Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Saturday 19 August 2017

Coupon sites e vendite flash: forse opportunità, forse minaccia alla disintermediazione

leggi l’articolo completo...Groupon Citydeal, Groupalia, Glamoo e Poinx, Voyage privè e Jetsetter, ovvero quelli che in America chiamano “Coupon sites” e siti per le vendite flash, negli ultimi mesi si stanno sempre più  facendo largo nel settore travel, per la felicità di tutti i procacciatori di deal, lastminute ed offerte speciali di qualsiasi tipo.

Ogni giorno si riversano nelle nostre caselle di posta sconti che toccano anche il 90% del valore totale del prodotto o servizio, durano per una sola giornata e hanno una validità limitata nel tempo. Le offerte sono geo-localizzate per città, ma ci sono anche deal nazionali accessibili a tutti.

leggi l’articolo completo…

QR code: come utilizzarlo in maniera creativa per il marketing dell’hotel

leggi l’articolo completo...Il vecchio codice a barre rivive nel mobile. E si chiama QR code (Quick Response Code). Nato in Giappone nel 1994 per tracciare i pezzi delle macchine Toyota, è un codice a barre composto da moduli neri, bidimensionale a matrice di forma quadrata, ed è in grado di contenere molte informazioni. Un QR code può infatti contenere fino a 7.089 caratteri numerici e 4.296 alfanumerici. In Giappone sono molto diffusi e da anni vengono impiegati nella pubblicità, per facilitare la trasmissione di dati e indirizzi internet. A seguito dell’esplosione del mercato mobile, i QR code si stanno diffondendo anche in Italia.

leggi l’articolo completo…

6 Modi per raggiungere e mantenere il successo su Facebook

leggi l’articolo completo...Ormai quasi tutte le strutture commerciali, alberghiere e non, hanno la propria pagina Facebook dalla quale cercano di trarre ricavi e attirare nuovi clienti. Ma il business funziona davvero? E se sì, quali le best practices da adottare?

Torniamo dunque a parlare di social media, e in particolare di Facebook, con uno studio sulle Fan Page alberghiere proposto da Hotel Marketing Strategies. Il team di Seventh Art Media ha esaminato 2500 post di pagine Facebook relative a 75 brand alberghieri.

leggi l’articolo completo…

Google Social Search: sarà davvero un’evoluzione del processo di ricerca?

leggi l’articolo completo...La Google Social Search abbandona il livello beta lanciato nel novembre 2009 e diventa una modalità di ricerca esecutiva: in un post del blog ufficiale infatti, Google ha dichiarato alcuni giorni fa di aver apportato delle migliorie alla Social Search e presto ogni versione di Google, comprese quelle locali come l’italiana, permetteranno di consultare risultati di ricerca arricchiti con i contenuti condivisi dal nostro circolo di contatti sui social media.

I risultati “sociali” non saranno più relegati in un box a fondo pagina come nella versione da laboratorio ma compariranno tra quelli organici, anche se non è chiaro in base a quali parametri (saranno ad esempio mostrati per rilevanza? Per freschezza della notizia?).

leggi l’articolo completo…

Experts Voices: Intervista all’Hotel Artemide di Roma

leggi l’articolo completo...Prosegue su Booking Blog il nuovo ciclo di post “Experts Voices”, dedicati ad esperienze concrete e case history di successo nell’ambito dell’Hotellerie italiana, una serie di interviste dirette ad albergatori, responsabili di hotel ed esperti di turismo che raccontano in prima persona le proprie sfide nel settore alberghiero.

Oggi incontriamo Federico Pacini, revenue manager dell’Hotel Artemide 4 stelle di Roma, da oltre due anni cliente di QNT Hospitality.

leggi l’articolo completo…

Cosa vogliono i consumatori dai siti turistici?

leggi l’articolo completo...Il 53% dei consumatori del Regno Unito ricerca e prenota online le vacanze, anche se molti dichiarano di essere scoraggiati dai prezzi poco chiari. Questo rivela uno studio commissionato da Econsultancy.

L’indagine, svolta da Toluna su un campione di 2.004 consumatori britannici, ha rilevato che il 29% degli intervistati ha difficoltà nel trovare siti turistici facili da usare, e che la scarsa chiarezza nel riportare il prezzo è il principale motivo che li spinge a non portare a termine la prenotazione.

leggi l’articolo completo…

Tutti pazzi per tablet & co: gli hotel di lusso seducono i clienti con gli strumenti più “cool”

leggi l’articolo completo...Sono già diversi anni che la tecnologia ha fatto il suo ingresso negli hotel di lusso più ricercati, soprattutto all’estero.

