Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Wednesday 19 December 2018

Hotel su TripAdvisor: i 6 fattori decisivi per avere una reputazione perfetta

leggi l’articolo completo...Da anni le strutture della catena Library Hotel Collection svettano in cima alle classifiche di TripAdvisor, conquistando premi e riconoscimenti.

La vice presidente del gruppo spiega i 6 fattori decisivi per ottenere una reputazione impeccabile sui maggiori siti di reputazione online.

leggi l’articolo completo…

5 consigli per un’ottima SEO nel 2019

leggi l’articolo completo...L’inverno è per molti hotel uno dei periodi più floridi per gli affari, grazie alla vendita di voucher, feste natalizie e di capodanno oltre, ovviamente, ai soggiorni durante tutte le festività. Per altri segnala invece un momento di meritato riposo dopo una primavera e un’estate di fuoco, in cui tirare un po’ il fiato e ricaricare le pile.

Qualsiasi sia il caso, è il momento di pensare a come aggiornare le proprie strategie SEO per farsi trovare preparati a un 2019 di fuoco, in cui molte delle pratiche più comuni hanno perso di smalto.

leggi l’articolo completo…

Perché è importante sapere da dove vengono le prenotazioni del tuo hotel

leggi l’articolo completo...Tracciare la provenienza delle prenotazioni dovrebbe essere un’attività scontata per chi gestisce un hotel, ma talvolta viene sottovalutata.

Per ottimizzare gli investimenti e capire come ragionano i viaggiatori, l’ideale è riuscire a sapere esattamente da dove viene ogni singola prenotazione e soprattutto tracciare anche quelle che di solito passano inosservate.

leggi l’articolo completo…

Expedia: nel 2018 è cresciuta la voglia di alloggi e mete alternative

leggi l’articolo completo...Con il boom di Airbnb e il mercato degli affitti brevi in fermento, negli ultimi anni c’è stata una notevole crescita di interesse da parte dei viaggiatori verso case vacanze e altri alloggi extra-alberghieri. Non solo: anche tra le destinazioni più cercate spiccano quelle secondarie.

Expedia conferma questo trend con il suo 2018 Year in Review report, un’analisi delle maggiori tendenze USA registrate negli ultimi 12 mesi.

leggi l’articolo completo…

Come trasformare il Ristorante dell’hotel in uno strumento di revenue, visibilità e posizionamento online

leggi l’articolo completo...Food is king, si potrebbe dire. Il cibo è il re di libri, TV, social e blog e proprio per questo il ristorante dell’hotel può diventare un ottimo strumento di visibilità, di revenue e di posizionamento.

Se ne avete uno, magari anche con una buona reputazione, è arrivato il momento di mettere a frutto tutte le sue potenzialità.

leggi l’articolo completo…

Travel trend: come far sentire meno solo chi viaggia da solo

leggi l’articolo completo...Faccio la valigia e me ne vado da solo. Tutti noi abbiamo sognato almeno una volta di lasciare a casa famiglia e lavoro e prenderci del tempo solo per noi senza dover rendere conto a nessuno. Ma a quanto pare quelli che mettono in pratica questo sogno sono sempre di più.

Come si prepara l’hotel ad accogliere questi clienti? Come metterli a loro agio?

leggi l’articolo completo…

Il lato oscuro dei Metasearch: quando l’hotel è più caro delle OTA e non lo sa

leggi l’articolo completo...TripAdvisor, Google, Trivago e tutti gli altri metasearch di viaggio hanno saputo conquistare una grossa fetta di viaggiatori e hanno offerto nuovi canali di visibilità e di vendita diretta anche agli hotel. Ma come tutte le cose hanno i loro lati negativi.

Oltre ai costi sempre più alti per restare competitivi, “visto che i consumatori sono sempre a caccia del prezzo più basso, è diventato un mezzo manipolabile dai player più scaltri per cercare di offrire sempre tariffe più basse”.

leggi l’articolo completo…

Quanto cambiano le abitudini di acquisto fra tipi diversi di hotel?

leggi l’articolo completo...Gli ospiti sono come fiocchi di neve; non ce n’è uno identico a un altro. Eppure, fuori dalle preferenze soggettive, è possibile individuare abitudini e comportamenti condivisi in ogni segmento alberghierio.

