Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Sunday 22 July 2018

Maggiore trasparenza su Airbnb: lo chiede l’Europa

leggi l’articolo completo...Gli hotel hanno da sempre gli occhi puntati su Airbnb e su quello che rappresentano nel settore dell’ospitalità, ma ora anche l’Unione Europea inizia a drizzare le antenne.

La Commissione Europea ha infatti avvertito la compagnia di Home Sharing che i suoi termini e condizioni sono in pieno contrasto con la normativa europa a tutela dei consumatori, specialmente per quanto riguarda i prezzi.
leggi l’articolo completo…

7 novità di Google Advertising per raggiungere gli utenti in modo più efficace

leggi l’articolo completo...Il 10 luglio Google ha tenuto il suo attesissimo Google Marketing Keynote, per annunciare tutte le novità in tema di advertising.

Ci sono almeno 7 novità che dovrebbero interessare agli albergatori e che secondo Google porteranno il vostro marketing “to the next level”.
leggi l’articolo completo…

OTA sotto accusa in UK: pratiche di vendita scorrette e fuorvianti?

leggi l’articolo completo...“Ultima camera rimasta, affrettati!” Questo sarà anche un sistema vecchio e iperinflazionato per spingere alla prenotazione, ma fino ad oggi, ha sempre funzionato.

Peccato che secondo la Competition and Markets Authority, ossia l’Autorità Garante della Concorrenza e dei Mercati in Inghilterra, questo non sia legittimo.

L’Inghilterra per adesso non ha messo al bando le clausole di rate parity, ma sta investigando a fondo su tutte le pratiche di vendita dei portali.
leggi l’articolo completo…

Arriva Instagram TV: ecco come usarla per il tuo hotel

leggi l’articolo completo...Anche Instagram fa spazio ai video in formato lungo con la nuova applicazione Instagram TV (IGTV). Segno dei tempi che corrono e di una realtà in cui i social network sgomitano sempre di più per farsi spazio in ambito video.

Instagram TV apre nuove possibilità anche all’hotel e al territorio che lo circonda.
leggi l’articolo completo…

Amazon lancia Alexa per gli hotel

leggi l’articolo completo...Amazon non è ancora entrata nel mercato della distribuzione alberghiera, ma è di sicuro pronta a farlo nelle camere degli hotel con Alexa for Hospitality, il nuovo programma progettato per portare la sua tecnologia di assistenza vocale a tutte le strutture ricettive che ne faranno richiesta, dalle catene alberghiere internazionali fino alle case vacanza.

Gli ospiti potranno chiedere ad Alexa informazioni sull’hotel, dagli orari di check out alla posizione esatta della sala colazioni. I clienti potranno anche richiedere il servizio in camera oppure contattare il concierge, la reception, il servizio di pulizia o la spa parlando direttamente con Alexa.
leggi l’articolo completo…

Amazon e il futuro delle prenotazioni online

leggi l’articolo completo...Nell’industria del travel si parla spesso di “disruption”, spesso identificandola in una nuova tecnologia che cambierà totalmente l’esperienza di ricerca, prenotazione e soggiorno per i viaggiatori e, di conseguenza, per gli hotel.

Eppure l’attenzione potremmo rivolgerla non solo alla tecnologia, ma ai leader nella vendita di prodotti e servizi in altri mercati, aziende multinazionali con i mezzi economici e tecnologici per entrare nel settore travel come protagonisti. Una ricerca di OAG ci mostra come già oggi molti viaggiatori sarebbero disposti a prenotare su piattaforme come Amazon e Facebook se fosse offerta loro la possibilità.

leggi l’articolo completo…

Come funziona l’algoritmo di Instagram?

leggi l’articolo completo...Tutti quelli che lavorano nei social media hanno sentito dire – o hanno detto – la frase “è colpa dell’algoritmo!” per giustificare i risultati non proprio esaltanti di una campagna organica. L’algoritmo che gestisce la rilevanza dei contenuti nelle bacheche degli utenti è spesso fonte di frustrazione per gli operatori del settore, spesso perché ammantato da assoluto mistero.

Se l’algoritmo di Facebook, per quanto tuttora segreto, è stato più volte sommariamente descritto da parte dell’azienda di Zuckerberg, quello di Instagram è stato per molto tempo un enorme punto interrogativo. Almeno fino a oggi.
leggi l’articolo completo…

I trend dell’Estate secondo trivago

leggi l’articolo completo...L’estate è alle porte e i tuoi futuri ospiti stanno già pregustando le proprie meritate vacanze dopo un anno di lavoro. Eppure i viaggiatori di oggi non sono gli stessi anche di un paio di anni fa: sono cambiate le mete più ambite, così come i prezzi medi.