Tecnologie avanzate e digitalizzazione dei servizi sono investimenti dettati talvolta da una scelta d’immagine – per quanto riguarda le strutture design più alla moda – oppure, nella maggior parte dei casi, da nuove strategie marketing escogitate per differenziarsi dalla concorrenza ed offrire qualcosa di davvero unico e distintivo ai clienti.

leggi l’articolo completo…

Booking Blog “OTA Hidden Cost Calculator”: come calcolare i costi occulti delle prenotazioni sui portali

leggi l’articolo completo...La scorsa settimana abbiamo parlato di come nel panorama travel qualcosa si stia muovendo a proposito delle dinamiche di disintermediazione: il fatto che si sia parlato di grandi operatori turistici come American Airlines e Delta, non deve però far pensare che non sia possibile per le piccole strutture indipendenti effettuare una in egual modo decisa virata per riportare il focus sulle vendite dirette.

Ma da dove cominciare per raggiungere un buon livello di disintermediazione dai portali? Come trovare il giusto mezzo che permetta di incrementare le prenotazioni dirette e allo stesso tempo mantenere la visibilità sui siti intermediari?

leggi l’articolo completo…

Q&A: l’evoluzione dei Social Network turistici

leggi l’articolo completo...L’ultima frontiera della ricerca si chiama Q&A.
Parliamo di quei siti che offrono la possibilità di inserire domande e ricevere risposte dagli altri utenti sui più disparati argomenti utilizzando il modello del crowdsourcing.

A lanciare tra i primi questa idea è stato Yahoo! già nel 2005, che con il suo Yahoo!Answers non solo si è guadagnato una media di 20 milioni di visitatori al mese in tutto il mondo, ma è anche riuscito ad attrarre un prezioso flusso di traffico SEO da Google.

leggi l’articolo completo…

Utilizzo della BSC per il controllo di gestione dell’hotel: intervista al Prof. Desinano

leggi l’articolo completo...Gestione alberghiera, visione strategica del business, sistemi informativi. Ne parliamo con il Professor Paolo Desinano, ricercatore presso il Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo (CST) di Assisi area Sistemi Informativi e docente presso l’ Università di Perugia.
 

Lei segue l’andamento e l’evoluzione dei sistemi informativi nel settore turistico da oltre vent’anni. Come e quanto è cambiato lo scenario italiano nell’ultimo decennio?

Sotto certi aspetti mi sembra una situazione un po’ gattopardesca: sembra sia cambiato tutto ma forse è cambiato poco o niente. Io, per de-formazione, ho uno sguardo molto critico e sono poco incline alle mode (anche se seguire le mode può servire a fare soldi).

leggi l’articolo completo…

OTA: come sta cambiando il panorama della disintermediazione

leggi l’articolo completo...Proprio questa mattina leggo su USA Today che American Airlines, dopo aver abbandonato i portali di prenotazioni turistiche Orbitz ed Expedia, sta proseguendo nella ridefinizione dei rapporti con i canali distributivi on-line chiedendo ai portali di rivedere le proprie condizioni, in termini di commissioni e termini contrattuali sempre più restrittivi.

Intanto anche Delta si è sganciata da diversi portali minori come Vegas.com e CheapOair.com, nel tentativo di spingere maggiormente le vendite dirette sul proprio sito ufficiale.

leggi l’articolo completo…

Quanto sono Social le aziende italiane?

leggi l’articolo completo...Non mi sorprendono affatto i risultati dell’ultimo studio dello IULM di Milano dedicato all’utilizzo dei Social media nelle aziende italiane: il panorama dipinto è quello di una penisola ancora lenta nell’approccio ai nuovi canali di comunicazione sociali.

Guido di Freia, responsabile del master Social media marketing dello IULM, ha chiarito come lo studio mirasse a rilevare il grado di SocialMediAbility delle nostre aziende, indice che traduce in sé tre fattori identificativi della capacità di utilizzare i canali sociali in modo strategico, ovvero “orientamento 2.0, gestione ed efficacia delle azioni adottate”.

leggi l’articolo completo…

Recensioni online: quanto influenzano realmente la scelta?

leggi l’articolo completo...Proprio mentre il guest rating si avvia a diventare criterio determinante per la classificazione degli hotel, viene pubblicato un interessante studio sulla credibilità delle recensioni online, condotto dal sito Elliott.org e da Consumer Traveler, in collaborazione con la Consumer Travel Alliance di Washington.

L’argomento rappresenta da tempo uno dei temi più scottanti in ambito turistico. Fiumi d’inchiostro sono stati versati su quella che viene considerata la “bestia nera” degli albergatori, croce e delizia della brand reputation. Una cosa però è stata spesso trascurata: la posizione reale dell’utente. Qual è l’atteggiamento del lettore rispetto ad una recensione? Come è cambiato il suo approccio? Quanto è influenzabile? E, soprattutto, crede a tutto ciò che legge?

leggi l’articolo completo…