Hashtag di Instagram: come usarli in maniera intelligente

leggi l’articolo completo...Instagram cambia pelle continuamente, aggiungendo nuovi strumenti e funzionalità sia per i creatori sia per i follower, compresa la rivoluzione Instagram TV di cui avevamo parlato qualche mese fa.

Nonostante le tante modifiche, tali da aver reso l’Instagram di oggi radicalmente differente rispetto alla sua prima versione, una cosa è rimasta costante e immutabile in tutte le sue iterazioni: l’importanza degli hashtag.
Utilizzare hashtag pertinenti e mirati nei vostri post e nelle Storie è ancora uno dei metodi migliori per raggiungere il vostro pubblico su Instagram in maniera organica, traducendo i vostri contenuti in più follower e, perché no, in nuovi ospiti per l’hotel.

Prima di parlare di come sfruttare gli hashtag su Instagram efficacemente, cerchiamo di capire cosa siano precisamente.

Come accade su Twitter, gli hashtag di Instagram hanno il compito di organizzare e classificare il contenuto pubblicato sulla piattaforma.

Consideriamoli alla stregua di etichette che attacchiamo su foto e video per far capire a chi passa da lì di cosa tratti in maniera chiara e concisa.

Per questo scegliere hashtag che siano sia popolari (ma non troppo!) sia coerenti con il contenuto può aprire a straordinarie possibilità di crescita per un account Instagram.

Per fare un esempio, un lifestyle influencer che si concentra sull’esperienze di viaggio può assicurarsi più visibilità utilizzando gli hashtag #luxuryhotel, #Venezia e #Italy che bene rappresentano lo scatto.

View this post on Instagram

Inspiration for the good life🌹🍃 PHOTOGRAPHER @fashioninmysoul at @hotelpalazzobarbarigo February 11,  2019 LOCATION #Venice Founder @boyephotografy Photo selected by Gunnel @boyephotografy ALL PHOTOS BELONG TO THEIR RESPECTIVE PHOTOGRAPHERS 🍃 Thank you for following @divine_ladolcevita Ref tag #divine_ladolcevita Visit our familygalleries for more beauty @DIVINE.WORLDPLACES @DIVINE_VILLAGES Recommended friends hubs 🌹 @alluring_community @igworld_global @infinity_hdr @wu_greece @bestofnetherlands @lovely_earthshotz #Venezia #bestcitybreaks #masquerade #carneval #luxuryhotels #luxuryhotel #besthotels #hotelsandresorts #italy #don_in_italy  #panorami_meridionali #italy_vacations #volgo_italia #italian_trips  #loves_madeinitaly #loves_mediterraneo  #italia_dev #italiainunoscatto #italya #italygram #italytrip  #italian_places #shetravels #darlingescapes #divine_villages #femmetravel #magicaitalia #italian_hotel

A post shared by 🌟🌟🌟DIVINE_LADOLCEVITA🌟🌟🌟 (@divine_ladolcevita) on

Usando un mix equilibrato di hashtag (fino a trenta per post) si può davvero catalogare le foto e i video in modo che raggiungano esattamente le persone giuste.

Si tratta di un’operazione molto semplice eppure fondamentale per far decollare i propri post, che richiede giusto un po’ di studio e attenzione alle novità di Instagram, presenti anche per quanto concerne gli hashtag.

Ma come possiamo usare bene gli hashtag su Instagram nel 2019?

 

Tracciare il successo degli hashtag con Instagram Insights

 

Esistono tanti motivi per convertire il proprio account Instagram in un profilo aziendale, eppure Instagram Insights da solo vale il prezzo del biglietto!

Con le Insights potete analizzare nel dettaglio l’andamento dei post pubblicati cliccando su “visualizza dati statistici”, presente sotto ogni contenuto.

Fra le varie metriche è presente anche il numero di persone che hanno raggiunto il contenuto attraverso un hashtag. Con un po’ di storico e qualche semplice a/b test sarà facile capire cosa funziona meglio e cosa no, permettendovi di calibrare un giusto mix di hashtag per il vostro hotel.

Non fermatevi ovviamente solo all’analisi dell’hashtag: seguite l’andamento del profilo controllando soventemente i dati statistici presenti nel menù in alto a destra.

 

Analizzare le performance degli hashtag con strumenti esterni

 

Le novità nell’API di Instagram hanno permesso a tanti servizi esterni di tracciare con perfezione millimetrica i risultati degli hashtag selezionati, aiutandovi così a eliminare quelli che non funzionano e ottimizzare quelli più performanti.

Esistono tanti servizi esterni che vi aiutano ad analizzare gli hashtag, come per esempio Keyhole e Command, ma nessuno offre un’analisi esaustiva dei risultati gratuitamente. Il costo del servizio varia molto e, specialmente per i software professionali come Sprout Social, si parla di cifre annuali piuttosto consistenti.

Una delle soluzioni che troviamo più convenienti è quella offerta da Later, che offre il servizio di analisi degli hashtag all’interno del proprio abbonamento Premium. Per chi ha bisogno di un tool che sappia anche gestire le pubblicazioni via desktop si tratta di un buon compromesso fra semplicità d’uso e completezza di strumenti.

 

Seguire gli Hashtag su Instagram

 

Nel 2018 Instagram ha aggiunto la possibilità di seguire gli hashtag, che è il modo con cui la piattaforma è venuta incontro alle community di instagramers. Molti utenti avevano bisogno di un modo per rimanere aggiornati sulle attività dei loro gruppi preferiti senza dover seguire ogni utente individualmente; pensate per esempio alle community di instagrammers locali, spesso impegnati in piccole sfide di fotografia fra i membri.

Seguire un hashtag funziona esattamente come seguire un utente. Quando trovate un hashtag che ritenete interessante per la vostra comunicazione, basta premere il tasto “Segui” in alto sulla sua pagina.

Questa novità a prima vista semplice apre grandi opportunità per gli hotel di comparire regolarmente nella bacheca di un follower. Se avete un hashtag legato all’hotel, potete invitare i follower a seguirlo per ricevere aggiornamenti sia vostri sia degli ospiti che lo usano per i loro scatti. Avranno anche il doppio di probabilità di vedere il vostro contenuto, perché seguiranno pagina e hashtag contemporaneamente!

 

Aggiungere hashtag cliccabili nel Profilo

 

Un altro recente aggiornamento di Instagram permette di aggiungere hashtag cliccabili alla biografia, rendendo molto più facile la creazione di una bio che offra più di un semplice link al sito ufficiale dell’hotel.

Potete utilizzare gli hashtag nel profilo con molti obiettivi, dalla promozione della community, all’evidenziazione di contenuti specifici del brand (pensate magari a un hashtag legato alla spa) oppure come annuncio di campagne promozionali su Instagram.

Tutto quello che dovete fare è includere il vostro hashtag scelto nella biografia per farlo diventare cliccabile; l’utente atterrerà sulla pagina dell’hashtag e potrà seguirlo come mostrato in precedenza.

 

Sfruttare la popolarità delle Storie

 

Instagram vi permette di aggiungere hashtag anche alle vostre Storie, fornendo agli utenti un altro modo per scoprire i vostri contenuti durante la navigazione.

Potete includere fino a dieci hashtag per Storia di Instagram attraverso lo strumento testo, oppure utilizzando lo sticker hashtag per aggiungerne uno solo.

In questo modo anche le vostre Storie appariranno nella ricerca per hashtag, fra l’altro in ottima posizione rispetto ai post tradizionali con risultati non dissimili.