Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Saturday 19 August 2017

Come ottimizzare il posizionamento su Expedia: attenzione a recensioni e tariffe

leggi l’articolo completo...Non è raro che ci venga chiesto dai nostri clienti: esiste un modo per posizionarsi in modo migliore all’interno di Expedia? Come è possibile ottimizzare le performance su questo portale?

Non è semplice rispondere, anche perché il ranking mostrato da Expedia non è fisso, ma può essere gestito di volta in volta in maniera autonoma dagli utenti, che possono ordinare i risultati per prezzo, per qualità delle recensioni, per classe dell’hotel e impostare moltissimi filtri che variano enormemente il ranking da caso a caso.

leggi l’articolo completo…

3 secondi e 40 caratteri: come scegliere le parole che contano per l’oggetto dell’e-mail

leggi l’articolo completo...L’utente, per decidere se aprire o meno un’e-mail, impiega circa 3 secondi e le lettere che abbiamo a disposizione per convincerlo a leggerla sono 40. In molti casi infatti, un oggetto della mail con oltre 40 caratteri verrà spezzato o parzialmente nascosto e il messaggio che volevamo lanciare al nostro utente, si spegnerà inevitabilmente tra i centinaia che riceve ogni giorno senza aver fatto il suo dovere.

Eppure mi capita sempre più spesso di ricevere e-mail da newsletter con titoli troppo lunghi, banali, che non catturano in alcun modo l‘attenzione o che non veicolano nessun contenuto interessante per cui valga la pena aprirle.

leggi l’articolo completo…

Foursquare e geolocalizzazione mobile: crescono le possibilità per il Turismo

leggi l’articolo completo...Dei “geolocal social-media” abbiamo già parlato qualche mese fa, soffermandoci ad analizzare le possibilità di promozione per gli hotel su Foursquare, uno dei più conosciuti, se non il più conosciuto social media di geolocalizzazione accessibile da mobile come iPhone e Smartphon.

Con Foursquare tutte le attività commerciali, comprese le strutture ricettive, possono inserire la propria azienda/venue sul social network e mettere a disposizione degli utenti registrati offerte speciali e bonus a chi faccia check-in presso la propria location.

leggi l’articolo completo…

Revenue Management: non solo tariffe

leggi l’articolo completo...Credete davvero che occuparsi di Revenue Management significhi soltanto occuparsi del pricing, delle offerte speciali, della distribuzione sui canali e in generale di quello che concerne puramente le “tariffe”?

Se è vero che oggi non è l’albergatore a decidere il prezzo delle camere, ma a farlo sono i passati e futuri clienti, l’attuale mercato e i trend emergenti , allora non esiste definizione più limitativa sul Revenue Manager.

leggi l’articolo completo…

Come conoscere in dettaglio le performance di tutte le attività di SEM

leggi l’articolo completo...Come monitorare al meglio le performance ed il ROI delle campagne SEM (Search Engine Marketing), come ad esempio SEO e Pay-per-click?

Avere un costante controllo ed essere consapevoli dell’andamento degli investimenti promozionali on-line, è di fondamentale importanza per riuscire a ripartire il budget in maniera ottimale nelle varie attività di advertising. Senza conoscere precisamente il ROI di ogni iniziativa, correrete il rischio di sprecare inutilmente le vostre risorse finanziarie.

leggi l’articolo completo…

Social Media tips: albergatori fatevi valere su Facebook!

leggi l’articolo completo...Da recenti statistiche è emerso che Facebook, nell’ultimo anno, ha raggiunto più di 500 milioni di visitatori che al mese condividono più di 30 miliardi di contenuti. In media ogni utente ha 130 amici ed è sottoscritto a più di 80 pagine, gruppi ed eventi.
Ecco perché è importante essere su Facebook, ma ancora più determinante diventa la capacità di emergere dalla massa: implementare e monitorare questo “social hub” è un’azione essenziale per ottenere vantaggi competitivi.

Trasformare i propri navigatori in possibili clienti è una delle priorità principali che tutte le strutture alberghiere cercano di raggiungere su questo canale. Certo realizzare un profilo FB è semplice, ma come mai è difficile convincere gli utenti a cliccare sul bottone “mi piace”?
Molto probabilmente si tratta di un errore strategico che avete sottovalutato. Ecco per voi alcuni consigli utili a farvi valere su Facebook:

leggi l’articolo completo…

Vi aspettiamo al TTG di Rimini!

leggi l’articolo completo...Dal 22 al 24 ottobre, Booking Blog torna al TTG di Rimini, la più importante manifestazione b2b del Turismo, a cui ogni anni partecipano le maggiori aziende leader del settore: una tre giorni densa di appuntamenti utili a migliorare l’offerta e favorire la crescita dell’ospitalità italiana.

