Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
venerdì 30 settembre 2016

Hotel & SEO: 4 punti per spiegare il nuovo RankBrain di Google

leggi l’articolo completo...Nome: RankBrain. Segni particolari: intelligentissimo. Per l’esattezza RankBrain è il nuovo sistema di intelligenza artificiale già all’opera su Google per interpretare buona parte delle ricerche più complesse digitate dagli utenti sul motore di ricerca.

Una novità destinata ad incidere fortemente sui risultati di ricerca di Google, tanto che a Mountain View hanno dichiarato che RankBrain è già “il terzo segnale più importante che contribuisce ai risultati di una ricerca”. Che cosa cambierà? Per l’hotel si profila una SEO fatta sempre più di buoni contenuti.

leggi l’articolo completo…

Come posizionare l’hotel sui motori di ricerca nel 2015: tutto quello che dovete sapere!

leggi l’articolo completo...Forse la SEO – l’ottimizzazione dei siti sui motori di ricerca – è l’attività nell’area del web marketing che ha subito più mutamenti negli ultimi anni. Aggiornamento dopo aggiornamento, Google ha reso praticamente inutile qualsiasi tentativo di aggirare il suo algoritmo. E i SEO hanno dovuto adattarsi, puntando (finalmente) sulla qualità del sito e dei contenuti e mettendo l’utente al centro della propria strategia.

Queste best practice sono destinate a restare. Lo testimoniano gli studi di SearchMetrics e Moz sui fattori di posizionamento SEO nel 2015. Certo, molti di voi sono albergatori e non si occupano di SEO e web marketing, ma se volete testare le capacità della vostra agenzia e capire se le strategie adottate per il vostro hotel sono valide, è importante conoscere la materia.

leggi l’articolo completo…

SEO per hotel: come valutare se le vostre azioni sono efficaci?

leggi l’articolo completo...Dalle pagine di Booking Blog vi abbiamo parlato varie volte dell’acceso dibattito intorno alla SEO. È la chiave di volta, è moribondo, si sta riprendendo, ma no, muore di nuovo, di nuovo è la chiave di volta.

La SEO, vale la pena ricordarlo, è l’acronimo di Search Engine optimization, ma l’estensione del suo raggio di azione rende questa definizione ormai inadatta a rappresentarne i confini. Le cose stanno cambiando rapidamente ed è difficile per l’hotel stare al passo con le novità: vediamo insieme che cosa sta succedendo.

leggi l’articolo completo…

L’hotel ha ancora bisogno di un SEO in un mondo senza keyword?

leggi l’articolo completo...È notizia di pochi giorni fa che Google voglia dirigere tutto il traffico delle ricerche Search sul protocollo https, ovvero il sistema utilizzato per garantire trasferimenti riservati di dati nel web.

In realtà la protezione dei dati è già attiva dal 2012 per le ricerche di utenti loggati tramite account di Google. Adesso la vedremo estendere a qualunque tipo di ricerca.

leggi l’articolo completo…

SEO: quanto conta per l’hotel?

leggi l’articolo completo...Qualche tempo fa un hotel ci ha contattati per avere un consiglio: era disperato perché il suo sito riceve pochissime visite e di conseguenza pochissime prenotazioni dirette. L’hotel ha da poco realizzato un nuovo sito web, ha investito in un nuovo booking engine, ma di risultati apprezzabili per adesso neanche l’ombra.

Eppure l’hotel ha un’ottima reputazione sia su TripAdvisor che su Booking.com, il sito ufficiale non sembra male e le tariffe sono abbastanza competitive nella zona. Ma allora qual è il problema?

Semplicemente, dopo una minima analisi, ci siamo accorti che per le parole chiave più attinenti alla struttura, questa non si posizionava mai nelle prime pagine di Google e che quindi era come invisibile nella sua location. Persino col brand name c’erano dei problemi.

Racconto questo aneddoto per farvi capire che mai ci si deve dimenticare del posizionamento sui motori, al pari di PPC, Social Media e tutte la altre strategie di Web Marketing progettate per il sito.

leggi l’articolo completo…

Come scegliere le giuste parole chiave per promuovere l’hotel [INFOGRAFICA]

leggi l’articolo completo...Noi vogliamo comparire primi su Google per Hotel Firenze”. A poco valgono i nostri tentativi di spiegare al cliente che le parole chiave generiche spesso hanno un competitività così alta da non giustificare gli investimenti fatti per ottimizzare il sito proprio per quella.

A poco serve spiegare che cosa siano le “parole chiave a coda lunga”, su cui invece si deve porre sempre più l’attenzione. Sono ancora tanti gli hotel che pensano che le parole per cui vale la pena fare SEO siano solo quelle generiche e non si soffermano a vagliarne altre.

leggi l’articolo completo…

Come sfruttare la Social Search per posizionare l’hotel sui motori di ricerca

leggi l’articolo completo...Alla base delle continue evoluzioni dei motori di ricerca c’è l’ambizione di offrire ai visitatori la migliore user experience possibile, dunque siti dalle informazioni rilevanti che corrispondano al meglio alle ricerche effettuate. In questo post vi spiegheremo proprio come sfruttare i social media per il miglioramento del posizionamento sui motori, perciò tenetevi pronti: si parla di Social Search.

