Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Sunday 20 August 2017

Le OTA al Parlamento italiano: vietare la rate parity è illegale e rende impossibile operare

leggi l’articolo completo...Le OTA si sentono a rischio. Per questo la Ettsa, l’Associazione europea delle OTA e dei GDS, ha ufficialmente chiesto al Parlamento italiano di abrogare la legge nel Ddl Concorrenza che vieterebbe la clausola della rate parity nei contratti con le OTA.

Secondo la Ettsa la legge minerebbe il business stesso dei portali e in più sarebbe “incompatibile con i Trattati UE e le regole sulla concorrenza dell’Unione europea.” Ma aspettate un momento: non sono esattamente gli stessi motivi per cui, secondo gli hotel, la clausola rate parity dovrebbe essere vietata?!

leggi l’articolo completo…

Google cambia faccia: via gli annunci PPC sulla destra

leggi l’articolo completo...I risultati di ricerca di Google sono in continuo mutamento. Anche il 2016 comincia all’insegna di una novità che interesserà tutti gli inserzionisti, ma soprattutto chi lavora nei settori altamente competitivi come l’ospitalità.

Google elimina tutti gli annunci a pagamento dalla parte destra dei risultati desktop, rendendo le prime posizioni sempre più ambite e costose.

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni dirette online: non ci resta che piangere

leggi l’articolo completo...Chi siete? Cosa fate? Cosa portate? Quanti siete? Un fiorino!

Quando sul sito di un hotel vedo un interminabile modulo di richiesta disponibilità al posto di un booking engine, mi viene sempre in mente la battuta del filmNon ci Resta che Piangere”,

leggi l’articolo completo…

Allarme TripAdvisor: perché il Profilo Aziendale non funziona più così bene?

leggi l’articolo completo...Il link del Profilo Aziendale su TripAdvisor ha sempre portato traffico di qualità e prenotazioni al sito ufficiale. Ma le cose stanno cambiando.

Da quando TripAdvisor ha deciso di puntare tutto sul pay per click TripConnect e, soprattutto, sull’Instant Booking a commissione, il link diretto al sito ha perso visibilità e valore. Che cosa sta cambiando dal punto di vista degli albergatori?

leggi l’articolo completo…

Missione impossibile: 9 modi per motivare lo staff dell’hotel senza mettere (troppo) mano al portafoglio

leggi l’articolo completo...Avete mai guardato una puntata di “Hotel da incubo”, quel programma tv in cui Gordon Ramsay si lancia al salvataggio di alberghi che rischiano di chiudere? Nove volte su dieci uno dei problemi è il team deluso.

Anche se fare l’albergatore non è un gioco da ragazzi, la soddisfazione del team dovrebbe essere in testa alle vostre priorità. E non è detto che questo vada ad incidere sulle finanze dell’hotel.

leggi l’articolo completo…

Storia vera di un auto-sabotaggio: perché le prenotazioni sulle OTA vanno benissimo e quelle del sito no?

leggi l’articolo completo...No, non c’è nessuna congiura contro di te. Nessun cattivo che trama alle tue spalle strofinandosi le mai mentre osserva gonfiarsi le commissioni che devi versare ai portali. Non è colpa delle OTA e spesso non è colpa neanche della tua agenzia web se il tuo piano di disintermediazione non funziona.

La colpa purtroppo, nella maggior parte dei casi, è tua, che senza rendertene conto stai auto-sabotando la tua struttura. Ma non preoccuparti, la buona notizia è che bastano pochi accorgimenti per frenare questa emorragia di revenue e di clienti diretti.

leggi l’articolo completo…

Rivoluzione OTA: Expedia lancia il nuovo programma a pagamento per essere primi sui risultati di ricerca

leggi l’articolo completo...Expedia lancia l’Accelerator Program, il nuovo programma che permetterà agli hotel di ottenere a pagamento più visibilità sui risultati di ricerca ordinari.

Come funzionerà il sistema non è stato ancora reso pubblico, ma forse comprenderà un’asta pay per click, proprio come sui metasearch. Una novità che secondo alcuni esperti potrebbe rivoluzionare il mondo delle OTA e della distribuzione online per gli hotel indipendenti.

leggi l’articolo completo…

Hotel vs. Airbnb: gli affitti privati danneggiano davvero il settore alberghiero?

leggi l’articolo completo...Airbnb ha danneggiato gravemente il business degli hotel: questo è quello che si vocifera nella hall degli alberghi di tutto il mondo. Ma è davvero questa la verità?

STR Global pubblica uno studio che svela l’impatto di Airbnb sul business alberghiero. L’analisi omnicomprensiva condotta su Manhattan rileva però che non ci sono prove che Airbnb abbia danneggiato il mercato, per lo meno nella Grande Mela.

leggi l’articolo completo…

Hotel PPC: se non punti sul brand name perdi il 70% dei click

leggi l’articolo completo...Quanto costa proteggere il brand name dell’hotel su Google? Ma, soprattutto, quanto costa NON proteggerlo proprio?

Una nuova ricerca dell’azienda NetAffinity ci mostra che evitare di fare brand protection e pensare che i risultati organici bastino a portare conversioni, può causare gravi danni alle vendite dirette dell’hotel.

leggi l’articolo completo…

Arriva Google Destinations: Google mira al monopolio totale del travel mobile

leggi l’articolo completo...L’aspettavo con ansia dopo l’annuncio, e oggi finalmente l’ho vista. Sto parlando dell’interfaccia di Google Destinations, la nuova piattaforma accessibile solo da cellulare con cui Google aiuterà gli utenti a organizzare e prenotare i loro prossimi viaggi online.

Uno strumento che non promette niente di buono perché in breve tempo potrebbe ridefinire il panorama del travel mobile, cancellare i risultati organici dalle SERP mobile e danneggiare gravemente la visibilità organica degli hotel e persino delle OTA.

leggi l’articolo completo…

Booking engine, web marketing e social media: la sola strada che porta alla disintermediazione

leggi l’articolo completo...Entro il 2017 gli hotel spagnoli ridurranno la loro dipendenza dalle OTA del 5%. L’azienda di ricerca PhoCusWright ha svelato all’ultimo FITUR che il terzo paese più visitato al mondo ha iniziato una lenta ma decisa lotta all’intermediazione.

Come? Investendo su tecnologia e web marketing. Una strada che anche gli hotel italiani dovrebbero intraprendere con più decisione.

leggi l’articolo completo…

L’immagine è quello che conta: 6 domande per capire se e come promuovere l’hotel su Instagram

leggi l’articolo completo...Sono su Instagram e come ogni giorno mi ritrovo a vagabondare tra foto di viaggi ai confini del mondo, arredi di design e scarpe alla moda. Se vedo qualcosa che mi piace mentalmente prendo nota della marca per poi andare a cercarla su internet.

Instagram oggi è vetrina indiscutibile per migliaia di brand al mondo e regno delle infinite possibilità per moltissime donne, che spulciano le bacheche in cerca di idee, oggetti da comprare e – perché no? – hotel da prenotare alla prima occasione. Ma da dove cominciare per promuovere l’hotel a pagamento su Instagram?

leggi l’articolo completo…