portare dei fatti.

    Comunque sia, per maggior informazione:

    POLEMICA:

    s. f., controversia su questioni di vario argomento tra persone intente a difendere, in forma scritta o orale, tesi diverse.

    Pertanto ti invito a riflettere.

    In aggiunta a questo, non penso di aver insegnato nulla a nessuno, ho solo condiviso la mia esperienza, se poi questa venga utilizzata per crescere, tanto meglio, in caso contrario, carissimo, hai l’opportunità di non considerarla, pensa che potere! Quasi meglio del telecomando….

    Ti prego altresì di non sprecare il tuo tempo in una risposta a questa mia che non troverebbe alcuno spazio di approfondimento.

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18950

    ottaviofebb
    Membro

    salve a tutti vi auguro un buon lavoro …anzi vorrei aprire una discussione su questo …se no stiamo sempre a parlare di tripadvisor..che oltretutto credo sia soltanto vantaggioso per noi

    insomma come va il lavoro?..io devo essere sincero stiamo lavorando non a ritmi alti ma tuto sommato non ci possiamo lamentare …dimenticavo la mia attività ospita prettamente gente che viaggia pe lavoro oltre chiaramente qualche turista

    #18952
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @ottaviofebb:

    Buon lavoro anche a te!

    Hai toccato un tasto dolente, almeno per ciò che mi riguarda.

    La domanda c’è sempre stata anche nei periodi bui, siamo stati solo fagocitati dalla paura della recessione e abbiamo distrutto le tariffe di vendita. Risultato?

    Stessa occupazione, stessi costi, meno ricavi….bell’affare eh??

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18955

    Per Ottaviofebb: Grazie per la tua ( tanto sospirata) risposta!

    Insomma… UN QUARTO del tuo lavoro lo giri al possessore di un sito abusivo ed illegale : questo non è un discorso inutile.

    La pubblicità ingannevole che è prodotta su Tripadvisor e che ti porta clienti , lo sta facendo a danno di qualcun altro…

    Quindi prima di definire inutile un argomento di disquisizione , proverei a considerare di chi stiamo parlando e di cosa stiamo parlando.

    Che non si possa prescindere dalle recensioni prima di prenotare è una tendenza del mercato che dovrebbe premiare chi riceve recensioni positive con un meccanismo trasparente, egualitario e rispettante le regole della libera concorrenza.

    Se Tripadvisor è sinonimo di recensione, la gente DEVE sapere che è anche sinonimo di falso e manipolabile….allora vedrai che la “discussione” ( per Expedia ) diventerà inutile ed anzi…controproducente!

    Già solamente la notizia che a pubblicare recensioni false è l’ufficio stampa di Tripadvisor ( la Competence Comunication di Milano ) la dice lunga su tutto questo teatrino!!!

    Chi necessita di bugie per vendere sta ingannando il mercato e danneggiando chi compete legalmente…

    Nessuno escluso, anche quei gestori che lavorano onestamente e che hanno pubblicate recensioni vere e positive ( come potrebbe essere la tua situazione ).

    Tu affermi che “..la maggiorparte deglialbergatori sono contenti di tripadvisor…” si quelli che ricevono le richieste di prenotazione a scapito di TANTISSIMI albergatori diffamati e penalizzati dal meccanismo perverso di Expedia-Tripadvisor!

    Non dimenticarti che la COMITAS ( a seguito di CENTINAIA di denuncie provenienti da altrettanti operatori del settore turistico ) ha denunciato Tripadvisor all’antitrust…non vedo l’ora che i lenti meccanismi della giustizia facciano il loro giusto corso…

    A proposito di Venere: ma ancora incanta i gestori ed albergatori con il reservation booster ( o qualcosa del genere…oramai è trascorso tanto di quel tempo che non ricordo bene)?!

    Piccolo meccanismo perverso che listava per il potenziale cliente, le offerte delle strutture turistiche in ordine di prezzo dal più basso al più alto…andando ad appiattire ed azzerare il concetto di qualità!

