Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
mercoledì 16 aprile 2014

TripAdvisor: le recensioni false continuano a far discutere (anche alla radio!)

leggi l’articolo completo...TripAdvisor dice di avere solo 4 dipendenti in Italia, il fatturato non si può sapere e quanto ai filtri non si sa…”. Così parla Giovanni Minoli, il giornalista di Radio 24 durante la sua trasmissione Mix 24 del mattino, che per ben due giorni ha dedicato uno spazio a TripAdvisor e alla sempre più numerose lamentele di ristoratori e albergatori.

Una discussione a tratti dai toni accesi con testimonianze vererecensioni false postate magicamente durante la diretta del programma: il tutto per ribadire che sì, TripAdvisor è ormai uno strumento imprescindibile in ambito travel, ma che c’è un problema destinato inevitabilmente a crescere: quello delle recensioni false e il loro anonimato.

leggi l’articolo completo…

Google HPA: che cosa si nasconde dietro alle mosse di Google nel Turismo?

leggi l’articolo completo...Ormai sul web non si parla d’altro: Google continua la sua scalata al mondo del travel online con il Google Hotel Finder e il programma HPA (Hotel Price Ads).

Molte sono le domande ancora aperte sulla nuova piattaforma di advertising: come funzionerà? Come aderire? Quali saranno i costi e, soprattutto, il ROI? Una cosa è certa: ci troviamo di fronte a un cambiamento che potrebbe mischiare molte carte sul tavolo del travel internazionale.

leggi l’articolo completo…

The London Story: Londra buca lo schermo con lo storytelling

leggi l’articolo completo...Agli esperti di marketing piace molto riempirsi la bocca di questa parola: “storytelling”, come se fosse la cosa più semplice e più naturale del mondo da fare per promuovere un hotel o una destinazione. Ma per adesso ne ho visti davvero pochi di esempi di storytelling efficace.

Finché non ho partecipato alla campagna The London Story: l’esempio a mio parere più calzante di ciò che significa fare storytelling per raccontare una destinazione.

leggi l’articolo completo…

Dalla Preistoria al Laboratorio per il Turismo Digitale

leggi l’articolo completo...Vi chiamo direttamente dalla preistoria” – Ha esordito così ieri Dario Franceschini, nuovo Ministro dei Beni e attività culturali e turismo, in diretta streaming con il Travelnext di Trento, di fronte a una platea di esperti del turismo e dell’ospitalità. Un’apertura ironica quanto amara, perché quando si parla di Turismo digitale in Italia non possiamo che pensare a un’arretratezza quasi preistorica.

È per scavalcare in poco tempo questa arretratezza che Franceschini ha firmato live dal suo ufficio di Roma il decreto che istituisce la nascita del nuovo “Laboratorio per il Turismo Digitale” (TDLAB), un nuovo organo preposto alla definizione a alla attualizzazione di una strategia digitale per il turismo italiano.

leggi l’articolo completo…

Rate Parity e non solo: come avere il pieno controllo del vostro hotel sul 100% dei canali

leggi l’articolo completo...Lavorando alla realizzazione del nuovo sito web per un hotel cliente ci siamo accorti che le foto che ci aveva fornito erano completamente diverse da quelle presenti su uno dei maggiori portali online. Mentre le nostre erano tutte poco attraenti e di scarsa qualità, quelle sul portale erano belle, luminose, invitanti.

Abbiamo chiamato il cliente e lui non ricordava nemmeno di quelle foto. Il fatto è che molti albergatori ignorano l’enorme quantità di portali, portalini e metamotori presenti sul web su cui è estremamente facile perdere il controllo del proprio prodotto. Non sto parlando solo del prezzo, ma anche dell’immagine stessa del brand!

leggi l’articolo completo…

Come tu mi vuoi: 3 must per hotel che vogliono lasciare il segno

leggi l’articolo completo...Il viaggiatore di oggi è costantemente connesso ed ogni step del suo itinerario è scandito da un’applicazione, un check-in, una condivisione. Anche e soprattutto in hotel.

Eppure l’hotel è forse ad oggi il luogo di viaggio che ancora è più reticente a sposare una vera e propria “filosofia digitale”. Vuoi per i costi, vuoi per la dimensione volutamente umana su cui si desidera improntare la propria ospitalità, sono molte le strutture che ancora stentano ad adottare un approccio evoluto che darebbe ai loro servizi una dimensione radicalmente all’avanguardia e farebbe felici i viaggiatori internazionali.

leggi l’articolo completo…

Hotel Real-time Marketing: della paura, della prontezza e della creatività

leggi l’articolo completo...Real-time is an attitude: develop a real-time mindset”, ovvero “Il tempo reale è un’attitudine. Sviluppate una mentalità del tempo reale”. Parole sante, quelle di David Meerman Scott, esperto statunitense conosciuto in tutto il mondo per i suoi best-seller sul Real-time Marketing & PR.

