Travel Feed: TripAdvisor e la svolta social

leggi l’articolo completo...Non solo gli hotel si sono stufati delle recensioni sospette, ma anche TripAdvisor stesso è alla ricerca di un’alternativa che offra opinioni più qualificate. Come abbiamo scritto la settimana scorsa, l’anonimato delle recensioni (e la facilità con cui possono essere falsificate) danneggia sia le strutture sia TripAdvisor, che perde di autorità di fronte agli occhi di un pubblico sempre più abituato alle opinioni di influencer e riviste di settore.

Per questo TripAdvisor ha annunciato lunedì la sua nuova rivoluzione, già in beta chiusa,  che possiamo chiamare “Travel Feed”. Si tratta di una “socializzazione” del portale di recensioni, con nuovi strumenti che permettono al viaggiatore di recuperare, condividere e pubblicare ispirazioni per i propri viaggi su un feed personale non dissimile alla bacheca di Facebook.

Non abbiamo ancora un’esempio italiano del nuovo TripAdvisor in beta, ma un video condiviso proprio dal portale che troverete in fondo a questo articolo ci aiuta a capirne a grandi linee l’utilizzo.

Secondo la ricostruzione del video, l’homepage del portale diventa personalizzata dopo l’accesso dell’utente, riflettendo i suoi interessi e i viaggi pianificati o da pianificare. Nell’esempio, la protagonista del video è interessata a un viaggio a Nashville e per questo trova nel suo feed una recensione di un ristorante del luogo da parte di un contatto diretto, raccomandazioni di un influencer e consigli da parte del National Geographic sui migliori luoghi della città dove mangiare.

I viaggi pianificati possono essere resi privati oppure condivisi con tutti gli utenti, rendendolo potenzialmente un’ottima piattaforma per gli influencer del settore travel che possono promuovere le destinazioni e promuoversi di fronte a una platea naturalmente interessata all’argomento.

Durante il viaggio, il feed personalizzato notificherà gli utenti quando passeranno di fronte a un ristorante o un punto d’interesse che è stato recensito da qualche amico, permettendo loro di prenotarlo o di comprarne i biglietti direttamente dall’app, senza lasciare mai l’ecosistema di TripAdvisor.

Più opinioni di valore

 

L’idea di TripAdvisor è di diventare una fonte di ispirazione, prima che di generatore di reputazione.

La possibilità di seguire influencer e pubblicazioni di settore su TripAdvisor ha lo scopo di portare voci autorevoli in una piattaforma che fino a oggi ha preferito le voci dei recensori comuni e senza nome.

Con l’apertura della beta, TripAdvisor assicura più di 500 partner fra personalità di settore e riviste, compresi National Geographic, Condé Nast Traveler, Business Insider, CNN Travel e Giada De Laurentiis di Food Network.

Secondo TripAdvisor saranno migliaia i media partner che offriranno contenuti sul sito, perché il portale permette loro di connettersi a un pubblico vastissimo e al contempo profilato a costo zero.

Per TripAdvisor, come anticipato, è un modo per differenziarsi dalla concorrenza e affiancare alle recensioni “dal basso” l’autorità di giudizio degli esperti.