Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
venerdì 30 settembre 2016

4 regole d’oro per rivoluzionare il livello del servizio in hotel

Tutti gli albergatori sognano di vedere il proprio hotel nella top 10 di TripAdvisor. Di non avere più brutte recensioni a cui rispondere, e non dover affrontare mai più clienti arrabbiati.

Questo sogno spesso è molto più vicino di quanto pensiate, perché nella maggior parte dei casi, il solo e unico modo per renderlo reale è curare il livello del servizio offerto.

leggi l’articolo completo…

Hotel case study: come trasformare un disastro in un successo assoluto

leggi l’articolo completo...Quanto conta uno staff preparato e affiatato in hotel? Un mese fa avrei detto che conta molto. Oggi posso dirvi che non c’è niente di più importante in una struttura ricettiva.

Voglio raccontarvi del mio ultimo soggiorno in albergo e di come lo staff sia riuscito non solo a salvare la mia vacanza, cominciata non proprio nel migliore dei modi, ma persino a renderla unica.

leggi l’articolo completo…

WOW moments in hotel: la storia d’amore tra voi e il vostro ospite

leggi l’articolo completo...Il servizio è fondamentale per l’hotel: la location, le stelle e il numero delle camere, di fronte al servizio diventano aspetti puramente secondari. Perché se il servizio riesce ad andare al di là delle aspettative, i vostri ospiti vi perdoneranno molte cose e torneranno sempre da voi. Un po’ come fanno gli innamorati.

II WOW Service – quel servizio che sorprende e che lascia con ricordi indelebili – alcuni hotel ce l’hanno nel sangue, ma per gli altri non ci sono scuse: ogni tipo di hotel può imparare questa straordinaria attitudine. 

leggi l’articolo completo…

Albergatori, diventate costruttori di sogni!

leggi l’articolo completo...Ogni anno a gennaio tutto il settore del web marketing turistico è in fermento per rispondere sempre alla stessa identica domanda: quali sono le best practice da adottare per l’anno nuovo? Su cosa deve concentrarsi l’albergatore?

Non si fa che parlare di nuove tecnologie, di nuovi device, di nuove strategie di revenue management. A volte sembra che il focus di tutto si sia spostato su un piano pericolosamente inclinato che privilegia l’online rispetto all’offline. Mentre i due universi sono complementari e anzi, il primo nasce e cresce solo grazie al secondo.

leggi l’articolo completo…

Il Customer Service è il nuovo Marketing? NO!

leggi l’articolo completo...Sarà almeno il secondo o il terzo anno di fila che vedo passare nel mio newsfeed un articolo con lo stesso, identico titolo altisonante: “Customer service is the new marketing?”.  Sinceramente ciò mi sorprende.

Mi sorprende che qualcuno possa mettere in dubbio la centralità del cliente nel fornire un qualsivoglia servizio o prodotto. Ma soprattutto mi sorprende il fatto che si parli di un “nuovo marketing”, perché il customer service – inteso come servizio che generi approvazione e quindi passaparola – è l’attività più antica del mondo. C’era prima di Internet, dei telefonini e dei televisori. In particolare nel settore turistico il customer service esiste fin da quando esiste una forma di ospitalità. Anzi, senza servizio al cliente, non esiste ospitalità.

leggi l’articolo completo…

Customer service: 6 must per soddisfare sempre i vostri ospiti

leggi l’articolo completo...L’83% dei consumatori attivi sui social media decidono di non concludere un acquisto per colpa del pessimo servizio clienti. D’altro canto chi è soddisfatto di un servizio, è disposto anche a pagare di più per mantenerlo. Lo dice una recente ricerca condotta da American Express, che spiega come un ottimo servizio clienti possa farvi guadagnare la stima e la fedeltà per molti anni a venire.

Noi, da parte nostra, vi diamo 5 suggerimenti indispensabili per fare in modo che i vostri clienti siano sempre soddisfatti e tornino a trovarvi.

leggi l’articolo completo…

Complaint Management: come fare in modo che il cliente non lasci arrabbiato l’hotel

leggi l’articolo completo...Lo scorso anno, dopo un viaggio di sei ore per tornare da un corso di formazione, mi sono fermato in un hotel di Firenze costoso e rinomato. Avendo dormito solo 5 ore per tre giorni consecutivi, avevo bisogno di riposare e quello era l’unico albergo dove avevo potuto concordare un late check-out alle 14.00.