Una filosofia che ogni hotel deve abbracciare: perché il “qui e ora” è la dimensione reale dove potrete trovare i vostri clienti e scovare le opportunità promozionali più forti per farvi notare.

leggi l’articolo completo…

Quali sono le città più smart d’Italia? Ecco le fantastiche 4 del turismo digitale

leggi l’articolo completo...Se come destinazione Italia siamo ancora lontani dal grado di maturità digitale dimostrato dall’Australia, dall’Inghilterra o dalla Spagna, ci sono città Italiane a cui l’arretratezza (web) del resto del Paese inizia ad andare stretta.

Lo Smart Culture&Travel Report 2014 appena pubblicato da Between rivela che sono 4 le città che potrebbero fare da apripista per il processo di rivoluzione digitale di cui l’Italia ha tanto bisogno a livello turistico e culturale.

leggi l’articolo completo…

Upselling & Upgrading in hotel: non solo revenue

leggi l’articolo completo...Vendere di più, vendere meglio, disintermediare, ottimizzare, incrementare: oggi più che mai queste sono le parole chiave che ricorrono tra albergatori e revenue manager.

Tra le pratiche più conosciute per raggiungere questi obiettivi ci sono senz’altro l’upselling e l’upgrading, ovvero la nobile arte di riuscire a far spendere il cliente di più di quanto aveva preventivato. Peccato che siano ancora moltissimi gli hotel che non riescono a sfruttarla a dovere, senza considerare che fare questo tipo di azioni non fa solo bene alle revenue, ma anche alla reputazione dell’hotel e alla motivazione dei collaboratori.

leggi l’articolo completo…

Trend Turismo: tutti dicono “I love metasearch”

leggi l’articolo completo...Da TripAdvisor a Trivago, da Kayak a Google, l’ondata crescente di metamotori di ricerca hotel non si ferma: oggi è la volta di Gogobot.

Un trend che complica gli scenari distributivi ma che non può e non deve restare ignorato dall’hotel, chiamato a rivestire un ruolo attivo per evitare che il sistema avvantaggi solo le OTA.

leggi l’articolo completo…

SEO per hotel: come valutare se le vostre azioni sono efficaci?

leggi l’articolo completo...Dalle pagine di Booking Blog vi abbiamo parlato varie volte dell’acceso dibattito intorno alla SEO. È la chiave di volta, è moribondo, si sta riprendendo, ma no, muore di nuovo, di nuovo è la chiave di volta.

La SEO, vale la pena ricordarlo, è l’acronimo di Search Engine optimization, ma l’estensione del suo raggio di azione rende questa definizione ormai inadatta a rappresentarne i confini. Le cose stanno cambiando rapidamente ed è difficile per l’hotel stare al passo con le novità: vediamo insieme che cosa sta succedendo.

leggi l’articolo completo…

Reputazione: 8 tipologie di ospiti da cui non vorreste mai ricevere una recensione

leggi l’articolo completo...Rispondere o non rispondere? Questo è il dilemma! Ci sono volte in cui, di fronte a una pessima recensione del vostro hotel, avreste la tentazione di rispondere per le rime. Altre volte in cui capite che il silenzio è la scelta migliore.

Gli utenti preferiscono gli hotel che replicano alle reviews online, perché dimostrano carattere e attenzione ai clienti, ma affrontare certi ospiti non è facile. Come identificare chi ci troviamo di fronte e come mettere in atto la giusta strategia?

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor: come disintermediare al massimo con le Offerte Speciali

leggi l’articolo completo...Chi ha aderito alle Business Listings di TripAdvisor, sa perfettamente che, tra i servizi che offre il programma a pagamento, non c’è solo il link diretto al sito ufficiale dell’hotel, ma anche le offerte speciali.

Sottovalutate da molti, le offerte speciali di TripAdvisor possono invece rivelarsi un notevole incentivo alla prenotazione diretta, di cui oggi più che mai l’hotel ha bisogno per ridurre la dipendenza dagli intermediari. Ma non tutte le offerte speciali sono uguali, parola di TripAdvisor.

leggi l’articolo completo…

Aspettando il Be-Wizard: intervista esclusiva a Chekitan Dev

leggi l’articolo completo...È considerato una delle menti più acute della Cornell University, ha da poco pubblicato un interessante volume dedicato al branding nel settore dell’Ospitalità e sarà ospite di punta alla prossima edizione del Be-Wizard.

Per avere un assaggio in anteprima delle tematiche che tratterà all’evento, abbiamo intervistato in esclusiva Chekitan Dev.

leggi l’articolo completo…