    Che non esista solo Expedia e co. ne sono la prova concreta: da 6 anni pubblicano solo recensioni false e diffamanti …avrei dovuto chiudere i battenti moooolto tempo fa ed invece…sto qui che lavoro e non mi stancherò mai di dire la verità sul loro conto …e la mia voce diventerà sempre più forte. :- )

    Per Juancarlos: io su un sito che è illegale e manipola la verità ho convenienza a non apparire, soprattutto perché servo solo ad attrarre potenziali visitatori che poi vengono girati ai concorrenti!

    Non ti sembra una buona ragione?

    Sono proprio curioso di conoscere il tuo punto di vista …attendo molto interessato un tuo riscontro…se decidessi di riapparire , visto che alla tua posizione dice utente non trovato…ma niente-niente fossi un rappresentante di Tripadvisor?!?!…. :- )

    Per Sig. Gianluca1 e Sig. Cocco, sono spiacente che si sia accesa una polemica che non era nelle mie intenzioni.

    Grazie per le vostre risposte.

    La mia domanda voleva conoscere l’entità delle provvigione richiesta da Expedia, per fare questa considerazione: quando una struttura o una catena accetta di pagare fino al 40 % 😯 su una prenotazione andata a buon fine, c’è qualcosa che non va…non pensate?

    Al di la di questo eccesso, comunque, collego la percentuale così alta ad un fattore ben preciso: la garanzia che lo strumento di generazione delle prenotazioni funzioni!

    Mi spiego: in concorrenza leale trasparente i differenziali sono più o meno vicini.

    Ad esempio una percentuale congrua potrebbe attestarsi fra il 13 ed il 18 %.

    Ma quando sfora questo tetto , teoricamente dovrebbe essere fuori mercato ed, ipso facto, non essere scelta da alcuno degli operatori.

    Allora come mai uno dei tanti concorrenti del mercato si può permettere di richiedere addirittura il 40% e….questa è la cosa che proprio non concorda…continuare ad ottenere consensi?!

    Forse perché GARANTISCE un non meglio identificato flusso di prenotazioni generato da una campagna pubblicitaria strategicamente pianificata ?!

    …e per campagna pubblicitaria pianificata intendo la totale asimmetria informativa basata su anonimato e diffamazione!

    Che ne pensate?

    Alla redazione: vorrei cortesemente proporre una intervista alla COMITAS visto che la maggior parte degli articoli su Expedia-Tripadvsor è sempre pubblicata senza mai ascoltare un organo latore di una voce importante del turismo: quegli imprenditori diffamati ed ingiustamente colpiti?

    Cordialità

    Alla Dolce Vita

    #18959
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @Alla Dolce Vita:

    Vedi io penso che anche il 40% di commissione non sia un problema. tu sei un procacciatore d’affari e metti in contatto la domanda con l’offerta.

    Siamo noi albergatori che siamo sciocchini, non siamo in grado di fregare i clienti alle OTA….

    Allo stesso modo del grande errore commesso dall’inizio della crisi, dove siamo tutti corsi ai ripari abbassando enormemente le tariffe e creando deflazione. Siamo tutti ricorsi ai più disparati canali distributivi per dar maggior risalto al nostro prodotto.

    Nulla di più sbagliato!

    La domanda non la si crea abbassando le tariffe, in questo modo si amplia il mercato di riferimento con conseguenze negative sul servizio (minori ricavi = tagli del personale). Laddove avessimo avuto tutti le “palle” per reggere la botta, mantenendo le tariffe a livelli accettabili e non talgiandole drasticamente, la domanda che è sempre stata li, avrebbe risposto bene generando la famosa win-win situation. Invece che abbiamo fatto? Abbiamo abbassato le tariffe, così chi era disposto a pagare di più si è trovato una tariffa ancor più vantaggiosa.

