Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Monday 24 September 2018

Travel Feed: TripAdvisor e la svolta social

leggi l’articolo completo...Non solo gli hotel si sono stufati delle recensioni sospette, ma anche TripAdvisor stesso è alla ricerca di un’alternativa che offra opinioni più qualificate. Come abbiamo scritto la settimana scorsa, l’anonimato delle recensioni (e la facilità con cui possono essere falsificate) danneggia sia le strutture sia TripAdvisor, che perde di autorità di fronte agli occhi di un pubblico sempre più abituato alle opinioni di influencer e riviste di settore.
leggi l’articolo completo…

Sentenza storica: il tribunale italiano condanna azienda che vende recensioni false su TripAdvisor

leggi l’articolo completo...Vendeva pacchetti di recensioni false agli albergatori e ora è finito in manette. È accaduto alla società PromoSalento, il cui proprietario è stato condannato dal Tribunale di Lecce a 9 anni di carcere e 8 mila euro da pagare come risarcimento spese e danni.

Finalmente, per la prima volta in assoluto, la creazione di recensioni false online sotto falsa identità viene condannata dalla legge.
leggi l’articolo completo…

Airbnb alla conquista del settore Business

leggi l’articolo completo...E se vi dicessero che le esperienze di viaggio sono il nuovo premio aziendale, più della volgare moneta? Siamo certi che i nostri lettori preferirebbero un bel bonus a tre zeri, ma Airbnb è convinta che questo sia il futuro dei benefit aziendali.

Partendo da questo concetto, il colosso americano da 31 miliardi di dollari sta espandendo la sua offerta di attività destinate al settore business, chiamata Airbnb for Work. L’intenzione di Airbnb è quello di intercettare un mercato vastissimo composto da chi non viaggia per piacere ma non disdegna essere coccolato un po’.
leggi l’articolo completo…

Google Signals: segui il percorso dei tuoi clienti su tutti i dispositivi

leggi l’articolo completo...Con l’avvento degli smartphone e dei tablet, seguire il percorso d’acquisto degli utenti è diventato molto più complesso, con i potenziali clienti che saltano fra dispositivi e piattaforme diverse senza soluzione di continuità prima di prenotare.

Per questo motivo, misurare i risultati delle proprie campagne promozionali con esattezza scientifica è stato per molto tempo ai limiti del proibitivo, ma Google Signals sembra voler riportare un po’ di ordine e chiarezza.
leggi l’articolo completo…

Ricerca Google: ecco come spingere all’acquisto il viaggiatore indeciso

leggi l’articolo completo...Ai viaggiatori non piacciono le brutte sorprese, ecco perché di solito impiegano tanto tempo per decidere se, come e dove prenotare. Prima di partire, cercano conferme e rassicurazioni.

Anche l’hotel può e deve diventare un punto di riferimento per gli utenti, perché sciogliere i dubbi può essere cruciale per guadagnare prenotazioni in più.

leggi l’articolo completo…

Google lancia le campagne Promoted Hotels

leggi l’articolo completo...Sembra che a casa Google ogni settimana ci sia sempre qualcosa di nuovo per gli hotel che bolle in pentola. Pochi giorni fa Google ha infatti dichiarato che sta testando le nuove campagne a pagamento Promoted Hotels.

Con queste campagne, potrete far comparire il vostro hotel in cima ai risultati delle  mappe di Google.

leggi l’articolo completo…

Global Travel Trends: dove e come prenotano i viaggiatori nel mondo?

leggi l’articolo completo...Restare aggiornati sugli ultimi trend di viaggio è un imperativo per chi si occupa di ospitalità, perché questi possono aiutarvi a strutturare migliori strategie di vendita e di marketing nel lungo periodo.

Vediamo che cosa è successo dall’America all’Africa negli ultimi mesi.

leggi l’articolo completo…

Google testa Price Insights nei risultati di ricerca

leggi l’articolo completo...Google sta testando in questi giorni una nuova feature nei risultati di ricerca per gli hotel chiamata “Price Insights” che mostra all’utente se sta facendo un buon affare o meno per quella specifica struttura in quelle specifiche date.

