Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 21 November 2017

“Un’offerta che non puoi rifiutare”… come aumentare i guadagni dell’hotel in modo creativo

leggi l’articolo completo...Tempo fa, parlando con un albergatore, questo mi ha confessato di pagare quotidianamente costi marginali fino a 60,00 euro per ognuna delle sue camere e che dunque non avrebbe mai potuto offrirne una al di sotto di quella cifra.

Questo ragionamento è davvero molto diffuso tra gli albergatori, ma credo che in questo momento di flessione economica sia necessario fermarsi un attimo e riflettere su alcuni punti:

leggi l’articolo completo…

Come migliorare la brand reputation e i profitti dell’hotel mantenendo un comportamento onesto

leggi l’articolo completo...Se gli utenti scelgono di soggiornare in un hotel piuttosto che in un altro in base alle recensioni di viaggio on-line, è perché vedono nelle recensioni altrui testimonianze disinteressate e dunque veritiere, mentre ritengono non del tutto onesto ciò che dichiarano gli albergatori sui siti ufficiali degli hotel.

Alla base di questa convinzione vi è sicuramente il preconcetto che chi vuole vendere un qualsiasi prodotto o servizio, tende a mettere in luce ed esagerare gli aspetti positivi del prodotto o servizio, tacendo o addirittura negando gli aspetti negativi.

leggi l’articolo completo…

3 preziosi consigli per promuovere l’hotel su Twitter

leggi l’articolo completo...Perché Twitter dovrebbe interessare l’albergatore?! La risposta è semplice: come ho già spiegato in un precedente articolo, su Twitter si parla molto anche di Turismo.

In effetti è vero che di Italiani su Twitter ce ne sono ancora pochi rispetto ad Americani o Inglesi, ma c’è comunque tanta gente che da ogni parte del mondo s’incontra su questo social network per parlare di vacanze, scambiare idee, mostrare foto, trovare consigli su dove alloggiare, mangiare e divertirsi.

leggi l’articolo completo…

Non solo TripAdvisor: i social network turistici dove l’hotel deve farsi conoscere #2

leggi l’articolo completo...Già nell’articolo “Non solo TripAdvisor: i social network turistici dove l’hotel deve farsi conoscere” vi avevo indicato alcuni dei siti più cliccati dagli utenti per trovare informazioni e consigli utili a pianificare le vacanze, utilizzabili anche dall’albergatore per far conoscere la propria struttura.

D’altronde sono davvero centinaia i blog, forum e social media dedicati al mondo del Travel 2.0, ognuno con il suo target e la sua tipologia di lettori e fan.

leggi l’articolo completo…

Come controllano le recensioni false i social network?

leggi l’articolo completo...Dopo le recenti polemiche su TripAdvisor e la sua gestione delle recensioni false, sorge spontaneo chiedersi che cosa effettivamente facciano sia TripAdvisor che gli altri social network di recensioni turistiche per controllare i commenti.

I sistemi sono vari e più o meno efficienti. Mentre alcuni siti, pur essendo meno conosciuti e frequentati, hanno dimostrato di sforzarsi per rendere il sistema attendibile, il controllo di TripAdvisor sulle recensioni false risulta a mio avviso non essersi ancora adeguato agli standard degli altri competitor.

Di seguito le strategie dichiarate dai vari social media e portali:

leggi l’articolo completo…

3 Modi per evitare che le OTA attraggano più clienti del sito ufficiale dell’hotel

leggi l’articolo completo...Per ogni hotel oggi è indispensabile affidarsi alle OTA, poiché queste costituiscono la maggiore risorsa di prenotazioni e al contempo di visibilità. D’altronde è anche vero che per operare attraverso i portali, l’hotel è costretto a pagare commissioni piuttosto elevate.

Le commissioni pagate dalle strutture alberghiere alle OTA ne garantiscono la sopravvivenza, ancor più da quando i colossi del settore, Expedia, Orbitz, Priceline e Travelocity hanno azzerato le fees sui voli aerei. Per essere precisi, le commissioni pagate dagli hotel costituiscono attualmente il 60% dei guadagni totali dei portali.

leggi l’articolo completo…

I 4 principi ispiratori di Amazon applicati al settore alberghiero

leggi l’articolo completo...Jeff Bezos, fondatore di Amazon, celebra l’acquisizione di Zappos, noto e-shop americano di abiti e accessori, raccontando in un breve video la nascita della sua attività e i principi che l’hanno ispirata.

Nella video-intervista, Bezos dichiara “In questi 15 anni abbiamo commesso degli errori e abbiamo imparato alcune cose fondamentali. Adesso voglio condividere con voi quello che so. Vi garantisco che tutto quello so, può essere riassunto in una breve ma completa lista”.

leggi l’articolo completo…