Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Monday 17 December 2018

Aprire un blog per l’hotel: 5 contenuti da cui prendere ispirazione

leggi l’articolo completo...Ci è capitato di veder inarcare qualche sopracciglio alla proposta di apertura di un blog per hotel, magari contestandoci l’idea di rispolverare un’idea così demodé.  La gente non legge più, passa il tempo sui social network, chi se lo filerà un blog di un hotel indipendente?

Eppure, nonostante tutto, i blog rimangono uno strumento straordinario per portare traffico qualificato sul sito ufficiale, specialmente quando gli articoli sono concentrati su argomenti pertinenti alla filosofia della struttura e alla destinazione.
leggi l’articolo completo…

7 modi per ottenere più prenotazioni grazie a contenuti sulla Destinazione

leggi l’articolo completo...L’idea di godere di una destinazione come un abitante locale è un trend importante da alcuni anni, ormai, tanto che la frase “Non voglio fare la figura del solito turista” è diventata familiare a molti professionisti dell’ospitalità.

Mentre Airbnb su quest’idea basa un’intera strategia digitale da anni, molti alberghi non sono persuasi che la chiave di volta della loro comunicazione risieda proprio nel territorio.
leggi l’articolo completo…

Come ispirarsi ad Airbnb per scrivere contenuti che funzionano

leggi l’articolo completo...Chi lavora nell’hotellerie non ha una grandissima opinione di Airbnb, vero, ma è impossibile negare la capacità della piattaforma di coinvolgere i propri clienti con ottimi contenuti: Airbnb e i suoi host si preoccupano di offrire ai propri ospiti tutte le informazioni e le personalizzazioni possibili.

Questo si traduce in un flusso costante di contenuti legati alla destinazione durante tutti i punti di contatto fra il cliente e la piattaforma. Gli ospiti così si sentono più a proprio agio – chi è del resto che non soffre almeno un poco di ansia pre-partenza? – e pronti al proprio soggiorno.
leggi l’articolo completo…

Web marketing territoriale e social media: il caso #ParisWeLoveYou

leggi l’articolo completo...A metà dicembre Parigi ha lanciato una nuova campagna di web marketing territoriale basata interamente sugli UGC, i contenuti generati dagli utenti.

#ParisWeLoveYou: una “chiamata alle armi” per tutti i turisti e gli abitanti che vogliono celebrare e sostenere la città dopo i recenti attacchi terroristici. Ma anche un messaggio positivo per promuovere la città, pensato per la Rete e i social media, potenzialmente longevo ed efficace.

leggi l’articolo completo…

BTO 2015 Live – VisitLondon e BrandUSA a confronto

leggi l’articolo completo...Davvero imperdibili Carroll Rheem di BrandUSA e Joanna Darwin di VisitLondon, che nel panel “Message in a bottle” ci spiegano come si promuovano due grandi destinazioni internazionali sulla Rete.

Ad aprire l’intervento è stata Carrol Rheem di BrandUSA, organizzazione che riunisce e promuove tutte le singole realtà turistiche statunitensi.

leggi l’articolo completo…

Hotel Q&A: come diventare il primo punto di riferimento per i viaggiatori

leggi l’articolo completo...Fino a poco tempo fa Trippy era uno strumento di “social travel planning”: nato nel 2011, aveva l’obiettivo di aiutare le persone a pianificare un viaggio affidandosi solo alle proprie connessioni sociali. Solo consigli affidabili quindi.

Ma a quanto pare il format non è mai decollato e oggi Trippy ha tirato fuori il piano B: si è reinventato come piattaforma di domande-risposte (Q&A) e sta già riscuotendo un discreto successo. Perché la gente nel turismo ha tante domande da fare ed è sempre in cerca di risposte. Un trend che dovrebbe interessare anche gli hotel.

leggi l’articolo completo…