Alle ore 11 vengo svegliato da una telefonata in cui mi si invita a lasciare la camera e più tardi alla reception, spiego che avevo pagato una maggiorazione per il servizio aggiuntivo. Per tutta risposta non ricevo né accorate scuse né altro.

leggi l’articolo completo…

Wow Service: sorprendere i clienti con servizi personalizzati

leggi l’articolo completo...Prevedere le richieste del cliente. Sorprenderlo. Farlo sentire a casa senza risultare invadenti. Credete che sia un’impresa impossibile? No, se conoscete i vostri clienti.

La personalizzazione dell’offerta sempre più al centro delle strategie di marketing alberghiero. Fornire al cliente la massima possibilità di scelta e un servizio sempre più personalizzato è diventato l’imperativo principale per chi gestisce un hotel. Sono lontani i tempi in cui l’ospite era alla ricerca di una “sistemazione”. Chi soggiorna in un hotel, di qualunque dimensione e categoria, non si aspetta più soltanto la camera e i servizi, ma si aspetta di vivere un’esperienza.

leggi l’articolo completo…

Strategie “customer-centric”: come conquistare e fidelizzare i clienti dell’hotel

leggi l’articolo completo...Se c’è una cosa che dovreste porvi come primo obiettivo per questo 2011, è quella di rivoluzionare il vostro modo di gestire il servizio offerto dal vostro hotel, di preparare e formare il vostro staff e di relazionarvi con il cliente.

Le nuove parole d’ordine a cui dovrebbe essere improntato il nuovo CRM della vostra struttura sono: “personalizzazione”, “analisi individuale della clientela”, “strategie customer-centric”.

leggi l’articolo completo…

Onestà, affidabilità e cortesia: ecco cosa si aspettano gli albergatori dai clienti

leggi l’articolo completo...Il cliente ha sempre ragione? Ecco alcune fra le testimonianze raccolte su Crazy Hotel, il nostro gruppo Facebook nato per permettere agli albergatori di condividere le proprie esperienze, più o meno singolari….

“La nostra governante ci ha appena segnalato che il cliente della Room … la scorsa notte ha PORTATO VIA dalla camera, più specificatamente dal bagno: le due coperture cromate a muro … quelle avvitate per coprire le valvole di intercettazione rubinetti acqua sanitaria calda/fredda … mannaggia come si chiamano … NO non so il loro nome specifico MA so benissimo l’elenco completo degli insulti che il cliente si meriterebbe. E ora … come fai a fargliele pagare? AL PEGGIO NON C’È MAI FINE!!!

leggi l’articolo completo…

Back to Basics: come evitare di far infuriare i clienti con pochi euro all’anno

leggi l’articolo completo...Negli scorsi giorni ho avuto la possibilità di partecipare a una serie di webinar nel corso dei quali sono stati intervistati 3 esperti dell’ospitalità britannica: Peter Hankok, presidente del prestigioso consorzio alberghiero “Pride of Britain Hotels”; Bob Cotton, presidente della Associazione Alberghiera Inglese; Peter Birnie, consulente ed esperto di standard qualitativi per numerosi hotel inglesi.

Quello che mi ha più colpito delle interviste è che in tutti e tre i casi i professionisti hanno denunciato con forza come gli albergatori sempre più spesso perdano di vista e falliscano nel curare gli elementi basilari, essenziali e più banali dell’hotel. Quelli che portano successo, recensioni positive, fidelizzazione dei clienti e che vengono nella maggior parte dei casi dati per scontati.

leggi l’articolo completo…

Il servizio relazionale personalizzato (PRS) in hotel: come sfruttare i piccoli dettagli che fanno la differenza

leggi l’articolo completo...Al corso di Revenue Management a Firenze non si è parlato solo di gestione tariffe ed utilizzo dei Social Media, ma anche di qualità del servizio e di qualità percepita dal cliente.

Come ha dimostrato il Prof. Tapinassi con le sue ricerche su TripAdvisor, gli alberghi più apprezzati sono quelli piccoli, dove si respira un clima più familiare e c’è una maggiore attenzione alla persona.

Anche Franco Grasso si è soffermato su questo aspetto: ai clienti non piace essere trattati da “clienti”, quanto più da individui, con un nome e cognome, preferenze e interessi diversi.

leggi l’articolo completo…