Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
lunedì 26 settembre 2016

Come aumentare le revenue dell’hotel con i nuovi strumenti di Facebook

Abbiamo sempre detto che i social network non sono nati per vendere. Ma i tempi cambiano e anche Facebook sta diventando qualcosa di più di un semplice spazio dove condividere foto e commenti. Perché a quanto pare gli utenti si trovano così bene su Facebook, che sono felici anche di farci acquisti.

Le ultime novità annunciate da Zuckerberg danno all’hotel la possibilità di mostrare i prezzi delle camere e invitare i fan a prenotare.

leggi l’articolo completo…

Hotel che sognano in grande: le 4 regole di Richard Branson per avere successo

Su Booking Blog parliamo spesso delle novità di settore, offriamo consigli pratici per promuovere l’hotel sul web e, qualche volta, scriviamo per darvi l’ispirazione. Quella rara e straordinaria benzina che ogni tanto vi serve per alzare lo sguardo, innalzarvi sopra le quattro mura dell’albergo, e sognare in grande.

Ecco perché oggi voglio condividere con voi il pensiero di un grande imprenditore che da poco è entrato a gamba tesa anche nel settore dell’ospitalità: sto parlando di Richard Branson e della sua formula per il successo.

leggi l’articolo completo…

I day use hotel e la daycation: quando la vacanza di un giorno diventa lo standard

Tutti pensavano si trattasse solo di una moda passeggera, invece il soggiorno in hotel in formato day use, ossia solo per poche ore al giorno, è ormai la normalità.

Se prima prenotare un albergo a ore era quasi un tabù, oggi gli ospiti chiamano per richiederlo senza problemi. E non solo per le solite scappatelle amorose: molti ne approfittano come mini-vacanza da un giorno.

leggi l’articolo completo…

Novità Google My Business: come ottimizzare la scheda dell’hotel da oggi in poi

Un tempo, rivendicare la scheda di Google My Business (meglio conosciuta come Google Places), per l’hotel era fondamentale: la scheda infatti garantiva la possibilità di ottimizzare la propria presenza sulle mappe e di offrire ai potenziali clienti l’immagine migliore della struttura.

Ma alla luce di recenti cambiamenti, ci siamo resi conto che rivendicare e ottimizzare la scheda My Business non offre più queste garanzie. Anzi, molte informazioni vengono quasi ignorate da Google, e talvolta ne vengono fuori dei veri pasticci. Cosa può fare l’hotel per tornare ad essere padrone della sua immagine?

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni senza carta di credito a garanzia: un’arma per disintermediare

Accettare prenotazioni senza carta di credito a garanzia, a molti di voi sembrerà una scelta da pazzi. Eppure, questa può diventare un’ottima tecnica per disintermediare senza ricorrere ai soliti sconti.

Per spiegarvi come, abbiamo intervistato un direttore di hotel che utilizza regolarmente le prenotazioni senza carta di credito a garanzia. E che ne ha fatto una delle sue migliori armi di vendita.

leggi l’articolo completo…

Le 4 E: i nuovi pilastri del web marketing turistico

Experience, evangelism, exchange ed everyplace: queste sono le 4 E che, secondo ReviewPro, rimpiazzerebbero le cosiddette 4 P del marketing mix.

Un interessante punto di vista per riflettere sull’importanza di mettere al centro del web marketing turistico l’ospite piuttosto che l’hotel.

leggi l’articolo completo…

Novità Google: ecco i test sulle SERP e il nuovo servizio “Reviews from the web”

Fervono i lavori in casa Google per dare un nuovo volto sia alle SERP che alle schede delle attività locali.

Grande visibilità sarà data alle recensioni, sia quelle aggregate dei siti come TripAdvisor, sia quelle degli esperti.

leggi l’articolo completo…

Chi sono i viaggiatori che scelgono Airbnb?

Un sondaggio appena condotto su 1000 viaggiatori che hanno utilizzato Airbnb per le vacanze, ci dice che l’89% di loro è rimasto soddisfatto e che il 91% sarebbe disposto a raccomandarlo a un amico.

Al di là delle tante polemiche sollevate contro la piattaforma per case vacanze, sono davvero tante le persone che fanno uso regolarmente di Airbnb. Ma chi sono coloro che lo preferiscono rispetto a un hotel? E perché questa scelta? La Ryerson University di Toronto, in Canada, analizza le motivazioni che rendono Airbnb così attraente per certe fasce di viaggiatori.

leggi l’articolo completo…

Hotel su mobile: se vai troppo lento, Facebook ti penalizza

Per l’hotel, avere un sito mobile oggi è scontato. La nuova sfida è avere un sito mobile super veloce. Altrimenti si rischia di essere penalizzati non solo da Google, ma anche da Facebook.

Il colosso del web sta obbligando i propri inserzionisti a ottimizzare l’esperienza su smartphone, pena la perdita di visibilità.

leggi l’articolo completo…

Le maglie della Rate Parity si allargano anche in Australia

Il vento che soffia contro le clausole della rate parity nei contratti tra OTA e hotel non cenna a diminuire. Ogni giorno che passa, sembra preannunciare un cambiamento epocale da cui non si può tornare indietro.

Se prima la questione rate parity riguardava solo USA e Europa, adesso anche gli alberghi australiani rivendicano la loro piena indipendenza nelle questioni tariffarie. E sia Booking che Expedia stanno scendendo a patti per ammansire le autorità dell’antitrust.

leggi l’articolo completo…

Guide di viaggio: riducono le cancellazioni e fidelizzano i clienti

Una volta che la prenotazione è entrata, il gioco è fatto, penserà qualcuno di voi. Al contrario: il gioco è appena iniziato. Perché un conto è convincere un cliente a prenotare e un altro fare in modo che non cancelli, che faccia una buona vacanza e che torni a casa contento.

Sapete come fanno i grandi brand del turismo a tenersi stretti i clienti? Niente di mirabolante o super-tecnologico in realtà. Semplicemente dispensano informazioni e consigli di viaggio.

leggi l’articolo completo…

Perché gestire le critiche con un pizzico di umorismo fa bene all’immagine dell’hotel

Non c’è arma migliore di un po’ di sano umorismo per difendersi dalle accuse e dalle lamentele dei clienti. Un umorismo leggero e un ironico aiuta a lasciarsi alle spalle le critiche e magari a dare un’immagine simpatica e brillante della struttura.

Volete qualche esempio? Di recente mi sono capitate sott’occhio le storie di due addetti ai lavori nel turismo che hanno saputo gestire le lamentele dei clienti proprio grazie a un pizzico di sense of humor fuori dall’ordinario.

leggi l’articolo completo…

4 regole d’oro per rivoluzionare il livello del servizio in hotel

Tutti gli albergatori sognano di vedere il proprio hotel nella top 10 di TripAdvisor. Di non avere più brutte recensioni a cui rispondere, e non dover affrontare mai più clienti arrabbiati.

Questo sogno spesso è molto più vicino di quanto pensiate, perché nella maggior parte dei casi, il solo e unico modo per renderlo reale è curare il livello del servizio offerto.

leggi l’articolo completo…

Come tenersi sempre aggiornati sul web marketing turistico (in meno di 30 minuti al giorno)

Tenersi informati sulle ultime novità del web marketing turistico resta un imperativo imprescindibile per ogni albergatore.

Novità e tendenze online aiutano a rimanere al passo con i tempi e, soprattutto, con i clienti. Ma come riuscirci quando c’è poco tempo a disposizione? Vi diamo qualche dritta per essere sempre aggiornati impiegando non più di 30 minuti al giorno.

leggi l’articolo completo…