Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Wednesday 28 June 2017

Turismo ecosostenibile: Booking e Airbnb svelano gli ultimi trend di settore

leggi l’articolo completo...Lavoriamo con gli hotel da più di dieci anni, ma raramente vediamo strutture che si impegnano davvero per proporsi come hotel ecosostenibili.

Un vero peccato, perché le stime dicono che nel prossimo futuro i viaggiatori saranno sempre più interessati a soggiornare in questo tipo di strutture. In occasione della Giornata Mondiale della Terra, Booking.com e Airbnb hanno pubblicato due studi che mettono in evidenza questo trend.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor Rentals fa come Airbnb: i proprietari di case vacanza possono recensire gli ospiti

Recensioni proprietari tripadvisor rentalsAirbnb fa scuola: TripAdvisor Rentals, che riunisce le piattaforme per l’affitto di case vacanza private di TripAdvisor, permetterà ai proprietari di recensire gli ospiti proprio come accade sul colosso di Brian Chesky.

Qualcuno ha parlato di “rivoluzione”, altri di “apertura” verso un modo più equo di gestire la reputazione da parte del Gufo. Ma frenate l’entusiasmo: siamo molto lontani da una realtà in cui un albergatore potrà dare un’opinione libera su un ospite dell’hotel!

leggi l’articolo completo…

Airbnb acquista Luxury Retreats e si apre al lusso

Dopo l’accordo con la catena di hotel di prestigio Chateaux & Hotels, Airbnb fa una nuova mossa nel modo del lusso e acquisisce Luxury Retreats, una piattaforma per l’affitto di case di lusso con sede a Montreal, in Canada.

Una mossa che dimostra come Airbnb stia pianificando un’apertura decisa verso un mercato che fino ad oggi sembrava appannaggio dei soli hotel di lusso.

leggi l’articolo completo…

STR Global mette a confronto ADR e occupazione di Airbnb e hotel

STR Global offre un’interessante fotografia del mercato turistico globale, mettendo a confronto la tariffa media giornaliera e i tassi occupazionali di Airbnb con quelli di strutture alberghiere in 13 mercati globali tra il 2013 e oggi.

È la prima volta che i dati proprietari di Airbnb sono messi a disposizione per un’analisi di questo tipo.

leggi l’articolo completo…

Airbnb sigla un accordo con il gruppo Chateaux & Hotels: che cosa cambia per gli hotel?

Quando abbiamo intervistato Airbnb ad ottobre, abbiamo chiesto al suo portavoce se l’azienda non avesse in mente qualcosa per fare un accordo con le strutture alberghiere. Ci rispose che Airbnb è una piattaforma aperta e che qualunque professionista che abbracciasse la filosofia del portale sarebbe stato ben accetto, ma che di accordi non ce n’erano in previsione.

Qualcosa invece è cambiato, perché qualche giorno fa Airbnb ha siglato uno storico accordo con la catena alberghiera Chateaux & Hotels Collection e tra poco le 500 proprietà alberghiere compariranno su Airbnb.

leggi l’articolo completo…

Airbnb: il 49% dei viaggiatori disposti a sostituire un hotel per un alloggio privato

Chi ha paura di Airbnb non sarà certo contento dei risultati di uno studio pubblicato dalla Morgan Stanley, che suggerisce una forte crescita del sito di alloggi privati a scapito degli hotel (soprattutto indipendenti).

Nell’ultimo anno Airbnb ha aumentato il suo giro d’affari del 12% e sempre più persone sono disposte a lasciare da parte i tradizionali hotel per le sue soluzioni. Le OTA dal canto loro sembrano invece godere di ottima salute.

leggi l’articolo completo…

Intervista ad Airbnb: tutte le domande che non avete mai osato fare

Airbnb è stato senza ombra di dubbio il fenomeno caldo di questo 2016. Adorato dai viaggiatori, osteggiato dagli hotel e da molte istituzioni, osannato dagli esperti di marketing per le sue pubblicità sfacciate. Se escludiamo TripAdvisor e le OTA, poche altre aziende hanno suscitato tanto interesse e discussione nel mondo turistico.

Per dare una risposta alle mille domande che tutti morivamo dalla voglia di chiedergli, abbiamo dato la caccia al colosso degli affitti privati. Airbnb non si è tirato indietro e siamo riusciti a strappargli una succosa intervista che pubblichiamo oggi in esclusiva su Booking Blog. Siete curiosi?

leggi l’articolo completo…

Chi sono i viaggiatori che scelgono Airbnb?

