Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 18 December 2018

5 motivi per avvicinarsi ai Chatbot

leggi l’articolo completo...I Chatbot sono una di quelle tecnologie che sembrava dovessero rivoluzionare l’industria dell’ospitalità (e non solo) nel giro di pochi mesi e invece… e invece i cambiamenti richiedono tempo e avvengono per gradi.

Silenziosamente, da novità dell’anno e parola sulla bocca di tutti i chatbot sono diventati un efficace, riconosciuta e quasi banale forma di comunicazione fra brand e utente finale. Né più né meno.
leggi l’articolo completo…

Smartphone: in America il 48% degli utenti cerca e prenota da mobile

leggi l’articolo completo...Google e PhoCusWright pubblicano un’analisi per delineare con più precisione l’utilizzo degli smartphone da parte dei viaggiatori a livello globale.

I risultati confermano i trend in corso: sempre più persone dicono di utilizzare tranquillamente il loro telefono per cercare, pianificare, comparare e prenotare hotel e aerei.

leggi l’articolo completo…

Report dell’European Travel Commission – Un’Europa in espansione

leggi l’articolo completo...L’Europa non starà passando il periodo migliore, politicamente e fiscalmente parlando, ma il mercato turistico quest’estate non pare essersene accorto, anzi.

L’aumento della domanda intra-europea e l’irrobustimento della connettività aerea da Paesi come la Cina ha portato infatti a una crescita significativa in tutta l’Eurozona.
leggi l’articolo completo…

Pagamenti digitali e servizi hi-tech: ecco come rendere l’hotel chinese-friendly

leggi l’articolo completo...Nella top 10 dei Paesi dove i viaggiatori Cinesi si sentono ben accolti, non c’è nemmeno una destinazione europea. Pagano con WeChat e Alipay, amano le tecnologie di nuova generazione e pretendono igiene e attività organizzate.

Il vecchio continente a quanto pare deve fare ancora molta strada per incontrare il gusto dei Cinesi: come muoversi nella giusta direzione per farli sentire a loro agio?

leggi l’articolo completo…

Un nuovo design per i risultati di ricerca di Google Hotel

leggi l’articolo completo...Dopo mesi di test, raffinamenti e modifice più o meno sostanziali al template, Google ha ufficialmente rilasciato il suo nuovo design per i risultati di ricerca degli hotel.

Cercando gli hotel di una destinazione e non uno brand nello specifico, la mappa con le tariffe permette di aprire un ambiente di ricerca ed eventuale prenotazione completamente nuovo che ricalca lo stile di un vero e proprio metasearch.
leggi l’articolo completo…

Come disintermediare con il “revenue al contrario” – Intervista a Dario Ghiglione

leggi l’articolo completo...Quest’anno al TTG di Rimini abbiamo incontrato Dario Ghiglione di Villa Giada Resort a Imperia, un cliente che ci ha raccontato la sua singolare strategia di disintermediazione.

Dario ha ottenuto risultati concreti mirando ai clienti più esigenti, con tariffe più alte delle OTA ed esperienze di viaggio uniche e personalizzate. La dimostrazione che si può disintermediare senza per forza far leva sul prezzo e allo stesso tempo contribuendo alla crescita della destinazione turistica.

leggi l’articolo completo…

Aspettative dei clienti vs Realtà: ecco come accorciare le distanze con i vostri ospiti

leggi l’articolo completo...Da un lato ci sono le aspettative dei viaggiatori, quello che vorrebbero e che sognano di trovare in un luogo o in un hotel. Dall’altro c’è la realtà, quello che le destinazioni e le strutture offrono. In mezzo c’è un gap, un crepaccio che a volte si stringe, a volte si allarga ma che sempre separa.

Per capire qual è la distanza che divide domanda e offerta e trovare un modo per gettare un ponte tra le due sponde, abbiamo analizzato un nuovo sondaggio condotto da Mindtree.

leggi l’articolo completo…

7 modi per ottenere più prenotazioni grazie a contenuti sulla Destinazione

leggi l’articolo completo...L’idea di godere di una destinazione come un abitante locale è un trend importante da alcuni anni, ormai, tanto che la frase “Non voglio fare la figura del solito turista” è diventata familiare a molti professionisti dell’ospitalità.

