Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Monday 17 June 2019

Organizzare una vacanza è stressante: parola di Millennial

leggi l’articolo completo...

Cosa c’è di più bello che organizzare le tanto agognate vacanze dopo un anno di lavoro? Nulla, penserete voi (e noi).

Eppure non è affatto così, almeno per una generazione di viaggiatori: una ricerca di Hotels.com, riportata da eHotelier, rivela come questa esperienza sia faticosa per i Millennials statunitensi. leggi l’articolo completo…

[BTO 2019] Fine delle vendite online? La parola a Simple Booking

leggi l'articolo completoOnline e offline da anni corrono su due strade parallele nel travel, due strade che spesso si intersecano, ma altre no.

Pietro Alecce, Revenue e Account Manager di Simple Booking, alla BTO 2019 affronta proprio il gravoso tema del rapporto tra prenotazioni online e richieste offline nell’hospitality. Dalla domanda fondamentale che si pone Pietro – Basta vendite online? –  si articola un avvincente speech tessuto sulla necessità di comunicazione che ogni hotel ha.

E’ vero che Google la fa da padrone nell’ambito delle vendite online, spostando l’ago della bilancia sulla visibilità a pagamento (l’advertising).

leggi l’articolo completo…

[BTO 2019] SEO per hotel: to do list per il 2019

leggi l'articolo completoL’ottimizzazione SEO non è una scienza esatta, come sapete. Le best practice raccomandano certosina attenzione nella ricerca e nell’inserimento delle keyword più performanti nel vostro settore.

Ma title, description e strategie di link building valgono oggi come allora?

Sicuramente una certa importanza la conservano, ma la SEO nel travel oggi si fa anche in altro modo, con strategie e tool innovativi.

Marco Volpe e Luca Bove si incontrano per parlarne, allo speech di oggi alla BTO 2019, proponendo alternative e consigli agli albergatori italiani.

leggi l’articolo completo…

Il viaggiatore cinese ama il lusso europeo

leggi l’articolo completo...

La Cina accorcia sempre di più le distanze dall’Europa. Non stiamo parlando di uno spostamento di continenti, ovviamente, ma di scelte di consumo e di viaggio.

Avevamo già parlato di un lieve rallentamento del mercato cinese, ma i numeri sono comunque notevoli.

leggi l’articolo completo…

Nel 2019 torna la BTO: gli speech firmati Booking Blog da non perdere

leggi l’articolo completo...

Il 2019 è l’anno del rilancio di BTO – Buy Tourism Online: dopo l’assenza del 2018, l’evento fiorentino dedicato al mondo del turismo e ai professionisti dell’hospitality si rinnova con la smart edition BTO11.

La convention cambia sede – la più raccolta Stazione Leopolda al posto della Fortezza da Basso – e data – marzo al posto di novembre – ma promette, al solito, approfondimenti e interventi di qualità sulle ultime tendenze del settore. Le tematiche affrontate dalla smart edition saranno quattro: Hospitality, Food&Wine Tourism, Destination e Digital Strategy.

leggi l’articolo completo…

Le tendenze del Business Travel per il 2019

leggi l’articolo completo...

Sempre più imprenditori, liberi professionisti o impiegati viaggiano per questioni di lavoro.

Spesso, come abbiamo visto in un recente articolo, i viaggi business si trasformano in bleisure, una proficua unione di impegni lavorativi e divertimento nella destinazione scelta.

leggi l’articolo completo…

Come cambiano le abitudini del viaggiatore digitale

leggi l’articolo completo...

Il mercato digitale gioca un ruolo sempre più importante nel percorso di acquisto di un viaggio.

Secondo un recente studio, presentato da Alex Dichter della McKinsey al Google Travel Executive Forum in California, esistono tre ragioni per le quali il viaggiatore digitale sta cambiando le proprie abitudini e tre modi con i quali i marketer possono tenere il passo.

leggi l’articolo completo…

Le prenotazioni dirette guadagnano terreno sulle OTA

leggi l’articolo completo...

A livello globale, l’egemonia delle OTA ha fagocitato, per anni, percentuali importanti di prenotazioni dirette a scapito dei booking engine degli hotel.