Quando un utente sta guardando i risultati di un hotel, Google potrebbe mostrargli un box che afferma che “questo hotel costa più di altri nelle vicinanze”,  offrendo un pulsante per comparare i prezzi con altri hotel presenti su Google nella stessa destinazione.
leggi l’articolo completo…

Maggiore trasparenza su Airbnb: lo chiede l’Europa

leggi l’articolo completo...Gli hotel hanno da sempre gli occhi puntati su Airbnb e su quello che rappresentano nel settore dell’ospitalità, ma ora anche l’Unione Europea inizia a drizzare le antenne.

La Commissione Europea ha infatti avvertito la compagnia di Home Sharing che i suoi termini e condizioni sono in pieno contrasto con la normativa europa a tutela dei consumatori, specialmente per quanto riguarda i prezzi.
leggi l’articolo completo…

7 novità di Google Advertising per raggiungere gli utenti in modo più efficace

leggi l’articolo completo...Il 10 luglio Google ha tenuto il suo attesissimo Google Marketing Keynote, per annunciare tutte le novità in tema di advertising.

Ci sono almeno 7 novità che dovrebbero interessare agli albergatori e che secondo Google porteranno il vostro marketing “to the next level”.
leggi l’articolo completo…

OTA sotto accusa in UK: pratiche di vendita scorrette e fuorvianti?

leggi l’articolo completo...“Ultima camera rimasta, affrettati!” Questo sarà anche un sistema vecchio e iperinflazionato per spingere alla prenotazione, ma fino ad oggi, ha sempre funzionato.

Peccato che secondo la Competition and Markets Authority, ossia l’Autorità Garante della Concorrenza e dei Mercati in Inghilterra, questo non sia legittimo.

L’Inghilterra per adesso non ha messo al bando le clausole di rate parity, ma sta investigando a fondo su tutte le pratiche di vendita dei portali.
leggi l’articolo completo…

Arriva Instagram TV: ecco come usarla per il tuo hotel

leggi l’articolo completo...Anche Instagram fa spazio ai video in formato lungo con la nuova applicazione Instagram TV (IGTV). Segno dei tempi che corrono e di una realtà in cui i social network sgomitano sempre di più per farsi spazio in ambito video.

Instagram TV apre nuove possibilità anche all’hotel e al territorio che lo circonda.
leggi l’articolo completo…

Amazon lancia Alexa per gli hotel

leggi l’articolo completo...Amazon non è ancora entrata nel mercato della distribuzione alberghiera, ma è di sicuro pronta a farlo nelle camere degli hotel con Alexa for Hospitality, il nuovo programma progettato per portare la sua tecnologia di assistenza vocale a tutte le strutture ricettive che ne faranno richiesta, dalle catene alberghiere internazionali fino alle case vacanza.

Gli ospiti potranno chiedere ad Alexa informazioni sull’hotel, dagli orari di check out alla posizione esatta della sala colazioni. I clienti potranno anche richiedere il servizio in camera oppure contattare il concierge, la reception, il servizio di pulizia o la spa parlando direttamente con Alexa.
leggi l’articolo completo…

Amazon e il futuro delle prenotazioni online

leggi l’articolo completo...Nell’industria del travel si parla spesso di “disruption”, spesso identificandola in una nuova tecnologia che cambierà totalmente l’esperienza di ricerca, prenotazione e soggiorno per i viaggiatori e, di conseguenza, per gli hotel.

Eppure l’attenzione potremmo rivolgerla non solo alla tecnologia, ma ai leader nella vendita di prodotti e servizi in altri mercati, aziende multinazionali con i mezzi economici e tecnologici per entrare nel settore travel come protagonisti. Una ricerca di OAG ci mostra come già oggi molti viaggiatori sarebbero disposti a prenotare su piattaforme come Amazon e Facebook se fosse offerta loro la possibilità.

leggi l’articolo completo…