Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
martedì 27 settembre 2016

Tutta la verità su come TripAdvisor previene le recensioni false

leggi l’articolo completo...Da sempre un velo di mistero avvolge la delicata questione delle modalità di controllo delle recensioni su TripAdvisor. Ci sono i filtri automatici, ci sono cinquanta persone che controllano a mano, non c’è nessuno: tutto è sempre stato un susseguirsi di “ho sentito dire” o “ho letto da qualche parte”.

Ma se fino ad oggi il Gufo sembrava voler nascondere la testa sotto la sabbia per placare le polemiche, adesso qualcuno si è sbottonato, raccontando in dettaglio come avvengono i controlli delle recensioni!

leggi l’articolo completo…

Qual è il tuo problema con TripAdvisor? [SONDAGGIO]

leggi l’articolo completo...Qualche giorno fa è comparsa in rete un’intervista ad April Robb, senior manager dei contenuti su TripAdvisor, dal titolo “MythBusting at TripAdvisor? Four of the Top Concerns tackled” (che tradotto sarebbe “Sfatare qualche mito su TripAdvisor? Analisi di 4 delle maggiori preoccupazioni legate a TA”).

Guarda caso, tra le maggiori preoccupazioni che avrebbero gli albergatori su TripAdvisor, la Robb non fa cenno all’anonimato delle recensioni, né alla scorretta suddivisione tra strutture alberghiere ed extra-alberghiere, né tanto meno ai chiari vantaggi che il sito concede ai portali in fase di ricerca e prenotazione.

leggi l’articolo completo…

Recensire i siti di Recensioni? TripAdvisor si difende e accusa i suoi detrattori

leggi l’articolo completo...Per la prima volta in assoluto, è TripAdvisor a sputare veleno sulla Kwikchex, l’azienda inglese che sembra aver fatto della lotta alle “fake reviews” e a TripAdvisor stesso la propria ragion d’essere.

Dopo le ultime provocazioni, TripAdvisor, oltre ad aver come sempre difeso il valore dei propri contenuti e il suo impegno per controllare le recensioni, si è scagliata con durezza contro la Kwikchex, affermando che l’azienda avrebbe “chiari interessi commerciali nel minare la fiducia nei confronti delle piattaforme di contenuti generati dagli utenti.”

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor nel mirino delle Autorità del settore Pubblicitario: in dubbio il suo slogan

leggi l’articolo completo...Come ricorderete nel novembre dell’anno scorso l’azienda inglese Kwikchex, per tutelare i propri clienti, aveva dichiarato di voler intraprendere un’azione legale contro TripAdvisor per la sua mancanza di gestione delle recensioni diffamatorie.

L’azienda non si è limitata alle minacce: dopo aver denunciato TripAdvisor alla Federal Trade Commission, in agosto ha consegnato con un report contenente migliaia di recensioni diffamatorie irregolari all’ASA (Advertising Standards Authority), ovvero l’Autorità in materia di Pubblicità, che ha già avviato un’indagine per capire se le dichiarazioni di autenticità e affidabilità delle proprie recensioni da parte di TripAdvisor siano effettivamente realistiche.

leggi l’articolo completo…

Tripadvisor in tribunale: la Kwikchex stila una lista di utenti “sospetti”

leggi l’articolo completo...Come abbiamo già sottolineato in tanti precedenti articoli, la disputa tra gli albergatori e i gli utenti di TripAdvisor sta diventando sempre più critica. Gli hotel infatti continuano a lamentarsi per i danni, a volte anche elevati, causati dalle recensioni di TripAdvisor alla loro reputazione online.

Già in Italia un gruppo di albergatori, assieme a Codacons e Comitas, ha denunciato all’Antitrust la società, volta a contrastare il problema delle false recensioni e delle diffamazioni (vedi articolo TripAdvisor: gli albergatori italiani si uniscono per combattere recensioni false e diffamazioni).

leggi l’articolo completo…

Recensioni False? In USA bocciate e perseguite!

leggi l’articolo completo...Sapete che cos’è l’Astroturfing? Vi rinfresco la memoria: con tale termine vengono definite tutte quelle “azioni pubblicitarie volte a promuovere un brand o un servizio, di carattere ingannevole perché travestite da spontanee espressioni di soddisfazione di acquirenti o utenti”… in poche parole la pratica di pubblicare on-line ed off-line recensioni false, magari a pagamento.

Giusto un anno fa il procuratore generale di New York per la prima volta condannava l’azienda di chirurgia estetica Lifestyle Lift a versare 300.000 dollari di penale per aver pubblicizzato la sua attività attraverso recensioni on-line fittizie. Intanto anche la Reverb Communications è stata condannata perché i suoi dipendenti lasciavano commenti positivi su iTunes relativamente ad alcuni giochi realizzati dai propri clienti.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor sì, TripAdvisor no: tutto il mondo ne parla

leggi l’articolo completo...Dopo The Independent, anche il quotidiano statunitense The New York Times volge lo sguardo su TripAdvisor e le sempre più chiassose accuse sollevate dagli albergatori di tutto il mondo contro il sito di recensioni, in seguito alla pubblicazione della Top 10 degli Hotel più sporchi in circolazione.

C’è da dire che, mentre in Inghilterra gli albergatori infuriati stanno cercando di “persuadere la Commissione dell’Unione Europea a esaminare le regole a cui sottostanno le recensioni del sito, per assicurare che siano pubblicate da clienti reali e non da competitor o da semplici persone in cattiva fede”, negli States la tanto discussa “lista nera” ha causato molta meno agitazione.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor: gli albergatori italiani si uniscono per combattere recensioni false e diffamazioni

leggi l’articolo completo...È ormai un fatto conclamato che TripAdvisor possa essere facilmente aggirato per pubblicare recensioni false: gli utenti possono scrivere ciò che vogliono sugli alberghi senza che nessuno verifichi che abbiano effettivamente soggiornato nella struttura recensita, mentre i proprietari di hotel possono farsi la guerra gettando fango l’uno sull’altro, o scrivendo recensioni positive a proprio favore.

Già più volte, non solo in Italia ma a anche livello internazionale, gli albergatori hanno denunciato e criticato questo sistema, lamentando il fatto di non potersi difendere da diffamazioni, offese e recensioni false.

leggi l’articolo completo…