Come creare un’inserzione che converte su Google

Quali sono parole giuste per un annuncio Google Adwords? Quali sono i termini che attirano di più l’attenzione e aumentano il numero di clic dei potenziali clienti?

Sembra un discorso banale, ma spesso cambiare una sola parola può stravolgere, in positivo, i risultati di un annuncio.

Poche parole, ma potenti

 

Per chi usa spesso la piattaforma, è quasi naturale ormai lottare con il poco spazio a disposizione in Adwords. Saper essere efficaci, diretti e chiari con poche parole è quindi fondamentale, visto che ne va delle prenotazioni e della protezione del brand del vostro hotel.

Se un annuncio è costruito con rigore e attenzione, vedrete aumentare il CTR (e quindi le visite) senza aumentare il CPC (costo per click).

Qualche esempio? Per proteggere il brand dell’hotel è molto importante citare il “sito ufficiale” e, ovviamente, il “miglior prezzo garantito”. Seppure non sembrino espressioni particolarmente eccitanti, sono necessarie per rassicurare l’utente, rendendogli chiaro che seguendo il link non finiranno in chissà quale sito sospetto.

Un esempio di brand protection; notare la presenza di “Sito Ufficiale”, “Hotel” e “miglior prezzo”, oltre ovviamente alla destinazione.

D’altronde chi si occupa di web copywriting sa benissimo che esistono le cosiddette “trigger words”, ossia parole che fanno scattare nella testa degli utenti qualcosa, condizionando il loro pensiero e il loro comportamento.

La lista di “power words”, i lemmi che hanno maggiori chance di catturare l’attenzione e coinvolgere il lettore, è sconfinata e cambia di settore in settore, seppur termini come “buy” (acquista), “effective” (efficace), “new” (nuovo) e “find out” (scopri) siano evergreen di cui vi potete sempre fidare.

 

Ottimizza il titolo dell’annuncio Google Adwords

 

La parola più popolare nel titolo di un annuncio Adwords è proprio “hotel”, segno che gli utenti cliccano volentieri e con frequenza gli annunci Google Adwords degli hotel.

Un buon punto di partenza è provare titoli che contengano parole come: hotel; online; offerte; prezzi/prezzo; miglior; garantito.

“Miglior prezzo garantito” è una frase che continua a funzionare

Non deve stupire perché, come detto in precedenza, utilizzare come titolo o prima riga “Miglior Prezzo Garantito” – sia in italiano sia in inglese – ha sempre fatto impennare i CTR degli annunci Adwords degli hotel che abbiamo seguito.

Anche indicare un prezzo di partenza può essere una buona idea, perché dà fin da subito un’indicazione preziosa ai viaggiatori e servirà per attirare o al contrario allontanare quelli con una certa capacità di spesa.

 

Ottimizza la descrizione dell’annuncio Google Adwords

 

La descrizione serve soprattutto per spiegare i contenuti di un’offerta o per descrivere la struttura, a seconda delle keyword su cui volete puntare. In questo caso, utilizzate delle chiare call-to-action, ossia degli inviti all’azione, come “trova”, “scopri” o “prenota”. E non dimenticare l’utilizzo di trigger words come “gratis” e di elementi che creano urgenza nel lettore, come “ora”.

La presenza di uno sconto ben definito, oltre al prezzo dinamico, rendono più facile la conversione

 

Prendi ispirazione dalla concorrenza

 

Oltre a scegliere con cura le parole per l’annuncio Adwords del tuo hotel, ti farà bene anche analizzare gli annunci dei competitor per le parole su cui vuoi puntare. Se qualcuno si posiziona per primo con il proprio annuncio significa anche che la pertinenza e il valore dell’annuncio sono alti agli occhi di Google. Uno su tutti Booking.com: come vedi, Booking mette in campo parole che a un primo sguardo possono sembrare banali, ma che di fatto sono quelle che per loro funzionano di più:

Quello successivo è un annuncio che, a seguito di un po’ di esperimenti, è stato impostato per l’Hotel Orto de’ Medici di Firenze.

 

Testa sempre

 

Questi consigli ovviamente non sono universali e richiedono test specifici, compresi molteplici split test su keyword e testi dell’annuncio. Utilizzare queste parole non garantisce la buona riuscita della campagna, sia perché una campagna Adwords dipende anche da molti altri fattori, sia perché non sempre quello che funziona per una struttura funziona anche per le altre. Anzi, nella nostra esperienza con centinaia di clienti su AdWords, sono capitati casi in cui dopo test abbiamo dovuto cambiare tutte le “parole di successo” con altre decisamente controintuitive.

Ricorda anche di usare le parole in modo coerente: mai promettere qualcosa di gratis, se poi gratis non è; mai indicare un prezzo diverso da quello sul tuo booking engine. Altrimenti i clic ottenuti con tanta fatica non si trasformeranno in conversioni e sprecherai inutilmente budget prezioso.

Ogni mese, ogni volta che cambi offerte e crei nuovi gruppi di annunci, sperimenta una nuova comunicazione. Trovare termini nuovi ed efficaci potrebbe davvero fare la differenza, discostandoti dalla concorrenza e creando una comunicazione, anche pubblicitaria, che è davvero tua.

E se ritieni che il lavoro sia troppo – e non avresti tutti i torti – fatti aiutare da professionisti con anni di risultati alle spalle e inizia davvero a convertire online.

Se vuoi saperne di più, scrivici per avere una consulenza!