Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Saturday 19 August 2017

Hotel su Adwords: ecco le nuove estensioni di prezzo per gli annunci a pagamento!

Indicare nero su bianco il prezzo della camera ha un impatto molto forte a livello di comunicazione, perché si tratta dell’ultimo tassello, il più importante, che determina la scelta del viaggiatore in cerca di un hotel.

Ecco perché Google ha deciso di dare la possibilità di aggiungere il prezzo di prodotti e servizi sugli annunci di testo mobile di Adwords. Vediamo come inserirli nel modo più efficace.

leggi l’articolo completo…

A scuola da Google: come vendere e farsi notare nelle 4 fasi di prenotazione

Con Google anche gli albergatori tornano sui banchi di scuola: da qualche settimana il sito di notizie e approfondimenti Think With Google accoglie una serie di guide pratiche per spiegare come conoscere e acquistare nuovi clienti, anche nel settore turismo.

Un documento per albergatori e operatori turistici analizza le 4 fasi in cui oggi si articola il processo di ricerca e acquisto di un viaggio. Con tanto di statistiche e casi reali da cui prendere spunto per il vostro hotel.
leggi l’articolo completo…

Turisti Americani: ecco i 4 identikit dei viaggiatori che amano l’Italia

Gli Americani costituiscono da sempre una delle fette più grandi dei turisti in Italia. Nonostante la difficile situazione economica e politica che sta scuotendo l’Europa in questo periodo, gli Statunitensi non rinunciano alle vacanze all’estero.

Ma chi sono questi viaggiatori? Quali sono le loro preferenze? Un ottimo whitepaper pubblicato da EyeForTravel identifica 4 tipologie di viaggiatori americani che preferiscono l’Italia ad altre mete turistiche e ci aiuta a capire meglio come comunicare e che cosa offrire a questo target online.

leggi l’articolo completo…

In hotel a caccia di Pikachu: scoppia la febbre Pokèmon GO

Se per strada avete visto gente con gli occhi incollati sul telefonino che ogni tanto si mette a parlare da sola, state tranquilli. È molto probabile che stia giocando a Pokémon GO, il nuovo gioco mobile che sta facendo impazzire tutta la popolazione del pianeta (o quasi).

Se ancora non l’avete testato, o pensate che sia adatto solo a vostro figlio, vi consiglio di scaricarlo subito e di provarlo. Primo perché vi divertirete come matti e secondo perché potrebbe aiutarvi con il marketing dell’hotel! Adesso vi spiego come.

leggi l’articolo completo…

Turismo Italia: Enit riparte con 83 milioni di euro

L’Enit è vivo e vegeto, ha detto la presidentessa Evelina Christillin durante la conferenza stampa che si è tenuta a Roma qualche giorno fa per lanciare il nuovo Piano Triennale per il rilancio del turismo.

Se Montezemolo ha dichiarato che “in un pese serio l’Enit sarebbe stato chiuso”, con questa conferenza stampa l’Enit dimostra di essere nuovo in pista. D’altronde i fondi ci sono, perché lo Stato ha stanziato 83 milioni di euro da utilizzare nei prossimi tre anni per la promozione del brand Italia.

leggi l’articolo completo…

Anche l’Austria propone una legge per abolire l’obbligo di rate parity nei contratti tra OTA e hotel

Le clausole di rate parity non hanno vita facile di questi tempi: anche in Austria il governo si sta battendo per toglierla di mezzo dai contratti tra portali turistici e alberghi.

Se anche l’Austria – magari insieme all’Italia – riuscisse nel suo intento, gli hotel di mezza Europa sarebbero fuori dalla morsa della rate parity e forse potrebbero concordare con i portali soluzioni più vantaggiose.

leggi l’articolo completo…

Profumo di Travel: ecco cosa bolle in pentola a casa Google!

Un pizzico di hotel, una manciata di sconti, una spruzzata di voli aerei: in casa Google c’è una pentola che bolle piano piano, ma costantemente, tutta a base di travel mobile.

