Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 21 November 2017

Rate Parity: che cosa accadrebbe se non ci fosse più?

leggi l’articolo completo...Controversie in tribunale, accuse pesanti, cartelli di consumatori che si sentono ingannati e di albergatori stanchi di non vendere al prezzo desiderato. La rate parity è una questione rimasta sotto ai riflettori per tutto il 2012 e anche quest’anno non cessano le discussioni su quella che è diventata la clausola più controversa dell’hotellerie.

Lo scorso dicembre un gruppo di catene alberghiere scandinave ha obbligato Expedia a rivedere i termini dei contratti relativamente alla parità tariffaria e in molti si sono chiesti se questo non fosse l’inizio della fine. Esperti e operatori si trovano ancora divisi sulla questione, ma che cosa accadrebbe veramente se la rate parity non ci fosse più?

leggi l’articolo completo…

Italiani in vacanza: budget ridotti e prenotazioni online

leggi l’articolo completo...Quali sono i comportamenti adottati dalla maggioranza degli Italiani per le vacanze 2013? Prenotazioni online, budget di spesa contenuti e una maggior attenzione al risparmio sembrano essere i trend che vanno per la maggiore.

A confermare questi dati, due studi pubblicati la scorsa settimana dal comparatore prezzi Trivago e da British Airways, che ha da poco inaugurato il suo sistema di dynamic packaging per la vendita di pacchetti vacanza sul portale in italiano.

leggi l’articolo completo…

Tablet e Turismo: la rivoluzione delle tavolette non si ferma

leggi l’articolo completo...La prima volta che misi mano su un iPad rimasi folgorata dalla facilità di utilizzo, dalla bellezza estetica e dalla leggerezza di quel nuovo strumento che niente aveva a che fare con tutto quello che avevo toccato prima.

Ma mai avrei immaginato di veder crescere in così poco tempo e in modo così notevole le ricerche e le prenotazioni di viaggio dalla tanto amata tavoletta a livello internazionale.

leggi l’articolo completo…

Google acquista Waze: Mappe e Geolocal nodi cruciali anche per l’hotel

leggi l’articolo completo...Vi starete senz’altro chiedendo chi o cosa sia Waze. Waze, l’ultimo acquisto di Mountain View, è l’unica applicazione mobile GPS di navigazione sociale, che fornisce indicazioni e informazioni su viabilità e traffico in tempo reale grazie ai contributi della community.

Pare che già Apple e Facebook avessero tentato l’abbordaggio ma, come spesso accade, tra i due litiganti il terzo gode, e così Big G si è aggiudicata Waze per la modica cifra di 1,3 miliardi di dollari, confermando il suo primato sul terreno delle Mappe e della Geolocalizzazione. Un motivo in più per non perdere di vista quella che rimane una delle maggiori fonti di traffico qualificato al sito ufficiale dell’hotel.

leggi l’articolo completo…

Facebook lancia gli Hashtag: mini guida per hotel

leggi l’articolo completo...Chi di voi utilizza Twitter, Instagram o Pinterest per l’hotel, probabilmente sa già che cos’è un hashtag e ne ha già fatto uso: da oggi potrete farlo anche su Facebook, tematizzando così al meglio i vostri post.

C’è chi per abitudine gli hashtag su Facebook già li utilizzava. Oggi, cliccando su uno di quegli hashtag, si verrà reindirizzati su una bacheca tematizzata su quell’argomento per sapere che cosa ne dice la gente, proprio come accade su Twitter. Ma come utilizzarli per l’hotel?

leggi l’articolo completo…

Hotel AdWords fai-da-te: maneggiare con cura!

leggi l’articolo completo...

Google AdWords è uno strumento di una facilità estrema, adatto a chiunque voglia promuovere il proprio hotel sul web.  Basta avere un budget, aprire un account in soli cinque minuti, scegliere le parole chiave, scrivere un annuncio e il gioco è fatto. I guadagni non tarderanno a farsi vedere.

leggi l’articolo completo…

Arrivano i DayUse Hotel: quando l’albergo “a ore” non fa più scandalo

leggi l’articolo completo...Una volta chi voleva appartarsi con il partner o l’amante, non poteva che scegliere piccoli motel a ore in location lontane dal centro e soprattutto dalla propria abitazione, temendo sguardi indiscreti e, ammettiamolo, di disapprovazione.

Oggi invece, prenotare una camera a ore non è più un tabù, ma un trend completamente sdoganato dal portale internazionale DayUse Hotels. I suoi affiliati sono tutti hotel che non guardano più con biasimo a chi sceglie una camera nelle ore diurne per motivi privati o di lavoro, ma che anzi, così combattono la crisi e aumentano il fatturato.

leggi l’articolo completo…

I Millennial crescono: impariamo a conoscere i viaggiatori di domani

leggi l’articolo completo...I viaggiatori Millennial saranno la più grossa fetta dei nostri clienti nei prossimi 20 anni”, ha dichiarato Janis Milham, global brand manager della Marriott durante l’ultima conferenza rivolta ai general manager della catena.

Più noti anche come Generation Y,  i Millennial sono quella generazione di nati dagli anni ’80 in poi che costituiranno gran parte dei turisti nei prossimi anni. Ma che cosa li contraddistingue? Quali sono i loro gusti? Capire i Millennial significa essere pronti ad accogliere al meglio i viaggiatori di domani.

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni last-second: come affrontare la sfida delle 3 C

leggi l’articolo completo...Tablet Hotels, portale dedicato esclusivamente ad hotel di lusso, ha appena annunciato che a fine giugno inaugurerà un nuovo prodotto riservato a chi prenota last minute per la notte stessa o per il giorno dopo: a detta di Tablet infatti, per questo mercato rappresenta già un 12% delle sue prenotazioni totali.

Continua a crescere quindi quella fetta di utenti che prenotano last-second: una vera e propria sfida per qualsiasi hotel e revenue manager. Perché non è sempre semplice saper trarre vantaggio dalle prenotazioni dell’ultimo minuto senza svendere, senza svalutare il brand dell’hotel e senza dare la sensazione ai propri clienti che prenotando dopo, otterranno prezzi migliori.

leggi l’articolo completo…

Hotel SEO: 10 mosse per combattere Penguin 2.0 senza perdere posizioni sui motori di ricerca

leggi l’articolo completo...
Giusto qualche giorno fa, Matt Cutts ha annunciato il rilascio dell’ultimo “nato” in casa Google, ovvero Penguin 2.0, l’aggiornamento algoritmico che dovrebbe punire link a pagamento, scambio di link e quant’altro possa essere annusato da Google come black-hat webspam.

L’antidoto per l’hotel? Semplicemente guadagnarsi tanti sani link naturali.

leggi l’articolo completo…

Trend Turismo: gli hotel abbandonano il room service per tagliare i costi

leggi l’articolo completo...Il servizio in camera è sempre stato una certezza incrollabile per ogni viaggiatore, ma evidentemente, niente è per sempre. Per ridurre i costi infatti, sono moltissime le strutture che in USA recentemente hanno abbandonando il “room service”, adottando un approccio al cliente simile a quello delle compagnie aeree, che offrono solo servizi aggiuntivi a pagamento.

In gran parte come le compagnie aeree, gli hotel cercano nuovi modi per massimizzare le ancillary revenues e ridurre i costi”, ha detto l’esperto di Turismo Andrew Young, di Travelzoo.

leggi l’articolo completo…