Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Monday 17 June 2019

Come creare campagne Google Ads più efficaci per il tuo hotel

leggi l’articolo completo...Spesso l’hotel affida le sue campagne Google Ads all’agenzia web e poi si siede ad attendere le prenotazioni.

Peccato che per avere delle campagne Google Ads davvero efficaci sia indispensabile aggiungere un ingrediente che solo voi potete dare: la vostra collaborazione.

leggi l’articolo completo…

Perché è importante sapere da dove vengono le prenotazioni del tuo hotel

leggi l’articolo completo...Tracciare la provenienza delle prenotazioni dovrebbe essere un’attività scontata per chi gestisce un hotel, ma talvolta viene sottovalutata.

Per ottimizzare gli investimenti e capire come ragionano i viaggiatori, l’ideale è riuscire a sapere esattamente da dove viene ogni singola prenotazione e soprattutto tracciare anche quelle che di solito passano inosservate.

leggi l’articolo completo…

Il lato oscuro dei Metasearch: quando l’hotel è più caro delle OTA e non lo sa

leggi l’articolo completo...TripAdvisor, Google, Trivago e tutti gli altri metasearch di viaggio hanno saputo conquistare una grossa fetta di viaggiatori e hanno offerto nuovi canali di visibilità e di vendita diretta anche agli hotel. Ma come tutte le cose hanno i loro lati negativi.

Oltre ai costi sempre più alti per restare competitivi, “visto che i consumatori sono sempre a caccia del prezzo più basso, è diventato un mezzo manipolabile dai player più scaltri per cercare di offrire sempre tariffe più basse”.

leggi l’articolo completo…

Quanto cambiano le abitudini di acquisto fra tipi diversi di hotel?

leggi l’articolo completo...Gli ospiti sono come fiocchi di neve; non ce n’è uno identico a un altro. Eppure, fuori dalle preferenze soggettive, è possibile individuare abitudini e comportamenti condivisi in ogni segmento alberghierio.

Uno studio di Sojern analizza le convergenze e le divergenze fra le varie tipologie di hotel per aiutare gli albergatori a comprendere quali sono gli ospiti giusti per le proprie esigenze (e viceversa).
leggi l’articolo completo…

Hotel che non temono le OTA: le possibilità inesplorate del travel e come scovarle

leggi l’articolo completo...Ho un’amica vegana alle prese con l’organizzazione del suo matrimonio: sembra impossibile, ma sta sudando sette camicie per trovare un hotel, una villa o un ristorante dove le venga proposto un menu vegano. Tutti sono pronti a offrire un servizio eccellente a chi non ha esigenze particolari, e tutti gli altri?

Questo vale anche per molti viaggiatori. Nell’ospitalità c’è la sensazione latente che sul mercato non ci sia più spazio per crescere, che sia saturo e che ormai i grandi player del settore si siano mangiati tutte le fette di torta disponibili. Ma non è così.

leggi l’articolo completo…

Come disintermediare con il “revenue al contrario” – Intervista a Dario Ghiglione

leggi l’articolo completo...Quest’anno al TTG di Rimini abbiamo incontrato Dario Ghiglione di Villa Giada Resort a Imperia, un cliente che ci ha raccontato la sua singolare strategia di disintermediazione.

Dario ha ottenuto risultati concreti mirando ai clienti più esigenti, con tariffe più alte delle OTA ed esperienze di viaggio uniche e personalizzate. La dimostrazione che si può disintermediare senza per forza far leva sul prezzo e allo stesso tempo contribuendo alla crescita della destinazione turistica.

leggi l’articolo completo…

Google Adwords: il marchio dell’hotel può essere usato negli annunci anche se è registrato

leggi l’articolo completo...Gli hotel combattono e spendono da una vita per proteggere il loro brand name su Google Adwords, usato senza limitazioni da OTA e rivenditori. C’era solo un modo per impedire loro di farlo: trasformare il nome dell’hotel in un marchio registrato.

Adesso a quanto pare le cose sono cambiate e Google dichiara che anche i marchi registrati possono essere utilizzati nei testi degli annunci dai rivenditori.

leggi l’articolo completo…

Come rendere il sito dell’hotel a prova di millennial

leggi l’articolo completo...I millennial restano tra i potenziali clienti più appetitosi per gli albergatori. Grandi amanti dei viaggi, disposti a spendere ogni anno di più per visitare il mondo, sono anche molto esigenti da accontentare.

Ecco perché c’è bisogno di avere un sito web all’altezza delle loro aspettative. Il vostro com’è?

leggi l’articolo completo…

Come sapere se il tuo marketing sta funzionando davvero

leggi l’articolo completo...Misurare i risultati del proprio lavoro è sempre stata una nota dolente per i professionisti dell’hotel marketing.

Prima mancavano i dati, ora sono forse troppi e non sempre ci possiamo basare su un approccio olistico per assicurarci di aver fatto la scelta giusta.

leggi l’articolo completo…

Ricerca Google: ecco come spingere all’acquisto il viaggiatore indeciso

leggi l’articolo completo...Ai viaggiatori non piacciono le brutte sorprese, ecco perché di solito impiegano tanto tempo per decidere se, come e dove prenotare. Prima di partire, cercano conferme e rassicurazioni.

Anche l’hotel può e deve diventare un punto di riferimento per gli utenti, perché sciogliere i dubbi può essere cruciale per guadagnare prenotazioni in più.

leggi l’articolo completo…

Google lancia le campagne Promoted Hotels

leggi l’articolo completo...Sembra che a casa Google ogni settimana ci sia sempre qualcosa di nuovo per gli hotel che bolle in pentola. Pochi giorni fa Google ha infatti dichiarato che sta testando le nuove campagne a pagamento Promoted Hotels.

Con queste campagne, potrete far comparire il vostro hotel in cima ai risultati delle  mappe di Google.

leggi l’articolo completo…

La ricetta di Expedia per una strategia Mobile che funziona

leggi l’articolo completo...Una volta gli smartphone erano considerati una piattaforma usata dai clienti solo e soltanto per una ricerca frettolosa, ma nel 2018 le prenotazioni via mobile sono schizzate in alto, con i trend che puntano verso un futuro sempre più cellulare-centrico.

Sfruttare al massimo i dispositivi portatili utilizzando la minor quantità di risorse è fondamentale per il successo di un hotel.
leggi l’articolo completo…

Booking.Basic usa le tariffe migliori di altri intermediari

leggi l’articolo completo...Se pensavate che non potesse più sorprenderci, c’è un nuovo sviluppo su Booking che potrebbe avere notevoli ripercussioni sulla gestione delle tariffe da parte di un hotel. Da qualche giorno il colosso olandese riceve inventario con tariffe esclusive anche da altre OTA.

Seppure non sia ancora chiaro se si tratti o meno di una strategia di ampio respiro per la creazione di un nuovo marketplace, Booking sta mostrando alcune tariffe fortemente scontate su alcune strutture come parte di un nuovo servizio chiamato “Booking.Basic”.
leggi l’articolo completo…

Mobile-First: come un sito ottimizzato equivalga a maggiori entrate

leggi l’articolo completo...Parliamo spesso dell’importanza della velocità di caricamento di un sito, specialmente mobile, ma è la prima volta che possiamo valutare l’impatto economico di un sito lento.

Google ha recentemente pubblicato un nuovo strumento che aiuta le aziende a confrontare le prestazioni del proprio sito ufficiale in modalità mobile con quelle della concorrenza, potendo anche misurare l’impatto che la diminuzione dei tempi di caricamento può avere sul revenue. I risultati sono molto significativi.
leggi l’articolo completo…