D’altronde Google stesso lo ha detto: “Mentre voi vi godete il sole estivo, chi si occupa di marketing è già al lavoro per affrontare il periodo delle feste. Specie quest’anno, in cui il mobile giocherà un ruolo centrale. Infatti, le ricerche e gli acquisti travel da mobile continuano a crescere del 30% di anno in anno.”

leggi l’articolo completo…

Booking Experiences: in arrivo da Booking il nuovo assistente virtuale di viaggio!

Mi chiedevo quanto tempo ci avrebbe messo Booking.com a tirare fuori il suo assistente virtuale su mobile. La risposta è arrivata: nei prossimi mesi il portale rilascerà Booking Experiences, il chatbot con cui i viaggiatori potranno ricevere consigli su cosa vedere e cosa fare una volta arrivati a destinazione.

Così facendo Booking.com cerca di offrire un’esperienza superiore rispetto a quella dei competitor.

leggi l’articolo completo…

Braccio di ferro fra Airbnb e New York: scoppia la lotta agli affitti brevi e irregolari

Perché la gente si aspetta che i cambiamenti si adattino alle vecchie leggi? Piuttosto ci vorrebbero delle nuove leggi per regolare i cambiamenti. Almeno questo è quello che vorrebbe Airbnb, secondo cui le vecchie leggi di molte città non fanno che danneggiare la sharing economy e i nuovi bisogni della popolazione mondiale.

New York infatti è sul piede di guerra contro Airbnb: a breve la metropoli potrebbe varare una legge che renderà illegale pubblicizzare online annunci per periodi inferiori ai 30 giorni, come sta accadendo in altre città statunitensi. Un colpo che potrebbe decretare la scomparsa di Airbnb e di altri siti simili da New York.

leggi l’articolo completo…

Disintermediazione turistica: le migliori (e peggiori) lezioni da Hilton, Marriott e Hyatt

Da qualche mese le grandi catene alberghiere statunitensi, spinte da un tardivo senso di rivalsa sulle OTA, hanno scelto di investire sulla disintermediazione, promuovendo le prenotazioni dirette sul sito ufficiale.

Che strategie stanno usando per promuovere le loro politiche di “Miglior prezzo garantito”? E che cosa potrebbero fare di più? Scopriamolo insieme, perché potrebbe fare comodo anche a voi.

leggi l’articolo completo…

Facebook cambia faccia e algoritmo: 2 novità che interessano all’hotel

Se fosse un uomo, Facebook sarebbe un gran trasformista. Uno di quelli che un po’ si ammirano, un po’ si temono, perché tutti i giorni se ne escono fuori con qualcosa di nuovo e d’inatteso.

Anche in questi giorni di torrido caldo estivo il social network non si ferma e siccome ormai Facebook è diventato uno dei migliori amici per l’hotel, vogliamo tenervi aggiornati su tutto quello che bolle in pentola.

leggi l’articolo completo…

Ecco il nuovo chatbot di Kayak per prenotare volo, hotel e attività

L’uso che le aziende del turismo stanno facendo delle chat mobile è davvero rivoluzionario. Già adesso, per prenotare un volo, un hotel e persino un’attività, non importa neanche cercare su internet, basta aprire una conversazione su Facebook Messenger.

Per capire meglio se e come funziona, abbiamo messo alla prova il chatbot di Kayak, il metamotore di ricerca voli, hotel e noleggio auto. I risultati sono stati davvero sorprendenti.

leggi l’articolo completo…

Hotel al telefono: 4 errori che fanno infuriare i clienti (e come evitarli)

Quando si dice che la prima impressione è quella che conta, vale anche per le telefonate: pensavo che questo fosse scontato in hotel, ma dopo aver parlato con centinaia di strutture turistiche, mi sono accorta che non lo è.

Come non lo è in altre aziende. Sul nostro gruppo FB Crazy Hotel c’è un gran numero di albergatori che si lamenta del modo poco puntuale con cui alcuni portali gestiscono le telefonate: “Chiami l’assistenza di XXX… aspetti mezz’ora, ti rispondono, e ti sei scordato quello che dovevi chiedere!”

leggi l’articolo completo…