Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Thursday 22 October 2020

Turismo estivo, un italiano su due resterà a casa

leggi l’articolo completo...Secondo l’indagine recentemente condotta da Isnart – Unioncamere, un italiano su due non andrà in vacanza nel periodo estivo.

leggi l’articolo completo…

Turismo italiano, quanto pesa l’assenza della clientela di lusso straniera?

leggi l’articolo completo...Secondo Bankitalia, gli americani che hanno trascorso almeno una notte nella nostra Penisola nel 2019 sono stati 4,4 milioni. Quanto hanno speso? 5,5 miliardi di euro, per un volume di 40 milioni circa di pernottamenti. Allargando le considerazioni oltre il turismo di matrice americana, secondo Giorgio Palmucci (presidente Enit), ad essere a rischio perdita sono 67 miliardi.

leggi l’articolo completo…

Trend estate 2020 – Identikit delle vacanze

leggi l’articolo completo...Nonostante le molte difficoltà dovute alla pandemia del COVID-19, il settore turistico italiano sta reagendo. Vediamo insieme qual è la tipologia delle vacanze di inizio estate nel nostro paese e le città che stanno registrando un maggiore afflusso turistico, secondo gli ultimi dati ufficiali forniti dall’ ENIT. leggi l’articolo completo…

Cosa prevede il Piano Colao per rilanciare il turismo italiano

leggi l’articolo completo...

“Ripartire in sicurezza” è il nome del rapporto redatto dal manager Vittorio Colao insieme alla sua task force. Incaricato dal governo Conte per gestire la ripartenza economica del paese dopo il periodo di lockdown, il “Piano Colao” individua nel turismo, nell’arte e nella cultura alcuni fra i centri nevralgici del rilancio.

leggi l’articolo completo…

Riaperture graduali dei confini europei – quali impatti sul turismo italiano?

leggi l’articolo completo...L’ Unione Europea, con una comunicazione del 16 Marzo, aveva invitato tutti gli stati membri e dell’area Schengen ad applicare restrizioni sui viaggi non essenziali, almeno per trenta giorni.

Queste limitazioni sono state poi estese fino al 15 Maggio. Ben due mesi, durante i quali l’industria dei viaggi ha subito delle conseguenze senza precedenti. Ma qual è la situazione ad oggi?

Abbiamo sentito parlare delle nuove linee guida emesse dall’ UE riguardo la riapertura dei confini all’interno dell’unione. Facciamo insieme il punto, per capire se ci sarà un’azione coordinata nella riapertura delle frontiere e per riflettere su quali potrebbero essere gli impatti sul turismo italiano. leggi l’articolo completo…

Turismo, in Italia “l’industria” dà lavoro a 4,2 milioni di persone

leggi l’articolo completo...

Secondo il rapporto di Eurostat “Tourism Satellite Accounts in Europe” rilasciato pochi giorni fa, l’Italia guida la classifica dei posti di lavoro generati dalle attività turistiche all’interno dei paesi dell’Unione Europea.

leggi l’articolo completo…

Turismo Digitale: in Italia continua la crescita ma il 70% delle strutture non ha neanche un booking engine

leggi l’articolo completo...Il Turismo Digitale resta la fiera delle occasioni perse per molti albergatori italiani. La crescita in Italia c’è anche per il comparto alberghiero, peccato che le prenotazioni da canale diretto online risultino in calo rispetto a quelle veicolate dalle OTA.

Segno di una difficoltà ancora radicata da parte delle strutture ricettive ad abbracciare consapevolmente la cultura del mercato digitale imparando a sfruttare a tutto tondo le enormi risorse che offre la Rete.

leggi l’articolo completo…

L’Economia delle Relazioni: cosa sarà del Turismo nei prossimi 10 anni

leggi l’articolo completo...In occasione del suo decimo anniversario, il Gruppo IHG (Intercontinental Hotel Group) ha indagato in un interessante report quelli che saranno i trend del Turismo nel corso dei prossimi dieci anni.

The New Kinship Economy: from travel experiences to travel relationships” è il titolo dell’analisi. Un titolo significativo, che prefigura un Turismo dove i servizi passeranno in secondo piano rispetto a un’ospitalità fatta di persone e di relazioni.

leggi l’articolo completo…

Distribuzione Online: i nuovi trend internazionali

leggi l’articolo completo...I recenti eventi internazionali di Turismo hanno lasciato emergere i più interessanti trend da tenere d’occhio in campo alberghiero. In primis sulla distribuzione online.

Alla annuale Conference for International Society Consultants e alla PhoCusWright Conference 2012 negli Stati Uniti, si è parlato di una realtà fluida, frammentata, in continuo movimento, in cui è sempre più difficile muoversi per portali e hotel indipendenti. Che cosa sta succedendo? Dove va la distribuzione online?

leggi l’articolo completo…

Ma il mercato del turismo si sta riprendendo davvero?

leggi l’articolo completo...La flessione economica dell’ultimo anno sembra stia finalmente lasciando spazio a trend positivi nel settore turistico, anche se purtroppo, soprattutto per quanto riguarda l’abbassamento delle tariffe medie degli hotel, la situazione sembra rimanere stazionaria.

Di seguito, alcune fonti e ricerche che testimoniano la situazione di incertezza che ancora domina il panorama turistico.
 
 

leggi l’articolo completo…

E-mail marketing: risultati eccezionali nel turismo

 Che l’e-mail marketing avesse un alto valore all’interno di una efficace strategia di web marketing era cosa risaputa, ma oggi questo tipo di azione promozionale sta ottenendo risultati davvero al di là delle aspettative, come dimostra questa recente ricerca nella prima fase.

Ovviamente parliamo di e-mail promozionali che non risultino come posta indesiderata, bensì posta da inviare solo ad un’utenza scelta che abbia fatto preventivamente richiesta della newsletter, e soprattutto con contenuti adeguatamente elaborati per incontrare gusti e desideri di chi legge.

leggi l’articolo completo…