    Buon lavoro e buon Revenue Management a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18968

    ottaviofebb
    Membro

    @alladolcevita

    A PARTE CHE IL MIO LAVORO NON PRESCINDE DA TRIPADVISOR E I CLIENTI CHE VENGONO TRAMITE QUESTO SITO VENGONO PERCHè LEGGONO COSE VERE…E SE VENGONO QUI ANZICHè DA UNALTRA PARTE ..è PERCHè FORSE SONO TRATTATI MEGLIO…E TROVANO GENTILEZZA CORTESIA E PROFESSIONALITà…NOI NON IGANNIAMO NESSUNO….SE POI VOGLIAMO DIRE CHE TRIPADVISOR FAVORISCE ALCUNI ANZICHè ALTRI ….NOI SIAMO SUL MERCATO DA 40 ANNI..E FINO A DUE ANNI Fà NON SAPEVO NEANCHE CHE ESISTEVA TRIPADVISOR…MI CI SONO TROVATO DENTRO SENZA SAPERLO ..ALL’INIZIO AVEVO DEI DUBBI SU QUESTO SITO..MA POI HO VERIFICATO CHE ALMENO PERQUANTO MI RIGUARDA …I GIUDIZI ERANO VERI …QUINDI TUTTA QUESTA NON TRASPARENZA NON LA VEDO…POI VOGLIO DIRTI CHE CON EXPEDIA CI LAVORO POCHISSIMO…ALLORA CHE DEVO ASPETTARMI CHE COME RITORSIONE MI SCRIVONO GIUDIZI FALSI?..IO NON CREDO A QUESTA OPPORTUNITà…POI VOGLIO AGGIUNGERE CHE QUESTA DISCUSSIONE TRA NOI NON PORTA A NIENTE SI TU DICI che tripadvisor è una organizzazione truffaldina che favorisce alcuni mentre io asserisco che è un sito dove i clienti leggono giudizi di altri clienti …punto

    #18967

    ottaviofebb
    Membro

    @riccardo coco

    infatti tutti hanno abbassato le tariffe è vero specialmente gli alberghi a 4 stelle .ma dato che noi siamo un piccolo albergo di provincia questo non è avvenuto ..anzi non riesco a capire come si possa arrivare a tanto ..camere vendute a 200.00€ scontate del di 100.00€

    questo rovina il mercato non tripadvisor..questo vale anche. alladolcevita

    questo rovina il mercato non tripadvisor

    #18978
    Riccardo Cocco
    Riccardo Cocco
    Partecipante

    @ottaviofebb:

    Si hai ragione, questo rovina il mercato e genera deflazione.

    D’altronde però non vi è modo di contrastarlo in quanto si tratta di un processo dal facile innesco ed è difficile se non impossibile fermarlo.

    A meno di avere un prodotto di nicchia dove puoi essere un market leader e quindi stabilisci tu il livello di vendita in base alla domanda del mercato, in un ambiente dove la competizione estrema non ti permette di essere leader ma market follower sei constretto a seguire il mercato al ribasso con tutti i danni che questo genera.

    Dalla’altra parte per via dell’antitrust non è possibile consorziarsi (e mi pare pure giusto) per definire il prezzo.

    Buon lavoro e buon RevenueManagement a tutti!

    Riccardo Cocco

    #18987

    ottaviofebb
    Membro

    @ALLA DOLCE VITA

    io non sono arrabiato ne frustrato ..dico soltanto che la mia esperienza mi dice che nei periodi di crisi tutti quelli che fino ad oggi si arrangiavano e sopravvivevano con attività alberghiere fatiscenti e senza professionalità sono destinati a uscire dal mercato..come è giusto che sia

    quando c’è una crisi poi c’è la selezione di attività..c’è la scrematura

    di attività poco serie..e questo sicuramente non è dovuto a tripadvisor

    ma al loro modo di gestire …io non mi prostituirò abbassando i prezzi

    anche perchè ringrazziando iddio..lavoriamo il giusto ..poi sai io ho alzato i prezzi..abbiamo rinnovato l’hotel e costruiito altre camere e suite..e credo che il successo di una attività oltre a saperla gestire ci deve essere rapporto qualità prezzo ..e deve essere visibile su internet io rimango dell’idea che tripadvisor non danneggia nessuno..

    volevo chiederti cosa ne pensi di TRIVAGO

    #19000

    ottaviofebb
    Membro

    @alla dolcevita

    insomma che cosa suggerisci in prosito?io ancora non ho capito

    il mio tono? cosa intebìndi dire ,non capisco

Stai vedendo 15 articoli - dal 106 a 120 (di 143 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.