Quotidianamente abbiamo a che fare con il notevole impatto del social sulla SEO, per esempio basta pensare che nel caso di utenti loggati Bing sfrutta anche i likes di Facebook per determinare il ranking dei contenuti sulle SERP.

leggi l’articolo completo…

SEO check-list: i punti indispensabili per ottimizzare il sito dell’hotel [VIDEO-TUTORIAL]

leggi l’articolo completo...Una volta realizzato il nuovo sito dell’hotel, non badare all’aspetto SEO – almeno quello base – sarebbe un errore imperdonabile. In un settore tanto competitivo come quello del turismo non essere presente sui motori di ricerca equivale a non esistere.

In un Video-Tutorial realizzato da SEOmoz, che ho trovato utilissimo e molto chiaro, Rand Fishkin propone di controllare lo stato di ottimizzazione del sito con una vera e propria “mini check-list”.  Vi consiglio di visionarla e spuntarla con il vostro Partner Web, per capire se davvero il vostro sito sia curato al meglio dal punto di vista dell’ottimizzazione.

leggi l’articolo completo…

Google Panda: quanto interessa l’hotel la nuova modifica dell’algoritmo?

leggi l’articolo completo...Da diversi anni Google rilascia puntualmente modifiche all’algoritmo tese a migliorare sempre più la qualità dei risultati di ricerca. La caccia ai contenuti di scarsa rilevanza prosegue, dopo il rilascio di Caffeine nel 2009, con un nuovo update chiamato internamente “Google Panda” – così si chiama l’ingegnere autore della correzione – ma conosciuto anche come “Google Farmer”.

Questo fondamentale aggiornamento è stato infatti implementato per andare a colpire i cosiddetti “Content Farm”, ovvero quei siti densi di contenuti pensati meramente per l’ottimizzazione e la promozione (spam), che ormai da tempo, aggirando gli algoritmi, riuscivano spesso ad usurpare il posto nelle SERP di siti dai contenuti sicuramente più pertinenti.
leggi l’articolo completo…

BTO 2010 Live: “Google AdWords – Advanced Features of Google AdWords”

leggi l’articolo completo...Siamo alla training session di Google AdWords: i concetti presentati e i consigli offerti non sono nuovi per chi già si occupa di campagne PPC, ma restano comunque molto utili da tenere a mente per massimizzare le reach, quindi per raggiungere un maggior volume di traffico sul sito ufficiale, e per mirare ad ottimizzare le conversioni.

leggi l’articolo completo…

Cresce la coda delle keyword del turismo… cresce la loro importanza!

leggi l’articolo completo...Se già a luglio diverse ricerche avevano evidenziato una certa crescita delle query long-tail dalle 3 alle 6 parole, adesso anche Experian Hitwise conferma questa tendenza.

Analizzando il numero di click per keyword da giugno a luglio 2010 in USA, Hitwise ha infatti individuato che, sebbene le parole con due termini costituiscano ancor la più alta percentuale delle ricerche totali (23,41%), le chiavi di ricerca lunghe – costituite in media dai 5 agli 8 termini – sono aumentate dell’1%.

leggi l’articolo completo…

Google: o sei primo o non esisti!

leggi l’articolo completo...Che essere tra le prime posizioni organiche sui motori di ricerca generi un traffico maggiore al proprio sito non è certo un mistero, ma spesso ci si chiede in che misura, a livello di click, ci sia una reale differenza tra il posizionarsi al primo, al secondo o al terzo posto nelle SERP.

Pur constatando ogni giorno che un primo posizionamento genera sicuramente un CTR più alto di quelli successivi, intuitivamente si tende a pensare che non vi sia una differenza decisiva.

leggi l’articolo completo…

SEO Study: ecco la verità sui fattori che determinano “davvero” il posizionamento

leggi l’articolo completo...Navigando in rete abbiamo scovato un’interessante intervista a Rand Fishkin di SEOmoz, in cui vengono divulgati i risultati di un importante studio rivolto all’analisi dei fattori SEO più rilevanti per il posizionamento.

In una prima parte dello studio, è stato chiesto ad un ampio campione di esperti SEO a livello internazionale, di identificare i fattori più importanti per il posizionamento sui motori di ricerca. In un secondo momento, si è testato quanto i fattori SEO indicati dagli esperti influissero in effetti sui risultati di ricerca di una selezione di keyword.

leggi l’articolo completo…

SEO Hotel: le 3 tre regole d’oro per fare contento Google

leggi l’articolo completo...Non sempre il sito del vostro hotel raggiunge su Google un buon posizionamento? Probabilmente dovreste tenere maggiormente sott’occhio alcuni fattori chiave che spesso sono dati per scontati ma non sempre vengono ottimizzati come si dovrebbe.

Sto parlando della cosiddetta “triade” di Google di cui abbiamo accennato anche la scorsa settimana, ovvero i tre fattori alla base di ogni attività SEO, oggetto di uno degli ultimi articoli del blog OttimizzaSeo, che mi ha fatto riflettere sul loro valore spesso sottovalutato anche nel settore turistico.

leggi l’articolo completo…