Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Friday 14 December 2018

ETTSA: le prenotazioni dirette costano quanto quelle indirette. Ma è davvero così?

leggi l’articolo completo...I costi sostenuti per spostare le prenotazioni sul canale diretto sono marginali o addirittura negativi in termini di revenue per l’hotel.” Questo è quello che sostiene la ETTSA in unno studio appena pubblicato. Un’affermazione forte ma soprattutto molto discutibile.

La European Technology and Travel Services Association (l’associazione degli intermediari) si fa forte di uno studio commissionato a un gruppo di economisti specializzati nel settore, ma la nostra esperienza ci mostra che le prenotazioni dirette nella maggior parte dei casi sono meno costose di quelle indirette.

leggi l’articolo completo…

I Metasearch non sono più solo un’opzione – Intervista Esclusiva a Ullrich Kastner di MyHotelShop

leggi l’articolo completo...I metasearch sono uno degli argomenti più polarizzanti fra gli addetti ai lavori, con opinioni che spesso differiscono in maniera sostanziale. C’è chi considera i metamotori poco più di costosi giocattoli per un hotel indipendente e chi, al contrario, ritiene che la battaglia per la visibilità e le prenotazioni dirette passi proprio da loro.

Ullrich Kastner, giovane CEO e fondatore di MyHotelShop, è un così strenuo sostenitore della seconda visione da averci costruito intorno la sua azienda, che si occupa proprio di advertising sui metamotori di ricerca per gli hotel.

Ulli si è reso disponibile per una chiacchierata sul futuro delle tecnologie alberghiere, sui metamotori e sulle opportunità per gli hotel di riprendere il controllo delle proprie vendite online.

leggi l’articolo completo…

Come trasformare il proprio hotel in una macchina da upselling

leggi l’articolo completo...Possiamo parlarne in maniera più o meno pratica, preferire l’aspetto più creativo o quello più tecnico, ma indubbiamente ci appassioniamo al digital marketing per hotel con un solo obiettivo in testa: generare più revenue diretto dal sito ufficiale.

Più che un obiettivo diciamo che ne siamo, giustamente, ossessionati. A differenza della maggior parte degli acquisti online, però, la transazione fra un cliente e una struttura non termina con la semplice prenotazione.
leggi l’articolo completo…

Il manifesto Microsoft per il futuro del business travel

leggi l’articolo completo...Il business travel è un mercato da 1,3 trilioni di dollari, un segmento spesso poco considerato ma su cui tante compagnie leader del settore hanno costruito i propri successi globali. Nonostante si tratti di un’industria fortemente basata sulla tecnologia e sullo snellimento dei propri processi produttivi, poco è cambiato nella sostanza negli ultimi dieci-quindici anni.

Almeno questa è l’idea di Microsoft, che ha prodotto in questi giorni un Manifesto il cui scopo è quello di stimolare una conversazione nel settore, cercando di svecchiare un mercato che si espande ma che pare in sostanza immutabile nei mezzi.
leggi l’articolo completo…

Distribuzione hotel: come costruire una strategia in base ai clienti

distribuzione hotel: come farla in base ai clientiScommetto che, quando stabilite la vostra strategia distributiva, di solito pensate solo a una cosa: i costi, le commissioni e le revenue. Sebbene l’aspetto economico sia fondamentale, c’è un altro fattore molto importante di cui tenere conto: i clienti.

Da dove vengono? Quanti anni hanno? Quali sono le loro abitudini di viaggio? Il mix di canali su cui investire, diretti o indiretti, deve anche e soprattutto andare incontro a loro.

leggi l’articolo completo…

Come scegliere un Channel Manager per hotel?

clicca sull'immagine per leggere di piùUno delle più importanti tecnologie per la distribuzione online del tuo hotel è senza ombra di dubbio il channel manager. Che tu ne abbia già uno o stia iniziando a esplorare le tue opzioni soltanto adesso, è fondamentale trovare il giusto prodotto per le tue esigenze.

I benefici di un channel manager di qualità sono molteplici, ma principalmente ti aiuta a distribuire simultaneamente le tue camere su OTA, GDS, grossisti, app e agenzie di viaggio, assicurandoti che tutti i canali ricevano la tua disponibilità e le tue tariffe aggiornate.

leggi l’articolo completo…

Revenue Management Software: come funzionano?

clicca per leggere di piùPochissime industrie raccolgono così tante informazioni – per giunta di ottima qualità – sui propri clienti e sulle proprie organizzazioni come gli hotel. Purtroppo questi dati vengono utilizzati poco, e raramente per migliorare i propri risultati commerciali come potrebbero.