Se sarete presenti, ci troverete allo stand 117 del Padiglione C1 di QNT Hospitality – Simple Booking, dove potremo incontrarci personalmente e discutere insieme i trend emergenti del mondo Travel e la situazione specifica del vostro hotel, come migliorarne la visibilità ed i profitti.

leggi l’articolo completo…

Twitter vs Facebook: il microblog è il più cliccato della rete e continua a crescere

leggi l’articolo completo...Twitter, il social network a 140 caratteri, continua la sua corsa alla crescita: insieme a Facebook è ormai considerato uno degli strumenti migliori per entrare in contatto con i propri clienti e fare promozione, anche se la sua efficacia in termini di CTR del messaggio sarebbe nettamente superiore a quella del colosso di Zukerberg.

Lo sostiene Social Twist, azienda di marketing che ha da poco pubblicato uno studio dedicato proprio alle modalità di sharing delle informazioni più diffuse sulla Rete.

leggi l’articolo completo…

Change Management: Albergatori, siete pronti alla sfida?

leggi l’articolo completo...Il turismo si sa, è uno dei settori più competitivi del mondo on-line, caratterizzato da uno straordinario scenario fatto di continui cambiamenti, evoluzioni, cambi di rotta e posizioni contrastanti.

Per questo l’hotel non può e non deve rimanere un’entità statica all’interno di questo panorama: l’albergatore ed il suo staff dovrebbero rimanere costantemente aggiornati sui trand di settore a livello locale ma anche internazionale, ed abbracciare le innovazioni tecnologiche con coscienza e passione, considerandole alla stregua di nuove possibilità di vendita, di promozione e di crescita.

leggi l’articolo completo…

Training Tips: sai condividere il successo dell’Hotel coi tuoi collaboratori?

leggi l’articolo completo...Per quanto possa sembrare scontato, il sorriso è il fondamento dell’ospitalità stessa, quella con la “O” maiuscola.

Quello che il front desk, i camerieri, gli addetti alle pulizie ed i collaboratori lasciano trasparire di fronte al cliente è lo specchio del rapporto esistente tra lo staff e il direttore o il proprietario dell’hotel: quando non c’è comprensione, collaborazione e condivisione, si viene a creare un vero e proprio “gap” tra le parti.

leggi l’articolo completo…

Guestscan – dove gli hotel possono recensire i clienti

leggi l’articolo completo...C’era da immaginarselo che prima o poi sarebbe nato un sito che avrebbe permesso agli albergatori di “denunciare” ai colleghi i clienti molesti, proprio come TripAdvisor permette ai clienti di denunciare agli altri viaggiatori gli hotel da evitare.

Mentre qui su Booking Blog la nostra community si scaldava contro il sito di recensioni turistiche e si chiedeva: “Perché anche noi non possiamo avere un sito dove commentare i peggiori ospiti?!”, in Gran Bretagna hanno pensato bene di passare all’azione e di aprire Guestscan, il primo servizio dedicato ai piccoli-medi hotel, b&b, case vacanza e campeggi inglesi per difendersi dai “clienti da incubo”.

leggi l’articolo completo…

Internet e social media: fate largo ai Senior

leggi l’articolo completo...I social network non sono più appannaggio solo dei giovani: lo dimostrano gli inequivocabili dati della Pew Internet & American Life, azienda no profit di analisi trend USA.

Se è vero che i social media on-line hanno visto una forte crescita del loro utilizzo praticamente da parte di utenti di tutte le età, quelli dai 50 ai 65 anni e oltre sono praticamente raddoppiati, passando dal 22% dell’aprile 2009 al 42% del maggio 2010.

leggi l’articolo completo…

Internet in hotel: free assolutamente… o no?!

leggi l’articolo completo...Questa mattina ho posto alla community Facebook di Booking Blog questo quesito: “Internet free or not Internet free? Gli hotel si dividono… e voi cosa ne pensate?”.

In men che non si dica sono stata sommersa dai commenti di risposta…tutti positivi: “Free assolutamente”; “Noi della catena best western abbiamo internet free come minimum standard….. basta farci l’abitudine. Le lamentele quando non è gratuito fioccano”; “La connessione negli hotel DEVE essere data al cliente gratuitamente altrimenti è come chiedere soldi per l’acqua calda in bagno. Si fa la figura da terzomondisti.

leggi l’articolo completo…

Anche le OTA si fanno “social”

leggi l’articolo completo...Fino ad un paio di anni fa, anche se il boom dei social media era già in fermento, i portali turistici non avevano ancora compiuto i loro primi passi in questo mondo: oggi invece la maggioranza delle OTA sembra aver abbracciato a pieno la filosofia social, attraverso l’utilizzo dei social network, soprattutto Facebook e Twitter, e dei blog turistici.

Tra i portali, il primo a sperimentare gli effetti dell’integrazione tra sito ufficiale e profilo social è stato Booking.com.

leggi l’articolo completo…