Un sondaggio appena condotto su 1000 viaggiatori che hanno utilizzato Airbnb per le vacanze, ci dice che l’89% di loro è rimasto soddisfatto e che il 91% sarebbe disposto a raccomandarlo a un amico.

Al di là delle tante polemiche sollevate contro la piattaforma per case vacanze, sono davvero tante le persone che fanno uso regolarmente di Airbnb. Ma chi sono coloro che lo preferiscono rispetto a un hotel? E perché questa scelta? La Ryerson University di Toronto, in Canada, analizza le motivazioni che rendono Airbnb così attraente per certe fasce di viaggiatori.

leggi l’articolo completo…

Braccio di ferro fra Airbnb e New York: scoppia la lotta agli affitti brevi e irregolari

Perché la gente si aspetta che i cambiamenti si adattino alle vecchie leggi? Piuttosto ci vorrebbero delle nuove leggi per regolare i cambiamenti. Almeno questo è quello che vorrebbe Airbnb, secondo cui le vecchie leggi di molte città non fanno che danneggiare la sharing economy e i nuovi bisogni della popolazione mondiale.

New York infatti è sul piede di guerra contro Airbnb: a breve la metropoli potrebbe varare una legge che renderà illegale pubblicizzare online annunci per periodi inferiori ai 30 giorni, come sta accadendo in altre città statunitensi. Un colpo che potrebbe decretare la scomparsa di Airbnb e di altri siti simili da New York.

leggi l’articolo completo…

Hotel di successo: 4 strumenti per vincere il confronto con Airbnb (senza fare alcuno sforzo)

leggi l’articolo completo...Dicono che Airbnb è forte, che è conveniente, che è facile da usare e che dà al tuo viaggio un tocco in più. Ma l’hotel è tutta un’altra cosa. L’hotel ha il potere di coccolare, di viziare, di arricchire l’esperienza di un viaggiatore come mai nessun appartamento privato potrà fare.

Uno studio pubblicato da Pwc ci spiega perché un utente preferisce prenotare un hotel piuttosto che la casa di qualcun altro e ci mostra su cosa puntare per distinguersi da tutti gli altri e vincere la sfida della sharing economy.

leggi l’articolo completo…

Hotel vs. Airbnb: gli affitti privati danneggiano davvero il settore alberghiero?

leggi l’articolo completo...Airbnb ha danneggiato gravemente il business degli hotel: questo è quello che si vocifera nella hall degli alberghi di tutto il mondo. Ma è davvero questa la verità?

STR Global pubblica uno studio che svela l’impatto di Airbnb sul business alberghiero. L’analisi omnicomprensiva condotta su Manhattan rileva però che non ci sono prove che Airbnb abbia danneggiato il mercato, per lo meno nella Grande Mela.

leggi l’articolo completo…

Firenze firma un accordo con Airbnb: tassa di soggiorno e regole più chiare per chi affitta casa

leggi l’articolo completo...Airbnb sigla uno storico accordo con il Comune di Firenze per la raccolta della tassa di soggiorno e la lotta all’illegalità.

Molti hotel si lamentano per la mancanza di regole all’interno di Airbnb e vedono – spesso a ragione – una minaccia per il loro business in questo nuovo portale. Ma il mercato sta evolvendo e non saranno le critiche del settore Ospitalità a frenare i tanti turisti che oggi scelgono gli alloggi alternativi.

leggi l’articolo completo…

Airbnb sotto accusa: in America il 40% delle revenue generate da attività illegali

leggi l’articolo completo...Airbnb non trova pace. Quelle che sembravano solo accuse lanciate dai detrattori per screditare la sua immagine, oggi trovano un’amara conferma nelle pagine di un report appena pubblicato. 

Secondo l’analisi – effettuata dalla Penn University per conto della American Hotel & Lodging Association (AH&LA). – una grossa fetta dei guadagni di Airbnb in USA proviene infatti da host che operano come strutture alberghiere illegali. Proprietari immobiliari che hanno fatto dell’affitto a breve termine un’attività da 365 giorni l’anno senza alcuna forma di regolamentazione.

leggi l’articolo completo…

Sharing economy: i siti di case vacanza proliferano a livello globale [INFOGRAFICA]

leggi l’articolo completo...Airbnb è solo la punta dell’iceberg di un trend di più larga scala. Sono sempre di più i siti online dedicati all’affitto di case vacanza a livello globale, sia in Europa che in America e in Asia.

Soggiornare in un’abitazione privata piuttosto che in un hotel sembra essere più di una semplice tendenza stagionale.

leggi l’articolo completo…