È un peccato, perché gli hotel recuperano molte informazioni preziose che potrebbero fare la differenza: dettagli sugli ospiti, occupazione, revenue, reputazione, traffico sul sito e tanto, tanto altro.

leggi l’articolo completo…

Airbnb per Hotel: conviene davvero?

leggi l’articolo completo... Abbiamo già parlato del nuovo servizio di Airbnb pensato per gli hotel, ma non ci siamo ancora soffermati su quanto la notizia possa scuotere la distribuzione online fin dalle sue fondamenta.

E non soltanto per le basse commissioni: Airbnb ha intenzione di distribuire l’inventario dell’hotel in un modo unico, offrendo un modello che mischia l’approccio delle agenzie a quello dei grossisti.
leggi l’articolo completo…

Gli hotel ammettono la propria dipendenza dalle OTA

Ne parliamo sempre, ma ogni volta è una sorpresa scoprire quanto gli hotel siano dipendenti dalle OTA nella distribuzione del proprio inventario, mentre quasi tutti gli altri canali sono considerati decisamente meno efficienti confrontati sulla stessa scala.

Questo è uno dei tanti risultati dello studio sulla distribuzione alberghiera dell’Hotel Analytics Work Group di HEDNA, realizzato grazie alla collaborazione di più di 1050 strutture fra hotel di catena e indipendenti, e con l’appoggio di partner tecnologici come Snapshot e Triometric.
leggi l’articolo completo…

PMS: come scegliere il gestionale per hotel

Lo staff di un hotel ha già poco tempo da perdere, vista la mole di lavoro, perciò affidarsi a un gestionale che sappia facilitare e automatizzare i processi più lunghi e ripetitivi è a dir poco fondamentale.

Per questo la scelta di un Property Management System (PMS) è un momento critico per qualsiasi albergatore; un PMS influisce su tutte le attività di un hotel, motivo per cui è importante sapere cosa (e dove) cercare.
leggi l’articolo completo…

Lo stato del Business Travel nel 2018

I clienti business sono fra i preferiti da parte degli hotel; sono spesso puntuali, silenziosi e quello che desiderano sono una camera pulita e un check-out indolore.

Farà quindi piacere a tutti sapere che secondo la Global Business Travel Association (GBTA) il settore business non solo continuerà a crescere nel 2018, ma supererà i risultati già positivi del 2017.

leggi l’articolo completo…

L’Arte di Saper Rispondere alle Recensioni: 11 regole d’oro per l’hotel

leggi l’articolo completo...

Chi ci legge da tempo, saprà quanto teniamo alla causa della “Buona Brand Reputation”, uno dei cui punti cardine è proprio l’arte del saper rispondere alle recensioni online, sia su TripAdvisor, le OTA e gli altri siti di recensioni, che sui Social Network.

Oggi, rispetto a qualche anno fa, sono sempre di più gli albergatori che scelgono la strada della gestione delle reviews piuttosto che quella dell’indifferenza. Eppure sono ancora tanti coloro che puntualmente ci chiedono consigli su quale sia la migliore strategia per gestire la brand reputation, terrorizzati da commettere errori che ne danneggerebbero ancor di più l’immagine pubblica. Per questo abbiamo realizzato una summa delle migliori pratiche per rispondere alle vostre recensioni online.

leggi l’articolo completo…

5 metodi semplici per ottimizzare l’impatto del Billboard Effect del tuo hotel

Chi ha usato l’app di Tinder avrà notato come siano pochi i secondi disponibili per attrarre l’attenzione di qualcuno. Quella che conta è la prima impressione, perciò gli utenti si sforzano nel mostrare fin da subito le loro foto migliori. Del resto, con uno swipe a destra piaci e con uno swipe a sinistra non piaci. Semplice (e un po’ brutale).

Il Billboard effect non è poi così diverso, perché la visibilità acquisita nei vari canali deve essere spesa bene, mostrando il miglior volto dell’hotel per attrarre il maggior numero di visitatori.
leggi l’articolo completo…

[BTO 2017]: Instagram come alfabeto delle immagini

Instagram si è insediato nelle nostre vite, piano piano all’inizio, ormai come un canale di lettura della quotidianità. Soprattutto per i Millennials. Un’opportunità di business da non sottovalutare, anche nel settore travel.

Al BTO 2017 si discute del social media più utilizzato, contrapponendo diversi punti di vista, moderati da Marco de Mutuii, Digital Curator del Fotomuseum Winterthur.

leggi l’articolo completo…