Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Thursday 26 November 2020

Come scegliere le giuste parole chiave per promuovere l’hotel [INFOGRAFICA]

leggi l’articolo completo...Noi vogliamo comparire primi su Google per Hotel Firenze”. A poco valgono i nostri tentativi di spiegare al cliente che le parole chiave generiche spesso hanno un competitività così alta da non giustificare gli investimenti fatti per ottimizzare il sito proprio per quella.

A poco serve spiegare che cosa siano le “parole chiave a coda lunga”, su cui invece si deve porre sempre più l’attenzione. Sono ancora tanti gli hotel che pensano che le parole per cui vale la pena fare SEO siano solo quelle generiche e non si soffermano a vagliarne altre.

leggi l’articolo completo…

Hotel SEO & Social Network: le condivisioni correlate ai link in entrata

leggi l’articolo completo...Che correlazione c’è tra posizionamento sui motori di ricerca e attività sui social network? Difficile dare una risposta certa e dettagliata alla domanda più in voga tra i SEO in questo 2012. L’unica cosa certa è che una correlazione c’è.

Condivisioni Facebook e Twitter, commenti e like hanno un peso. D’altronde Google predica già da mesi che Google Plus e il bottone +1 diventeranno fattori chiave importanti per essere visibili e cliccati. A questo proposito, Dan Zarrella – esperto di Social Media a livello internazionale – ha pubblicato uno studio dai risultati molto rilevanti che dimostra con chiarezza la forte connessione tra condivisioni sociali e aumento di link in entrata. Un motivo in più anche per l’albergatore di tenere d’occhio cosa succede sulle piattaforme sociali.

leggi l’articolo completo…

SEO per hotel: Top 22 fattori di posizionamento 2012 in Italia

leggi l’articolo completo...Di articoli sulla SEO e sui fattori che influenzano maggiormente il posizionamento sulle SERP, ne leggiamo tanti ogni giorno. Ma mai mi era capitato di vedere qualcosa relativo in particolare al mercato italiano. Ecco perché credo valga la pena analizzare quelli che secondo l’azienda internazionale Searchmetrics, sono gli “Italy Ranking Factors 2012”.

Il documento diffuso da Searchmetrics non manca di riservare soprese: emergono infatti alcuni aspetti SEO solo fino a un anno non avevano un posto nella Top 10 dei fattori SEO più incisivi.

leggi l’articolo completo…

SEO hotel: come guadagnare posizioni con l’aggiornamento Google Penguin

leggi l’articolo completo...Ogni volta che big G annuncia un nuovo aggiornamento del suo algoritmo, si sa, il mondo rimane col fiato sospeso.

Durante l’intervento “Dear Google & Bing: Help Me Rank Better!“ al recente SXSW a Austin, Matt Cutts, software engineer che guida il team webspam di Google, ha comunicato che, già a partire dalle prossime settimane, sono in arrivo penalizzazioni per chi eccede nell’utilizzo di parole chiave e nello scambio di link ai fini dell’ottimizzazione del sito.

leggi l’articolo completo…

Come sfruttare la Social Search per posizionare l’hotel sui motori di ricerca

leggi l’articolo completo...Alla base delle continue evoluzioni dei motori di ricerca c’è l’ambizione di offrire ai visitatori la migliore user experience possibile, dunque siti dalle informazioni rilevanti che corrispondano al meglio alle ricerche effettuate. In questo post vi spiegheremo proprio come sfruttare i social media per il miglioramento del posizionamento sui motori, perciò tenetevi pronti: si parla di Social Search.

Quotidianamente abbiamo a che fare con il notevole impatto del social sulla SEO, per esempio basta pensare che nel caso di utenti loggati Bing sfrutta anche i likes di Facebook per determinare il ranking dei contenuti sulle SERP.

leggi l’articolo completo…

7 Modi per rendere il sito dell’hotel Google Places-friendly

leggi l’articolo completo...Che le Mappe abbiano assunto un peso notevole all’interno dei risultati di ricerca, non è sfuggito certamente a nessuno di voi. Qualsiasi cosa cerchiate, specie quando si parla di hotel e strutture ricettive, i primi a comparire dopo le pubblicità a pagamento sono i risultati dalle mappe, e solo in fondo troveremo i risultati organici veri e propri.

Meglio quindi per l’hotel farsene una ragione: la presenza sulle mappe è fondamentale, dal momento che i motori di ricerca hanno praticamente sostituito le pagine gialle. I dati lo confermano: alcune agenzie dichiarano che il traffico referrer da Places per alcuni clienti può arrivare a toccare addirittura il 40%.  Da parte nostra, abbiamo osservato che, se in media le percentuali non sono così  alte, il numero di visitatori veicolato è decisamente importante.

leggi l’articolo completo…

SEO etica: perché il futuro sarà dominato da una SEO intelligente

leggi l’articolo completo...Dicono che la SEO è morta, che non serve più: questa la voce che ha circolato per un po’ in Rete – come orami accade periodicamente ogni volta che Matt Cuts parla di SEO e contenuti. Io non credo che sia morta, credo solo che si stia lentamente trasformando, da quello che molti considerano un insieme di pratiche ed escamotage scaltri per scalare le classifiche a dispetto della pertinenza col contenuto promosso, in qualcos’altro.

Credo che il valore della comunicazione stia crescendo in parallelo al SEO e che SEO e copywriting stiano lentamente diventando due entità inscindibili (se già non lo sono), perché non c’è SEO ben fatto se non fondato su una comunicazione ricca e rilevante, e non c’è Copy che abbia valore se non articolato sulla scelta ragionata di tematiche e parole chiave che aderiscano come un guanto all’attività, o in questo caso, alla struttura in questione.

leggi l’articolo completo…

SEO check-list: i punti indispensabili per ottimizzare il sito dell’hotel [VIDEO-TUTORIAL]

leggi l’articolo completo...Una volta realizzato il nuovo sito dell’hotel, non badare all’aspetto SEO – almeno quello base – sarebbe un errore imperdonabile. In un settore tanto competitivo come quello del turismo non essere presente sui motori di ricerca equivale a non esistere.

In un Video-Tutorial realizzato da SEOmoz, che ho trovato utilissimo e molto chiaro, Rand Fishkin propone di controllare lo stato di ottimizzazione del sito con una vera e propria “mini check-list”.  Vi consiglio di visionarla e spuntarla con il vostro Partner Web, per capire se davvero il vostro sito sia curato al meglio dal punto di vista dell’ottimizzazione.

leggi l’articolo completo…

Google Panda: quanto interessa l’hotel la nuova modifica dell’algoritmo?

leggi l’articolo completo...Da diversi anni Google rilascia puntualmente modifiche all’algoritmo tese a migliorare sempre più la qualità dei risultati di ricerca. La caccia ai contenuti di scarsa rilevanza prosegue, dopo il rilascio di Caffeine nel 2009, con un nuovo update chiamato internamente “Google Panda” – così si chiama l’ingegnere autore della correzione – ma conosciuto anche come “Google Farmer”.

Questo fondamentale aggiornamento è stato infatti implementato per andare a colpire i cosiddetti “Content Farm”, ovvero quei siti densi di contenuti pensati meramente per l’ottimizzazione e la promozione (spam), che ormai da tempo, aggirando gli algoritmi, riuscivano spesso ad usurpare il posto nelle SERP di siti dai contenuti sicuramente più pertinenti.
leggi l’articolo completo…