Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
domenica 25 settembre 2016

SEO: 7 punti chiave per ottimizzare il traffico al sito dell’hotel nel 2014

leggi l’articolo completo...Le regole della SEO sono cambiate, anche per il turismo: il link building tradizionale non funziona più e i report di posizionamento per keyword sono inservibili. I nuovi algoritmi di Google hanno reso necessaria una totale ridefinizione del concetto stesso di ottimizzazione.

Quello che appare ormai chiaro è che i confini tra SEO e web marketing sono sempre più indefiniti. Fare SEO oggi significa anche saper creare contenuti di valore, proteggere il brand a pagamento e ottimizzare le performance del sito ufficiale.

leggi l’articolo completo…

Quanto costa non ottimizzare il sito dell’hotel

leggi l’articolo completo...Vi siete mai chiesti se il sito ufficiale del vostro hotel stia veramente performando al massimo delle sue capacità? Anche se avete da poco rinnovato il sito, avete mai considerato la possibilità che i risultati, magari già migliori di quelli precedenti, potrebbero avere un ulteriore margine di ottimizzazione?

Pensiamo anche soltanto come hotel con siti ben performanti solitamente raggiungano tassi di conversione del 2-6%, il che significa che il 90-95% dei visitatori abbandona il sito senza concludere alcuna transazione, dunque le possibilità di miglioramento anche in questo caso sono vastissime.

leggi l’articolo completo…

I clienti “rimbalzano” sul sito del tuo hotel? Ecco cosa fare

leggi l’articolo completo...Non si vive di sole visite. Non fermatevi al numero di accessi al vostro sito ma imparate a valutare e gestire anche altri importanti dati. È inutile infatti che visite aumentino, se con esse aumenta anche la frequenza di rimbalzo. La frequenza o tasso di rimbalzo è, insieme al tasso di conversione, uno degli indicatori di performance più importanti per determinare l’efficacia del sito e la qualità delle visite veicolate. Il fatto che i visitatori entrino nel vostro sito ed escano immediatamente, significa che i contenuti offerti non sono pertinenti con la ricerca effettuata dall’utente. Ricordate che il vostro scopo ultimo è la conversione. Il numero di visite in sè è solo relativamente importante, se poi i visitatori non rimangono sul sito, non si interessano alla struttura e, soprattutto, non prenotano.

leggi l’articolo completo…

Google: o sei primo o non esisti!

leggi l’articolo completo...Che essere tra le prime posizioni organiche sui motori di ricerca generi un traffico maggiore al proprio sito non è certo un mistero, ma spesso ci si chiede in che misura, a livello di click, ci sia una reale differenza tra il posizionarsi al primo, al secondo o al terzo posto nelle SERP.

Pur constatando ogni giorno che un primo posizionamento genera sicuramente un CTR più alto di quelli successivi, intuitivamente si tende a pensare che non vi sia una differenza decisiva.

leggi l’articolo completo…

Google: siti lenti penalizzati nei risultati

leggi l’articolo completo...Già da diverso tempo Google suggerisce di prestare attenzione ai tempi di caricamento delle pagine web, un criterio che è peraltro già stato adottato dal motore di ricerca californiano per algoritmo del Quality Score di AdWords. Da oggi tale criterio verrà considerato anche nelle ricerche organiche.

leggi l’articolo completo…

SEO: “La ricerca comincia con la scelta del motore!”

leggi l’articolo completo...Da un’interessante ricerca svolta a più mani da Wunderman, BrandAsset Consulting, ZAAZ e Compete, è emerso come il posizionamento del prorio brand sui diversi motori di ricerca (Google, Biong, Yahoo!) porti risultati differenti sia in termini di visibilità che, soprattutto, in termini di conversioni.

Ciò accade poiché molti utenti si fidelizzano con un motore di ricerca in base alle proprie caratteristiche ed al proprio profilo comprtamentale.

leggi l’articolo completo…

4 Fondamentali domande da porsi per capire se il sito del vostro hotel funziona

leggi l’articolo completo...In effetti c’è solo un modo per verificare se il sito di un hotel riesce a fare il suo dovere: controllare il numero di prenotazioni on-line che genera.

Se il vostro hotel è indipendente e ha un suo sito ufficiale, certamente sarà più semplice che per un hotel appartenente a una catena: non sempre infatti la casa madre dà il permesso agli alberghi franchising di possedere un proprio sito ufficiale o addirittura di monitorarne le performance.

Dunque per verificare se il vostro sito è stato effettivamente pensato e realizzato per generare visite, conversioni e prenotazioni, ci sono almeno 4 domande da porsi:

leggi l’articolo completo…

SEO: 5 Miti da sfatare per evitare errori strategici

leggi l’articolo completo...Il Search Engine Optimization, o SEO, è quell’insieme di attività volte ad ottimizzare il posizionamento di un sito nei motori di ricerca e dunque a rendere il sito il più visibile possibile tra i risultati dei motori di ricerca.

Tenendo conto che la maggior parte degli utenti iniziano il loro processo di prenotazione di un viaggio con una ricerca su internet, il SEO è diventato una disciplina sempre più importante nelle strategie marketing degli hotel.

Eppure in Rete circolano ancora informazioni sbagliate, talvolta messe in giro da “presunti esperti” di web marketing. Alcuni di questi “miti” sono semplicemente tecniche oggi sorpassate, per il fatto che le tecniche SEO sono in costante evoluzione a causa dei rapidi cambiamenti degli algoritmi dei motori di ricerca, ma altri sono vere e proprie fandonie.

leggi l’articolo completo…

Lo dice anche Google: per convertire, la visibilità non basta

leggi l’articolo completo...Lo sapevate che un utente, per scegliere la propria vacanza, in media impiega 29 giorni, svolge 12 ricerche online e visita oltre 20 siti prima di decidersi a prenotare?

Lo ha dichiarato Google al Travolution Summit 2009 tenutosi a Londra la scorsa settimana, cosa che ha messo in evidenza quanto sia sempre più importante ottenere visibilità, avere un buon posizionamento sui motori di ricerca ed essere molto persuasivi, per vincere la guerra tra competitor.

leggi l’articolo completo…