Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
domenica 25 settembre 2016

Identikit dei b&b italiani: nel 2016 la maggioranza dice sì al booking engine

leggi l’articolo completo...Quasi il 60% dei bed and breakfast italiani dice di aver investito in un booking engine per gestire le prenotazioni online. Questo significa che anche le piccole strutture stanno aprendo gli occhi sulle possibilità offerte dal web in termini di prenotazioni dirette.

Il dato è stato pubblicato nel Rapporto B&B Italia, un sondaggio condotto dal portale Bed-and-breakfast.it su 2500 strutture che ci offre una fotografia particolareggiata e aggiornata di questo settore nella nostra Penisola.

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni dirette online: non ci resta che piangere

leggi l’articolo completo...Chi siete? Cosa fate? Cosa portate? Quanti siete? Un fiorino!

Quando sul sito di un hotel vedo un interminabile modulo di richiesta disponibilità al posto di un booking engine, mi viene sempre in mente la battuta del filmNon ci Resta che Piangere”,

leggi l’articolo completo…

Booking engine, web marketing e social media: la sola strada che porta alla disintermediazione

leggi l’articolo completo...Entro il 2017 gli hotel spagnoli ridurranno la loro dipendenza dalle OTA del 5%. L’azienda di ricerca PhoCusWright ha svelato all’ultimo FITUR che il terzo paese più visitato al mondo ha iniziato una lenta ma decisa lotta all’intermediazione.

Come? Investendo su tecnologia e web marketing. Una strada che anche gli hotel italiani dovrebbero intraprendere con più decisione.

leggi l’articolo completo…

Sicurezza e trasparenza: ecco come vincere la battaglia della disintermediazione

leggi l’articolo completo...The Travel Technology Association, associazione statunitense che riunisce i principali portali e metasearch nazionali, sostiene che gli utenti americani preferiscano le OTA per prenotare un hotel. Ma questa è solo una mezza verità.

Perché la Associazione Alberghiera Americana (AHLA) dice che il 56% preferisce prenotare sul sito dell’hotel per evitare imbrogli. È un vero testa a testa quello tra hotel e OTA, che mette in luce le reali possibilità di disintermediazione per ogni hotel indipendente. A patto che sappia rispettare due regole fondamentali.

leggi l’articolo completo…

Less is more: come vendere camere in più offrendo di meno

leggi l’articolo completo...Meno è meglio. So che molti di voi la pensano diversamente e che il trend che va per la maggiore è: più scelte offro ai miei clienti più possibilità avrò di vederli prenotare o acquistare.

La scienza invece parteggia per la teoria del “less is more”: meglio dare un numero limitato di scelte perché troppe possono disorientare e, in conclusione, allontanare dalla prenotazione. Come evitare di fare questo errore sul proprio sito ufficiale e sul booking engine dell’hotel?

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni dirette: le 8 regole d’oro per convincere gli utenti a prenotare

leggi l’articolo completo...Il 72% degli utenti è pronto a prenotare sul sito ufficiale dell’hotel, a patto di concludere l’operazione facilmente e di trovare la migliore tariffa possibile. Allora perché tanti viaggiatori atterrano sul vostro sito, tentano la prenotazione e poi se ne vanno?

Spesso il sito e il booking engine, che dovrebbero essere i migliori amici dell’albergatore, diventano il suo più grosso problema. Un nuovo sondaggio svela perché tanti utenti abbandonano la prenotazione del viaggio proprio sul più bello.

leggi l’articolo completo…

Dynamic packaging per l’hotel: come modellare i servizi aggiuntivi a misura del cliente

leggi l’articolo completo...Il dynamic packaging, come sapete, consente al cliente di prenotare servizi o trattamenti accessori in aggiunta al soggiorno. La filosofia alle spalle di questa distribuzione e vendita delle facilities è molto più di una semplice lista di servizi che l’utente può scegliere a integrazione della sua vacanza. È la risposta alle esigenze della figura emergente del self-made traveller, il viaggiatore che sente la necessità di sfuggire al pacchetto pre-confezionato per costruire da solo il suo itinerario, nell’ottica della personalizzazione e della cura dei dettagli del suo viaggio.

Ma come organizzare, creare e offrire un pacchetto dinamico per soddisfare le esigenze di questa tipologia di viaggiatori?

leggi l’articolo completo…