Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
lunedì 26 settembre 2016

Come evitare la penalizzazione sui motori di ricerca per contenuti duplicati

leggi l’articolo completo...Diffondere sul Web contenuti duplicati riguardanti la propria struttura, cioè stessi brani di testo ripresi dal sito ufficiale, è una pratica tanto diffusa tra gli albergatori quanto dannosa per il proprio posizionamento sui motori di ricerca.

In effetti è la cosa più semplice fare “copia-incolla” dal proprio sito e distribuire alle OTA, GDS, siti turistici, directory e così via, le stesse descrizioni del sito ufficiale dell’hotel, precise, ben fatte e solitamente redatte secondo principi di SEO copywriting.

leggi l’articolo completo…

Contenuti duplicati: possono nuocere al posizionamento!

leggi l’articolo completo...Una volta molte strategie di web marketing venivano consigliate con l’intento di aumentare la visibilità di un hotel nei vari database locali di ricerca a livello internazionale (ad esempio: Google.es, Google.fr, Google.it). Di fatto, oggi diversi alberghi si ritrovano a gestire non solo il loro sito ufficiale www.yourhotel.com, ma anche altri svariati domini a seconda del Paese a cui si rivolgono, come www.yourhotel.net, .org, .fr, .it e .co.uk.

In questo breve articolo spiegheremo 3 motivi per cui al momento il vostro hotel potrebbe non risultare compatibile con i motori di ricerca proprio a causa dei contenuti duplicati, andando così ad ottenere un basso posizionamento.

leggi l’articolo completo…