Mentre Airbnb su quest’idea basa un’intera strategia digitale da anni, molti alberghi non sono persuasi che la chiave di volta della loro comunicazione risieda proprio nel territorio.
leggi l’articolo completo…

Instagram per vendere camere: sì o no?

leggi l’articolo completo...Tutti pensavano che Instagram sarebbe rimasto solo un simpatico gioco per gli amanti della fotografia, ma il web è una sorpresa continua e anche Instagram è sfuggito a tutte le previsioni diventando qualcosa di molto più potente di un semplice social network.

Oggi sempre più spesso viene citato tra i migliori strumenti social per vendere, soprattutto per gli e-commerce di prodotti. Non è un caso che EasyJet abbia lanciato Look&Book, un’estensione della sua app per scegliere la destinazione tramite Instagram.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor: le prenotazioni di esperienze e tour aumentano del 45%

leggi l’articolo completo...Se il 2017 tutti gli operatori del travel sembravano concentrati nella vendita di appartamenti e case vacanza, sembra proprio che nel 2018 gli occhi siano tutti puntati su tour ed esperienze locali.

Lo conferma TripAdvisor, che nel suo ultimo comunicato, spiega che le prenotazioni mondiali di tour culturali e a tema sono cresciute del 45% nel 2017 e che si prospetta un ulteriore aumento nel 2018.

leggi l’articolo completo…

Google Adwords: il marchio dell’hotel può essere usato negli annunci anche se è registrato

leggi l’articolo completo...Gli hotel combattono e spendono da una vita per proteggere il loro brand name su Google Adwords, usato senza limitazioni da OTA e rivenditori. C’era solo un modo per impedire loro di farlo: trasformare il nome dell’hotel in un marchio registrato.

Adesso a quanto pare le cose sono cambiate e Google dichiara che anche i marchi registrati possono essere utilizzati nei testi degli annunci dai rivenditori.

leggi l’articolo completo…

Guida pratica per chattare in tempo reale con i clienti dell’hotel nel modo giusto

leggi l’articolo completo...In hotel non c’è più tempo per prendersi tempo. Le persone pretendono dallo staff una presenza precisa e costante, risposte immediate, interventi efficienti. E chiedono tutto questo sempre più spesso da canali alternativi come le chat e i social.

Sappiamo che stare al passo con queste aspettative è davvero dura per voi: come gestire una chat in tempo reale con i clienti? Come organizzare la logistica per sfruttare questo canale, che può offrire grandi possibilità ma anche nascondere mille insidie?

leggi l’articolo completo…

Come sono cambiati i social network (e noi con loro)

leggi l’articolo completo...I social media sono passati in pochissimo tempo da mero divertissement a centro nevralgico di una buona parte della comunicazione mondiale; anche i politici e le figure di spicco del primo mondo sempre più spesso preferiscono una diretta su un social network rispetto a una comunicazione a reti televisive unificate.

Con il cambio delle abitudini dei consumatori, anche il digital marketing degli hotel ha dovuto adattarsi, cercando potenziali clienti in luoghi digitali che non esistevano nemmeno. Il problema è che per molto tempo le bacheche degli utenti erano considerati alla stregua di uno spazio pubblicitario, in cui tutti i brand dai più disparati settori riversavano le proprie offerte commerciali fra i post di amici e familiari.

leggi l’articolo completo…

Come cambiano le ricerche online: Google svela il nuovo marketing funnel

leggi l’articolo completo...Sogno, pianificazione, prenotazione, esperienza: una volta sembrava che la prenotazione di un viaggio fosse piuttosto lineare, ora invece ci troviamo di fronte a curve, volute, scale, saliscendi, tornelli e repentini cambi di rotta.

Lo spiega Google nel suo ultimo studio How intent is redefining the marketing funnel, che dimostra come il tragitto degli utenti online sia sempre più imprevedibile e irregolare.

leggi l’articolo completo…