La battaglia per la disintermediazione, che abbiamo sempre sostenuto con convinzione, non sembrava portare i risultati sperati.

Del resto, con gli enormi investimenti in visibilità dei portali e la posizione di dominanza di partnership tra giganti, non pensavate di poter competere alla pari.
leggi l’articolo completo…

La Cina dei consumi sta rallentando?

leggi l’articolo completo...La Cina raccontata negli ultimi anni è sempre stata dipinta come un gigante mai sazio, la cui incredibile crescita del PIL si traduceva in un aumento dei consumi impressionante e a prima vista inarrestabile. Non è un caso che l’Europa dell’ospitalità abbia rivolto lo sguardo verso Oriente nella ricerca di nuovi mercati da aggredire. E non a torto.

Ma il gigante inizia a non sentire più i morsi della fame, tanto che la crescita dei consumi sta rallentando considerevolmente, anche durante i saldi per il Nuovo Anno lunare cinese, un momento che potremmo equiparare come importanza commerciale alle festività natalizie occidentali.
leggi l’articolo completo…

Assistenti vocali in hotel: il futuro sta tutto nella voce

leggi l’articolo completo...Gli smart speaker come Alexa e Google Home potrebbero essere la “next big thing” per l’ospitalità e non solo.

Questi strumenti hanno tutte le carte in regola per diventare i nostri compagni abituali proprio come gli smartphone. In tema di viaggi, potrebbero trasformare il modo in cui prenotiamo un hotel e cambiare la nostra percezione del soggiorno e del servizio. Ma forse questa è solo la punta dell’iceberg.

leggi l’articolo completo…

Niente al caso: il successo sui social si costruisce col lavoro

leggi l’articolo completo...
I social network sono sempre stati un po’ il far west del digital marketing, luoghi inesplorati e pieni di opportunità quanto di insidie che potrebbero costare (letteralmente) caro. Lo stesso vale per il settore hospitality, che tuttora fatica a gestire la propria presenza sui social in maniera efficace ed efficiente.

Basti vedere il sondaggio di Travel Market Report su cui si basa il report “Outlook on Social Media” ha scoperto che solo il 42% dei consulenti del settore travel ha un piano formale di social media marketing, così come il 43% dei manager o proprietari di agenzie di viaggio.

leggi l’articolo completo…

Airbnb 2019: un anno in bilico tra polemiche e novità

leggi l’articolo completo...Nel 2018 Airbnb si è affermato come nuovo colosso del turismo globale. Case private, esperienze e adesso anche hotel ne hanno fatto un punto di riferimento per i viaggiatori di tutto il mondo, al pari delle grandi OTA.

Dalla spinta in avanti verso il mondo dell’hotellerie alle nuove abitazioni smontabili che porteranno il suo marchio, ci chiediamo che cosa arriverà nel 2019. La sua ombra – gradita o sgradita che sia – è destinata ad allungarsi su tutto il settore in modo ancora difficile da decifrare.

leggi l’articolo completo…

5 consigli per un’ottima SEO nel 2019

leggi l’articolo completo...L’inverno è per molti hotel uno dei periodi più floridi per gli affari, grazie alla vendita di voucher, feste natalizie e di capodanno oltre, ovviamente, ai soggiorni durante tutte le festività. Per altri segnala invece un momento di meritato riposo dopo una primavera e un’estate di fuoco, in cui tirare un po’ il fiato e ricaricare le pile.

Qualsiasi sia il caso, è il momento di pensare a come aggiornare le proprie strategie SEO per farsi trovare preparati a un 2019 di fuoco, in cui molte delle pratiche più comuni hanno perso di smalto.

leggi l’articolo completo…

Expedia: nel 2018 è cresciuta la voglia di alloggi e mete alternative

leggi l’articolo completo...Con il boom di Airbnb e il mercato degli affitti brevi in fermento, negli ultimi anni c’è stata una notevole crescita di interesse da parte dei viaggiatori verso case vacanze e altri alloggi extra-alberghieri. Non solo: anche tra le destinazioni più cercate spiccano quelle secondarie.

Expedia conferma questo trend con il suo 2018 Year in Review report, un’analisi delle maggiori tendenze USA registrate negli ultimi 12 mesi.

leggi l’articolo completo…