Per questo trivago ha deciso di analizzare le tendenze di viaggio per questa estate sia nel mercato interno e straniero, per vedere da dove arrivano i tuoi futuri ospiti e quanto sono intenzionati a spendere rispetto all’anno precedente.
leggi l’articolo completo…

I millennial americani spendono e spenderanno di più in viaggi

leggi l’articolo completo...Viene facile trascurare i Millennial nelle proprie strategie, perché sono sempre stati una generazione con poche possibilità economiche e tante pretese. Ma ora le cose stanno cambiando, almeno negli Stati Uniti, con i Millennial che premono il piede sull’acceleratore delle vacanze.

Secondo la ricerca Travelport U.S. Vacation Survey, un terzo degli americani (38%) è più probabile che viaggi quest’estate rispetto all’anno precedente.
leggi l’articolo completo…

Google Hotel Ads: una novità per differenziarsi dalle OTA

leggi l’articolo completo...Google Hotel Ads si sta dimostrando uno dei servizi preferiti dai nostri clienti, perché la visibilità garantita dalla piattaforma ha pochi eguali online. Se dobbiamo proprio muovere una critica alla piattaforma, probabilmente uno dei suoi difetti più visibili è l’impossibilità di settare il numero di ospiti desiderati durante la fase di ricerca.

Dai risultati di ricerca per brand, è possibile cercare solo camere per due persone che, per quanto le più comuni, non coprono l’inventario di praticamente nessun hotel. Per chi lavora molto con il segmento business – dove le singole sono la norma – e con le famiglie, si tratta di un limite davvero notevole alla visibilità delle proprie tariffe migliori.
leggi l’articolo completo…

ETTSA: le prenotazioni dirette costano quanto quelle indirette. Ma è davvero così?

leggi l’articolo completo...I costi sostenuti per spostare le prenotazioni sul canale diretto sono marginali o addirittura negativi in termini di revenue per l’hotel.” Questo è quello che sostiene la ETTSA in unno studio appena pubblicato. Un’affermazione forte ma soprattutto molto discutibile.

La European Technology and Travel Services Association (l’associazione degli intermediari) si fa forte di uno studio commissionato a un gruppo di economisti specializzati nel settore, ma la nostra esperienza ci mostra che le prenotazioni dirette nella maggior parte dei casi sono meno costose di quelle indirette.

leggi l’articolo completo…

Ecco i nuovi strumenti di Instagram per le imprese

leggi l’articolo completo...Instagram sarà nato come una piattaforma per condividere i propri migliori scatti, ma negli ultimi due anni moltissime imprese hanno capito le potenzialità di marketing di una piattaforma così visiva e con un pubblico così fidelizzato.

Oggi oltre 200 milioni di utenti attivi ogni giorno visitano un profilo aziendale per connettersi e comunicare con le aziende che amano, compresi gli hotel.

Per questo Instagram ha deciso di migliorare i propri tool a disposizione delle imprese, così da rendersi ancora più centrale in ogni strategia di marketing e comunicazione degna di questo nome.

leggi l’articolo completo…

I clienti passano sempre più spesso da TripAdvisor

leggi l’articolo completo...Nonostante non ci piaccia ammetterlo, sappiamo quanto TripAdvisor rimanga uno dei punti saldi nel percorso d’acquisto di moltissimi viaggiatori. Quello che non sappiamo è quanti siano, questi viaggiatori, e i numeri sono indubbiamente impressionati.

Uno studio condotto da comScore intitolato “Path to Purchase” ha analizzato 12 dei maggiori mercati al mondo e ne ha analizzato l’attività su più di 325 siti di prenotazione, notando un dato piuttosto interessante: TripAdvisor raggiunge il 60% di tutti i viaggiatori che hanno ricercato e poi prenotato una vacanza online nel secondo e terzo trimestre del 2017.
leggi l’articolo completo…

I trend del 2018 per un viaggio davvero eco-sostenibile

I trend del 2018 per un viaggio davvero eco-sostenibilePer celebrare l’Earth Day del 22 aprile, Booking.com ha pubblicato il suo ultimo report sul viaggio sostenibile, in cui analizza i trend del travel fra i viaggiatori più attenti all’ambiente.

La ricerca è stata commissionata da Booking.com e condotta indipendentemente su un campione di adulti che hanno effettuato un viaggio o ne hanno pianificato uno negli ultimi dodici mesi. Il sondaggio ha raccolto le risposte di 12.134 utenti sparsi su 12 mercati diversi, compresa l’Italia.
leggi l’articolo completo…