Uno studio di Sojern analizza le convergenze e le divergenze fra le varie tipologie di hotel per aiutare gli albergatori a comprendere quali sono gli ospiti giusti per le proprie esigenze (e viceversa).
leggi l’articolo completo…

Hotel copywriting: tutto quello che devi fare per emozionare i tuoi clienti

leggi l’articolo completo...Di siti di hotel ne vedo davvero tanti, anzi tantissimi. Ogni giorno mi chiedo come sia possibile che si leggano in giro ancora così tante frasi fatte come “cornice da sogno”, “oasi di pace” e “splendida vista”. Frasi e parole che dovrebbero finire nella lista nera di qualsiasi copywriter che si occupi di turismo, perché sviliscono nel modo peggiore la vostra struttura.

Le parole per descrivere un hotel dovrebbero essere scelte in modo diverso, con cura e precisione, altrimenti la sua immagine rischierà di essere solo un guscio vuoto uguale a quello di tutti gli altri.

leggi l’articolo completo…

Aprire un blog per l’hotel: 5 contenuti da cui prendere ispirazione

leggi l’articolo completo...Ci è capitato di veder inarcare qualche sopracciglio alla proposta di apertura di un blog per hotel, magari contestandoci l’idea di rispolverare un’idea così demodé.  La gente non legge più, passa il tempo sui social network, chi se lo filerà un blog di un hotel indipendente?

Eppure, nonostante tutto, i blog rimangono uno strumento straordinario per portare traffico qualificato sul sito ufficiale, specialmente quando gli articoli sono concentrati su argomenti pertinenti alla filosofia della struttura e alla destinazione.
leggi l’articolo completo…

6 trend di viaggio USA da tenere d’occhio

Senza categoria

leggi l’articolo completo...Nel nuovo studio The State of American Travel 2018, realizzato dall’azienda di data intelligence Morning Consult, emergono interessanti dati sull’ospitalità, la fidelizzazione ai brand e il modo in cui viaggiano le diverse fasce di popolazione americana.

Che tipo di vacanze sognano gli Americani? Dove preferiscono soggiornare? Quali fattori incidono sulla decisione d’acquisto?

leggi l’articolo completo…

Novità Google Maps: aggiunta una chat per scrivere all’hotel in tempo reale

Senza categoria

leggi l’articolo completo...Google sta trasformando le sue Mappe in uno strumento sempre più sofisticato al servizio del viaggiatore. Prima erano un semplice navigatore, adesso assomigliano più a una guida tascabile interattiva.

Google ha aggiunto alle Mappe anche una chat mobile per connettere direttamente gli utenti con le attività locali, così i viaggiatori potranno scrivere al vostro hotel in qualsiasi momento.

leggi l’articolo completo…

Pro e contro di TripAdvisor, il nuovo social network dei viaggi

leggi l’articolo completo...Il nuovo TripAdvisor è ufficialmente online in tutto il mondo. Da una parte restano le recensioni, le schede di hotel, ristoranti e attrazioni. Dall’altro il profilo degli utenti si è trasformato in una bacheca che in tutto e per tutto ricorda quella di Facebook, su cui condividere foto e recensioni e seguire altri utenti per ricevere consigli di viaggio.

È una rivoluzione per TripAdvisor, che per aumentare la sua visibilità a scapito dei tanti competitor non ha esitato a stravolgere la sua intera vocazione.

leggi l’articolo completo…

Hotel che non temono le OTA: le possibilità inesplorate del travel e come scovarle

leggi l’articolo completo...Ho un’amica vegana alle prese con l’organizzazione del suo matrimonio: sembra impossibile, ma sta sudando sette camicie per trovare un hotel, una villa o un ristorante dove le venga proposto un menu vegano. Tutti sono pronti a offrire un servizio eccellente a chi non ha esigenze particolari, e tutti gli altri?

Questo vale anche per molti viaggiatori. Nell’ospitalità c’è la sensazione latente che sul mercato non ci sia più spazio per crescere, che sia saturo e che ormai i grandi player del settore si siano mangiati tutte le fette di torta disponibili. Ma non è così.

leggi l’articolo completo…